•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: mercoledì, 12 febbraio, 2014

articolo scritto da:

Governo, D’Alema sulla staffetta di ieri e di oggi

Governo, D'Alema sulla staffetta di ieri e di oggi

Governo, D’Alema sulla staffetta di ieri e di oggi

Massimo D’Alema in queste ore in cui sembra più probabile un cambio al vertice di Governo tra Letta e Renzi scrive al Corriere per una precisazione. D’Alema scrive: succedere a Prodi “fu un errore” e “non perché avessi tramato contro qualcuno, al contrario avevo cercato fino all’ultimo di sostenere il governo Prodi. Ma perchè avevo sottovalutato l’incomprensione che questa vicenda avrebbe generato nel nostro stesso popolo e il peso di una campagna di delegittimazione che da subito Berlusconi mise in atto. E che ben presto trovò una eco, carica persino di rancore e di menzogne, anche nel nostro campo”.

governo, dalema sulla staffetta di ieri e di oggi

D’Alema parla del parallelismo tra l’ipotesi di una staffetta tra Letta e Renzi e l’autunno del 1998. Si tratta, prosegue, di due situazioni “non paragonabili”. Innanzitutto per il fatto che “il governo Prodi non cadde per iniziativa del nostro partito, né mai io ne sollecitai le dimissioni”, ma “perché venne meno la fiducia di Rifondazione comunista”. Allora, spiega, “si aprì una difficile crisi” e “bisognava cercare di costituire un governo. Pensai a Carlo Azeglio Ciampi”, ma Prodi “aveva richiesto l’incarico per sé con un mandato esplorativo”.

A questo punto, ricorda, Cossiga “disse no a Prodi e rilasciò una pesantissima intervista contro Ciampi”. Vista la situazione Scalfaro, continua, propose di formare un nuovo governo politico con l’appoggio dell’Udr oppure di dare al presidente del Senato l’incarico e “io chiesi che fossero il centrosinistra e l’Ulivo a decidere”. Ci fu una riunione, racconta, e alla fine “mi informarono dell’esito”, di avere deciso il nome di D’Alema. Oggi, sottolinea, “c’è una nuova generazione al comando, si prenda le sue responsabilità, lasciando perdere i rancori e le menzogne del passato”.

Redazione




Speciale immigrazione

Immigrazione in Italia

Guerra economica con la Francia

Guerra economica con la Francia

Acquisizioni francesi in Italia

Partiti politici italiani

partiti politici italiani: l'archivio - statuti, programmi, bilanci

Sondaggi Politici

Sondaggi politici - tutti i dati sulla fiducia di leader ed istituzioni

articolo scritto da:

22 Commenti

  1. Giovanni LG Zanoli ha scritto:

    ci manca solo lo scoiattolo che incarta la cioccolata…

  2. Massimo Siliato ha scritto:

    Il Veggente di Zappolino e’ peggio del Comunista .

  3. Giorgen Rock ha scritto:

    A me sembra lo stesso schifo, solo che prima era piu’ subdolo

  4. Filippo Valera ha scritto:

    Resta sembre il fatto che al popolo non è gradito che qualc’uno, chi che sia, vada al governo senza avere preso neanche un solo voto per averne diritto…

  5. Anna Casagni ha scritto:

    Bugiardo tu e Bertinotti, compagni di merenda.

  6. Marcello Novelli ha scritto:

    D’Alema, stai zitto!

  7. Giovanni Falzacappa ha scritto:

    pinocchio

  8. Enrico Macchi ha scritto:

    Le solite facce e le solite porcate, sempre più vergognosi.

  9. Luigi Babbetto ha scritto:

    Che schifo il Pd il peggio del peggio ho strappato la tessera e voto Grillo

  10. Luigi Birindelli ha scritto:

    la giglottina ci vorrebbe ma kuella vera

  11. Paolo Concetti Pcont ha scritto:

    Capirai…. si aprirá un processo di revisione e santificazione

  12. Mimmo Golfi ha scritto:

    ATTENTI A QUEI DUE !!!!

  13. Fernando Giannoni ha scritto:

    Baffino si defila, ma non è come dice lui. Anche questa volta sta tramando e sono i suoi a voler far fuori Letta per poter poi far fuori Renzi, tenendolo sulla graticola.

  14. George Ross ha scritto:

    Si rivedono i ferri arruginiti !!!!

  15. Arnaldo Barocci ha scritto:

    Adesso ne abbiamo altri due

  16. Giuseppe Pontello ha scritto:

    …buffoni comunisti buffoni…

  17. Rita Manconi ha scritto:

    e lui si è sacrificato. povero

  18. Mimmo Ristori ha scritto:

    D’Alema sta chiaramente pensando te l’ho messo bene nel sedere e l’altro ahi che male. D’Alema, Bertinotti, Diliberto, Turigliatto, Rossi, Rizzo, Ferraro, Giordano e con loro tutti i radical-sinistri andassero a remengo, sono stati gli utili idioti del berlusconismo.

  19. Lidia Mora ha scritto:

    ma vai a cagare

  20. Michele Molinaro ha scritto:

    Peggio di Pinocchio.

  21. Borri Paolo ha scritto:

    cip e ciop

Lascia un commento