•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: mercoledì, 26 febbraio, 2014

articolo scritto da:

Sondaggio Piepoli: fra i “sindaci del cambiamento” maggiore fiducia in Accorinti e Pisapia

sondaggio piepoli

Sondaggio Piepoli: fra i “sindaci del cambiamento” maggiore fiducia in Accorinti e Pisapia

Il quotidiano La Repubblica pubblica un sondaggio realizzato dall’Istituto Piepoli avente ad oggetto il giudizio nei confronti di sei significativi sindaci italiani del “cambiamento”: il torinese Piero Fassino, il milanese Giuliano Pisapia, il sindaco di Roma Ignazio Marino, il napoletano Luigi De Magistris, il sindaco di Palermo Leoluca Orlando e il messinese Renato Accorinti.

Fra questi, chi gode della maggior fiducia è il sindaco di Messina Accorinti (54%), tra i fondatori del movimento “No Ponte”, seguito da Giuliano Pisapia (52%): i soli ad andare oltre la soglia del 50% nella fiducia personale. In coda invece fra i sei, il sindaco di Napoli De Magistris (25%), eletto nel 2011 e leader del “Movimento Arancione”.

Nel confronto fra la fiducia nel primo cittadino e il gradimento verso il loro operato, chi risulta ricevere un gradimento più alto è il milanese Pisapia con un buon 49% e soltanto tre punti percentuali in meno della fiducia personale, mentre i “gap” sono più elevati per altri sindaci, ad esclusione di Fassino, al 41% di gradimento contro il 44% di fiducia.

 sondaggiosondaggio piepoli

Dettagliando il gradimento per settore dell’attività comunale, Pisapia e Fassino ottengono ampi consensi nella attività culturali (65%), mentre nei servizi ai cittadini molto positivo è ancora il dato di Pisapia (57%) a differenza di quello degli altri sindaci. Ottimo giudizio verso le politiche per il turismo di Fassino (58%), così come il sindaco di Torino (che ha raccolto l’eredita dell’amministrazione Chiamparino) è il più gradito anche nei settori della sicurezza e dell’ambiente. Si riduce molto il gradimento verso un po’ tutte le Amministrazioni analizzate per quanto riguarda in particolare viabilità e trasporti, nonché il sostegno al commercio e all’economia cittadina.

Infatti, mentre le iniziative culturali secondo il sondaggio Piepoli risultano essere il “punto di forza” di tutti, i “punti deboli” si concentrano nella viabilità cittadina (è il caso di Marino, De Magistris e Orlando) e nelle attività per il sostegno all’economia (è così in particolare per Fassino, Pisapia, De Magistris e Accorinti): in quest’ultimo caso il dato non sorprende visto il momento di periodo di crisi economica dell’intero Paese.

sondaggio piepoli

Condividi su

Speciale immigrazione

Immigrazione in Italia

Quanto conosci Donald Trump? Clicca sul suo volto e fai il quiz!

Quiz Donald Trump

Termometro delle voluttà

Mai dire Mao

Mai dire Mao

Guerra economica con la Francia

Guerra economica con la Francia

Acquisizioni francesi in Italia

Tutte le elezioni del 2017

Una grafica interattiva che mostra tutte le elezioni del mondo nel 2017

Nipoti di Maritain

Nipoti di Maritain

articolo scritto da:

1 Commento

  1. Giorgio Campilongo ha scritto:

    Parlando di sindaci del cambiamento, più che Fassino ci sarebbe stato bene Zedda di Cagliari (o anche Doria di Genova). Bisognerebbe dirlo a Piepoli.

Lascia un commento