•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: venerdì, 21 febbraio, 2014

articolo scritto da:

De Magistris: “Sono in sintonia con Tsipras. Renzi? Il suo Pd è un’opportunità di cambiamento”

corte dei conti dichiara fallimento comune di napoli

Italia dei Valori, Movimento Arancione, Rivoluzione Civile. Sembra non esser finito qui il peregrinare di Luigi De Magistris: al timone del Comune di Napoli dal 1° giugno 2011, l’ex magistrato è ora alla ricerca di una nuova identità politica. Si guarda intorno il sindaco, ma sempre nell’area del centrosinistra: due i nomi, e non serve un grandissimo sforzo di fantasia, a cui dedica massima attenzione. Matteo Renzi e Alexis Tsipras.

Partiamo dal primo: “Renzi mi piace, è un sindaco. E conosce i problemi veri del Paese” – dice De Magistris in un’intervista a ‘l’Espresso’ – “La sua vera, grande scommessa sarà il Sud. Qui sta nascendo una nuova classe dirigente forte, penso a Emiliano, penso a Orlando. C’è una rinnovata voglia di legalità e di rilancio. Se saprà capirla, sarà una svolta vera per l’Italia”. Il primo cittadino partenopeo prova poi ad offrire l’esempio della sua città al Presidente del Consiglio incaricato: “Non mi colloco, ma oggi il Pd di Renzi è una grande opportunità di cambiamento per tutti. E Napoli può essere un bel laboratorio per la nuova sinistra italiana”.

Poco meno di tre anni fa, De Magistris si rese protagonista di un successo elettorale sorprendente: 128.303 voti al primo turno (27,5%), ballottaggio insperato, preferenze raddoppiate al secondo turno (264mila voti, 65,3%) e vittoria. Un boom. Alle amministrative del 2011 lui a Napoli, Pisapia a Milano e Zedda a Cagliari riuscirono con le loro vittorie nell’impresa di dare nuova linfa al centrosinistra. Tre personalità fuori dagli schemi usuali; anche oggi De Magistris ribadisce il concetto e prova a farne un vanto: “Io non ho un partito, né vi aderisco. Il sindaco di Vienna, quando gli spiegai che non avevo riferimenti nella politica italiana, mi disse: ‘Certo, è Napoli il tuo partito’. Ed è così, proprio così”.

Ed ecco il riferimento a Tsipras, il condottiero greco venuto da fuori, il leader di Syriza candidato alla Presidenza della Commissione UE e sostenuto da ciò che rimane della sinistra radicale italiana: “Napoli è il centro della mia azione. Ma mi sento vicino a Tsipras. Mi sembra molto simile a quello che stiamo facendo qui”.

Chiuso il capitolo sul mondo della sinistra, De Magistris si dedica a Silvio Berlusconi. Si accendono i riflettori sul Cavaliere, e arriva il colpo di scena: “Non mi piace l’idea che un politico debba finire per via giudiziaria, perchè è una sconfitta della politica. Io non demonizzo Berlusconi, e critico chi lo fa” – ammette il sindaco di Napoli – “Bisogna avere un po’ più di cautela nel legittimarlo, così come nel denigrarlo: corriamo il rischio concreto di farne un martire. Ecco, forse in questo senso, Renzi una mano gliel’ha data”.





L’inglese impeccabile di Virginia Raggi – CLICCA IL VIDEO

L'inglese impeccabile di Virginia Raggi

Sondaggio Referendum Costituzionale

sondaggio referendum costituzionale

La domanda del giorno

Ultimo giorno di sondaggi: chi vincerà il referendum costituzionale?

Risultati

Loading ... Loading ...

Tutte le elezioni del 2016

Una grafica interattiva che mostra tutte le elezioni del mondo nel 2016

Riforma Costituzionale: clicca sulla Costituzione e fai il quiz!

Quiz Riforma Costituzionale

Termometro delle Voluttà

DaSì o No?

DaSì o No?

articolo scritto da:

12 comments
Giulio Giliberti
Giulio Giliberti

Anche io sono con Tsipras. Però resto a guardare cosa farà il PD renziano

Valerio Cianfrocca
Valerio Cianfrocca

No quelli sono comuni amministrati da amici di amici quindi è tutto a posto...

Alessandro Sbarufatti
Alessandro Sbarufatti

Cambiamento = half ano ministro degli interni. Kazakistan non dice niente a nessuno?

Mauro Portoso
Mauro Portoso

e' meglio che cambi mestiere? napoli docet!!!

Umberto Banchieri
Umberto Banchieri

Tutti in sintonia con Tsipras in Italia.... I casi son due: o lui è un pallaro e quindi li attira o piace circondarsi di pallari (visto chi è venuto a cercare come supporto in Italia)...

Federico Maestri
Federico Maestri

Luigi, con tutta la stima, ma come si fanno a dire queste due cose nella stessa vita? Figuriamoci nella stessa frase...

Simone Roy
Simone Roy

Un'opportunità di cambiamento con Angelino Alfano agli interni? Ma faccia il suo lavoro di sindaco e non il comico

Francesco Bacci
Francesco Bacci

napoli, secondo la corte dei conti, è fallita e questo scemo ha il coraggio di parlare. Non ho parole.