•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: mercoledì, 19 febbraio, 2014

articolo scritto da:

Appalti Palazzo Chigi, Luigi Bisignani agli arresti domiciliari

Ai domiciliari Luigi Bisignani e il generale Antonio Ragusa. L’uomo d’affari Luigi Bisignani e il generale dei Carabinieri Antonio Ragusa,sono agli arresti domiciliari nell’ambito di un’inchiesta della procura di Roma su presunte irregolarità legate all’affidamento di un appalto per i servizi informatici e di sicurezza per la Presidenza del Consiglio nel 2010. 

I provvedimenti sono stati eseguiti dal nucleo della Polizia tributaria della Guardia di Finanza e dai Carabinieri del Ros.

Bisignani è accusato di frode fiscale, mentre a Ragusa sono contestate corruzione e turbativa d’asta: nel 2010, era capo Dipartimento della Risorse Strumentali di Palazzo Chigi.

Già in altre occasioni il nome di Luigi Bisignani è entrato  inchieste giudiziarie. Nel 1993 la procura di Milano ha chiesto il suo arresto per violazione della legge sul finanziamento pubblico dei partiti nell’ìinchiesta Enimont. Il 7 gennaio ’94 Bisignani fu arrestato. Nel 1998 la Cassazione confermò la sua condanna a 2 anni e sei mesi.

luigi bisignani

 

Più di recente Bisignani è stato coinvolto nell’inchiesta sulla cosiddetta P4: presunta associazione a delinquere che avrebbe operato nell’ambito della pubblica amministrazione e della giustizia. La cosiddetta P4 avrebbe avuto l’obiettivo di “gestire e manipolare informazioni segrete o coperte da segreto istruttorio, oltre che di controllare e influenzare l’assegnazione di appalti e nomine, interferendo anche nelle funzioni di organi costituzionali”.

Redazione




Condividi su

Sondaggio ius soli

Sondaggio ius soli

Quanto conosci Donald Trump? Clicca sul suo volto e fai il quiz!

Quiz Donald Trump

Termometro delle voluttà

La ricetta di Orlando

La ricetta di Orlando

Elezioni Francia

Elezioni Francia

Tutte le elezioni del 2017

Una grafica interattiva che mostra tutte le elezioni del mondo nel 2017

Nipoti di Maritain

Nipoti di Maritain

articolo scritto da:

Lascia un commento