•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: mercoledì, 19 febbraio, 2014

articolo scritto da:

Sì del Senato, decreto-legge carceri è legge

Il Senato ha approvato, con 147 sì e in seconda lettura, il decreto-legge cosiddetto “svuota carceri”. Decreto che, poiché già approvato dalla Camera, diviene ufficialmente legge dello Stato.

Molteplici gli aspetti disciplinati dalla nuova disciplina: più diritti per i detenuti e misure per sfoltire le carceri come l’ampliamento dell’affidamento in prova o uno ‘sconto di pena’ ulteriore, boss esclusi, ai più meritevoli sono le principali nuove norme  sulle carceri previste. Fra le quali spiccano anche il reato autonomo di piccolo spaccio e gli incentivi all’uso dei braccialetti elettronici e all’espulsione degli stranieri che si trovano in carcere.

Per cominciare, quindi, la legge punta molto sul potenziamento degli strumenti di controllo elettronici, a cominciare dai braccialetti, che diventeranno la regola e verranno prescritti per tutti i detenuti agli arresti domiciliari. Strettamente connessa a questa misura vi è poi la disposizione che consente di scontare presso il domicilio la pena detentiva (anche se parte residua) non superiore a 18 mesi, restando ferme le esclusioni già previste per i delitti gravi o per altre particolari circostanze.

carceri

Altra misura importante è l’ampliamento della misura dell’espulsione degli stranieri in sostituzione della detenzione nelle carceri italiane: non solo vi rientra  (come è oggi) lo straniero che debba scontare 2 anni di pena, ma anche chi è condannato per un delitto previsto dal testo unico sull’immigrazione purché la pena prevista non sia superiore nel massimo a 2 anni e chi è condannato per rapina o estorsione aggravate.

Degna di nota anche l’istituzione del Garante nazionale dei diritti dei detenuti, costituito da un collegio di tre membri, scelti tra esperti indipendenti, che resteranno in carica per 5 anni non prorogabili. Compito del garante nazionale è vigilare sul rispetto dei diritti umani nelle carceri e nei Cie. Può liberamente accedere in qualunque struttura, chiedere informazioni e documenti, formulare specifiche raccomandazioni all’amministrazione penitenziaria. Ogni anno il garante trasmette al parlamento una relazione sull’attività svolta. Affievolite, infine, le pene chi è colto a spacciare piccole quantità di stupefacenti: niente più bilanciamento delle circostanze, con il rischio (come è oggi) che l’equivalenza con le aggravanti come la recidiva porti a pene sproporzionate.

Quanto conosci Donald Trump? Clicca sul suo volto e fai il quiz!

Quiz Donald Trump

Elezioni Francia

Elezioni Francia

Tutte le elezioni del 2017

Una grafica interattiva che mostra tutte le elezioni del mondo nel 2017

Termometro delle Voluttà

Donnie Trumpo

Donnie Trumpo

Nipoti di Maritain

Nipoti di Maritain

articolo scritto da:

Lascia un commento