•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: martedì, 25 febbraio, 2014

articolo scritto da:

Sondaggio Emg per Tg La7: il PD attorno al 30%, contrazione di indecisi e astenuti

sondaggio emg tg la7

Sondaggio Emg per Tg La7: il PD attorno al 30%, contrazione di indecisi e astenuti

Presentato durante il Tg La7 di Enrico Mentana, come ogni lunedì, il sondaggio realizzato da Emg sulle intenzioni di voto ai partiti: il primo successivo alla presentazione della squadra di governo da parte del nuovo Presidente del Consiglio Matteo Renzi, anche non se si evidenziano conseguenze particolarmente significative in termini di consenso.

Chi cresce maggiormente rispetto alla scorsa settimana è Forza Italia, che passa dal 21,2% al 22%, così come nell’ambito della stessa coalizione, torna ad avanzare leggermente il Nuovo Centrodestra al 3,7% (+0,3%); flessione per le restanti forze politiche di centrodestra ed in particolare per la Lega Nord al 3,8% (-0,4%) e l’UDC all’1,9% (-0,4%). Complessivamente la coalizione viene accreditata così del 35,6%, molto vicina al centrosinistra che dopo la flessione della scorsa settimana risale lievemente fino al 35,1%: il Partito Democratico di Matteo Renzi avanza infatti dal 29,4% al 29,8% e Sinistra Ecologia e Libertà raggiunge il 3,7% (+0,2%).

 sondaggio emg tg la7

sondaggio emg tg la7

Stabile rispetto a sette giorni prima al 23,6% il MoVimento 5 Stelle, nonostante quanto accaduto nell’ultima settimana, con in particolare la diretta streaming della consultazione fra Renzi e la delegazione del movimento guidata da Beppe Grillo. Variazioni non significative per tutte le restanti forze politiche, la più importante delle quali rimane Scelta Civica, che non supera però ormai l’1,6%. Il dato forse più significativo della settimana è probabilmente la contrazione dell’area dell’astensione al 31% (-1,4%), cui si aggiunge la lieve diminuzione degli indecisi al 15,4%, facendo passare l’area di coloro che non esprimono una preferenza per un partito dal 50,7 % al 48,6%.

sondaggio emg tg la7

sondaggio emg tg la7

sondaggio emg tg la7

Il sondaggio Emg ha rilevato inoltre le intenzioni di voto in un ipotetico ballottaggio fra centrodestra e centrosinistra, essendo entrambe le coalizioni al di sotto della soglia del 37% fissato dalla legge di riforma elettorale in discussione alle Camere: in questo caso prevarrebbe il centrosinistra con il 51,8%.

 Infine, il primo dato sulla fiducia nel neo-Presidente del Consiglio Matteo Renzi è del 40%, a fronte dell’ultimo dato riferito ad Enrico Letta che non superava invece il 24%.

sondaggio emg tg la7

sondaggio emg tg la7


L’inglese impeccabile di Virginia Raggi – CLICCA IL VIDEO

L'inglese impeccabile di Virginia Raggi

Sondaggio Referendum Costituzionale

sondaggio referendum costituzionale

La domanda del giorno

Dimissioni Renzi: Che cosa succederà ora?

Risultati

Loading ... Loading ...

Tutte le elezioni del 2016

Una grafica interattiva che mostra tutte le elezioni del mondo nel 2016

Riforma Costituzionale: clicca sulla Costituzione e fai il quiz!

Quiz Riforma Costituzionale

Termometro delle Voluttà

DaSì o No?

DaSì o No?

articolo scritto da:

5 comments
Fausto Benzo
Fausto Benzo

Risposta a Lucia Annunziata che ieri ha stroncato il discorso al senato di Matteo Renzi. Cara Lucia,non pensi che i discorsi dei premier precedenti,bene esposti, con trasporto,enfasi,pieni di contenuti sia nei programmi che nelle idee;rivelatesi in seguito un fallimento per l'incapacità di esecuzione e di realizzazione che hanno portato l'Ialia sull'orlo del baratro?grandi uomini della politica che con i loro interventi hanno impoverito gli Italiani,aumentato le tasse ai settori più deboli e protetto i loro privilegi?non pensi cara Lucia di non essere stata abbastanza capace nel settore dell'informazione lottare contro la corruzione dilagante in politica?contro tutti i privilegi dei professionisti della casta?Molte volte abbiamo assistito nelle tue interviste Tv elogiare uomini professionisti della politica che poi sono risultati dannosi per l'incapacità di governare; non abbiamo mai sentito da te un “mea culpa” (vedi D'Alema oppure Prodi)non abbiamo mai notato da parte tua una vera presa di posizione per i più deboli e per gli ultimi;ogni tanto da parte tua spendevi qualche parola in loro difesa al riparo della tua pancia sazia e piena ,niente di più!Tu ed i tuoi colleghi dei media dell'informazione siete colpevoli come i professionisti politici di questo fallimento. Ognuno di voi ha difeso l'uomo politico più vicino al proprio orticello a prescindere dalla vera capacità di operare.Ogni sera si assiste ad un coinvolgimento mediatico incredibile ogni emittente Tv trasmette un programma pieno di professionisti della politica e dell'informazione,i quali a prescindere dalla verità discutono difendendo (recitando) pensieri ed argomenti che fanno parte della loro appartenenza politica,fregandosene altamente del popolo, anche se dicono da spudorati bugiardi di difendere.Allora cara Lucia, io penso che i responsabili del degrado di questa nazione oltre i politici incapaci e corrotti,sono anche tutti i giornalisti anche loro incapaci e corrotti.Se fino ad oggi i bravi e capaci illustratori della politica hanno distrutto l'Italia chi lo sa,se uno come Renzi incapace di fare discorsi carichi di programmi illustrativi come tu vorresti ascoltare;non sia invece capace di cambiare il modo becero di fare politica?Siamo stanchi di tutto e di tutti i giornalisti che parlano e scrivono bene di uomini politici che poi non attuano un bel niente.Renzi è un altra cosa è più pratico che politico,tu e tutti gli altri bravi professionisti non lo avete capito? Io penso che i tuoi pensieri difendono sempre e comunque il tuo orticello fatto di piante ornamentali spinose, non di verdura fresca da portare in tavola.

Francesco Santarsiere
Francesco Santarsiere

Eppure secondo me alle prossime elezioni il partito dell'astensione sfiorerà il 50%...

Bruno Bral
Bruno Bral

Finché la gente voterà per i partiti tradizionali non ci sarà futuro per questo Paese......

Nunzio Censabella
Nunzio Censabella

Per lo stesso motivo per il quale mettono Udc e Ncd con Forza Italia. A Roma c'è un governo di larghe intese (anche se politico) i cui contraenti dicono che sono insieme solo momentaneamente; mentre alle amministrative i due poli non hanno mai spesso di essere come li conosciamo. Un esempio? In Sardegna non ha vinto il solo Pd; ma Pd, Sel, Verdi, Idv, Prc e PdCi ...

Paola Valenti
Paola Valenti

Ma perche' mettete sel con il pd se mon ci governa insieme?