•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: martedì, 25 febbraio, 2014

articolo scritto da:

Comune Napoli, De Magistris pronto a chiedere un salva-Napoli

corte dei conti dichiara fallimento comune di napoli

La Corte dei Conti ha dichiarato il fallimento del Comune di Napoli. Secondo la magistratura contabile, infatti, a Napoli un cittadino su due non paga le tasse né le multe. Le Amministrazioni Comunali che si sono susseguite negli ultimi anni hanno accumulato un buco di bilancio, dovuto principalmente alla loro incapacità di riscossione delle entrate tributarie.

In altre parole, tra il 2009 e il 2011 i tributi propri, ovvero IMU, ICI, Tarsu, ha avuto un tasso di evasione pari al 50%, elemento estremamente grave, se si considera che tali entrate pesano per l’88% delle entrate correnti, prendendo a riferimento il bilancio del 2012. Non solo, a non essere riscosse sono anche le multe stradali che, hanno visto aumentare progressivamente la percentuale di cancellazione negli ultimi 5 anni, fino a raggiungere il 30%.

Il dissesto finanziario del Comune di Napoli ha natura decennale e non ha fatto altro che peggiorare. Secondo la Corte, il Comune continua a iscrivere a bilancio crediti risalenti a più di dieci anni fa, per una cifra pari a 68 milioni di euro, dalla dubbia esistenza.

Le spese per il personale sono, inoltre, incongruenti con la normativa vigente. Oggi esse si attestano al di sopra del limite del 50% delle uscite e sono iscritte al bilancio con poste troppo al di sotto della loro reale entità, afferma la Corte.

Il Piano di riequilibrio cui Napoli è soggetta da un anno e mezzo è stato anch’esso oggetto del controllo della Corte dei Conti: esso, incentrato sulle dismissioni immobiliari, avrebbe dovuto portare 730 milioni di ricavi.

sindaco di napoli de magistris

 

Tuttavia, statuisce la delibera della Corte dei Conti, la mancanza di un crono programma per le alienazioni “esprime l’assenza, da parte dell’ente, di un effettivo controllo delle operazioni”. Per di più, risulta che i 730 milioni siano una cifra sovrastimata di circa sei volte. De Magistris ha già dichiarato di essere pronto a chiedere un SalvaNapoli, sul modello del SalvaRoma. La prima matassa da sbrogliare per il Governo Renzi-Delrio.

Annalisa Boccalon




Quanto conosci Donald Trump? Clicca sul suo volto e fai il quiz!

Quiz Donald Trump

Elezioni Francia

Elezioni Francia

Tutte le elezioni del 2017

Una grafica interattiva che mostra tutte le elezioni del mondo nel 2017

Termometro delle Voluttà

Donnie Trumpo

Donnie Trumpo

Nipoti di Maritain

Nipoti di Maritain

articolo scritto da:

70 Commenti

  1. Mauro Agus ha scritto:

    e io pago…..

  2. Massimo Bagnoli ha scritto:

    Non so voi ma io mi sono rotto i coglioni, non è possibile che a dirigere ci siano i mediocri (nel migliore dei casi) e quelli preparati debbano fuggire. E’ tutto al rovescio

  3. Piero Bazzoni ha scritto:

    Cosa ha fatto per non farlo fallire ?

  4. Gino Mastrangelo ha scritto:

    Si riferisce a debiti pregressi della precedente giunta,prima di commentare informatevi,e poi per Roma e Milano il governo ha fatto leggi su misura,perché per Napoli no?

  5. Annamaria Cesini ha scritto:

    Forse sarebbe meglio lasciare la amministrazione a qualcun altro così chi critica avrà la opportunità di far capire quanto vale oppure di sputtanarsi definitivamente. La seconda è più probabile

  6. Massimiliano Guatteo della Banda ha scritto:

    diamolo in gestione alla Camorra, tanto… Lo Stato ha comunque perso, quindi che si pigli i debiti lei stavolta.

  7. Piero Garuti ha scritto:

    Salvanapoli ? Certo come no , se volete vi diamo anche il sangur

  8. Guido Odissea ha scritto:

    Non ho mai avuto fiducia di questo Sindaco, certo che Napoli è proprio sfortunata!! Non merita questa sorte. LE TASSE VANNO FATTE PAGARE!!!

  9. Lucio Bufo ha scritto:

    azzo! 🙁

  10. Lorenzo Gabrielli ha scritto:

    e pazienza, ce ne faremo una ragione

  11. parigimarco ha scritto:

    MariuzzoAndrea evasione tributi locali 50‰…. Le Cayman le abbiamo in casa, come dice Ricolfi.

  12. Guido Zaccaro ha scritto:

    Paga…ma darlo in gestione alla camorra?..quelli si fan pagare….anzi per non essere scambiato per razzista..alla camorra diamogli l’italia intera…

  13. Giancarlo Bocchetti ha scritto:

    Ok ok ok. Comune di Napoli fallito con 600 mln di debiti mi pare di aver capito…ma c’è un qualche motivo per il quale il comune di Torino con oltre 4 miliardi di debiti (citàà più idebitata d’europa) non è ancora fallito ? O sempre il solo caro e vecchio antimeridionalismo del sistema “Italia” ? http://www.ilsole24ore.com/art/notizie/2011-11-12/sono-torino-milano-citta-105247.shtml?uuid=AaiuLuKE

  14. Giancarlo Bocchetti ha scritto:

    Se la sono già presa l’italia, vamoraa , mafia e Ndrangheta, e da un bel po’

  15. Lucio Contini ha scritto:

    Quanti miliardi di Buco ha fatto Masaniello?… Che vada a Parma a prendere lezioni se non è capace, altro che Coppa Davis!

  16. Lucio Contini ha scritto:

    Per Parma non è stata fatta nessuna legge. Parma aveva 860 miliono di debiti “pregressi”, in 2 anni di giunta 5S il debito del Comune è stato risanato… Tu che sei informato, di quanti milioni è stato ridotto il debito di Napoli durante la giunta di De Magistris?

  17. Gino Mastrangelo ha scritto:

    Parma è un morso di città la vuoi forse paragonare con Napoli che ha 2 milioni di abitanti?

  18. John Lollo-fixer Belu ha scritto:

    O fenomeno……

  19. Stefania Petrilli ha scritto:

    64ml di euro, ma questo già nel secondo anno di amministrazione de magistriana

  20. Stefania Petrilli ha scritto:

    cmq tranquilli la corte dei conti non si è ancora espressa sul ricorso, non tirate i piedi 🙂

  21. Gustavo Gesualdo ha scritto:

    Senza la risoluzione della questione meridionale, della questione morale e della questione mafiosa, nessun decreto salva-comuni salverà davvero qualcosa o qualcuno.

  22. Stefania Petrilli ha scritto:

    Parma? dove si trova?

  23. GustavoGesualdo ha scritto:

    Senza la risoluzione della questione meridionale, della questione morale e della questione mafiosa, nessun decreto salva-comuni salverà davvero qualcosa o qualcuno.

  24. Stefania Petrilli ha scritto:

    per chi non si sta sole alle notizie dei giornali 🙂 grazi emastrangelo

  25. Erminia Casillo ha scritto:

    Semmai è parma che dovrebbe prendere lezione su come si amministra una grande città come Napoli con un debito spaventoso, dove tutti remano contro, dove nessuno ti da quello che ti spetta, ma dimenticavo Parma non è una grande città, quindi non potete capire

  26. Mimmo Rossella Capasso ha scritto:

    Un salvacondotto per espatriare no?

  27. Roberto Valentini ha scritto:

    I Napoletani, come i Romani, paghino le tasse come le paghiamo noi, poi ne discutiamo. Non siamo disposti ha pagare per quelli che vogliono fare i furbi.

  28. Gino Mastrangelo ha scritto:

    E dove un sindaco ha dato acqua pubblica,ha stoppato la logica degli inceneritori….venisse a prendere lui lezione il Pizzarotti come si fa….uomo degli inceneritori….

  29. Franco Canale ha scritto:

    il motivo è che Torino sta rientrando con delle privatizzazioni. cmq Roma con la scusa che è capitale fa coprire il debito del suo fallimento dagli italiani.

  30. Pallino Pinco ha scritto:

    Mi auguro non abbia un centesimo, come d’ altro canto auguro il fallimento a tutti i posti pieni di incivili e di civili troppo consensienti. Napoli, come molte altre città, é in guerra. Non si può sempre far finta di niente…

  31. Pino Scapolla ha scritto:

    De Magistris, non era quello che doveva mettere le cose a posto,

  32. Pallino Pinco ha scritto:

    Antonio Grazia Romano che c’ entra quell’ evento? Il parlamento é totalmente legittimo come da sentenza stessa. SMETTIAMOLA!

  33. Gianni Bertellini ha scritto:

    VAFFANCULO NAPOLI!!!!! Dobbiamo pagarli noi, i vostri debiti? Toccherà tornare a votare Lega, allora!!!

  34. Mauro Portoso ha scritto:

    ecco un altro sveltone, che ha fallito la sua missione!!!

  35. Umberto Banchieri ha scritto:

    Cambia la natura dell’indebitamento, la capacità di rientrare nel debito e la salute economica del Comune stesso che per quanto tutto fuorchè eccelsa è comunque migliore…. di antimeridionalismo non c’è nulla, c’è solo l’incapacità delle amministrazioni di Napoli, piuttosto che piangersi addosso e dare la colpa a terzi dei propri malanni…

  36. Umberto Banchieri ha scritto:

    Ahahaha Pizzarotti contro gli inceneritori e contro il debito pubblico… vogliamo parlare di come l’abbassamento del debito pubblico sia solo un artifizio contabile in quanto ha spostato il debito sulle partecipate del Comune (ergo sempre lì è) o del fatto che l’inceneritore sia stato avviato senza che nessuno dovesse passare sul cadavere di nessuno?

  37. Giancarlo Bocchetti ha scritto:

    Cambia che Torino privatizza l’acqua e costuiisce inceneritori, cambia che De Magistris non vuole farlo, ecco cosa cambia. L’incapacità e la disonestà deglia amministratori torinesi hanno portato il comune ad accumulare il più grosso debito d’europa per una città. Abbiate almeno la decenza di mettere da parte la tipica arroganza nordista, che in questo caso è decisamente fuoriluogo. Ripeto, comune di Napoli 600mln di debiti, comune di torino altre 4 miliardi, c’è qualcosa che evidentemente non quadra.

  38. Gino Mastrangelo ha scritto:

    ma vaffanculo tu legaiolo!!

  39. Pallino Pinco ha scritto:

    E si finisce sempre a parlare di quanto sono bravi a nord…avete le peggiori amministrazioni con un quarto dei problemi…

  40. Fulvio Ugo De Lucis ha scritto:

    evviva l’unità d’Italia

  41. Umberto Banchieri ha scritto:

    Dire “Il più grosso debito d’Europa” ha poco valore se non lo metti a raffronto di quanta ricchezza produce la città.
    Devo aggiungere altro?

  42. Umberto Banchieri ha scritto:

    Oltre al fatto che quello del ‘Più grosso debito d’Europa’ è una frase senza senso, visto che il potere e le competenze degli enti locali variano radicalmente da paese europeo a paese europeo…. e guarda un poco… le grandi città italiane hanno poteri e competenze che neanche molti grandi capitali europee come Berlino o Parigi hanno….

  43. Umberto Banchieri ha scritto:

    PS: tra l’altro per la cronaca il comune più indebitato d’Italia è Roma (12 miliardi), non Torino. E Berlino, Madrid, Londra e Parigi hanno debiti nell’ordine dei miliardi… la città di Berlino nell’ordine DELLE DECINE DI MILIARDI.
    Quindi smettila di propagandare bufale assurde pur di trovare giustificazioni ad una classe dirigente inetta….

  44. Giovanni Zonno ha scritto:

    magari Napoli sparisce cosi imparate a votare i soliti comunisti mangia pagnotte

  45. Giancarlo Bocchetti ha scritto:

    L’articolo del sole 24 ore che ho linkato vi è sfuggito ?

  46. Umberto Banchieri ha scritto:

    No, ma sei te che non sai leggerlo visto che si parla di indebitamento pro-capite… cosa un poco diversa dall’indebitamento in termini assoluti…. oltre al fatto che non si parla di comparazione a livello europeo, ma solo a livello italiano….

  47. Giancarlo Bocchetti ha scritto:

    Io sento il rumore di mani e piedi che sfregano sugli specchi caro Umberto…

  48. Lombardi Francesco ha scritto:

    Gli aiuti salva citta’ lo pagano sempre gli Italiani restando inpuniti gli amministratori.

  49. Alessandra Marsura ha scritto:

    Vergognatevi. Ladri!!!

  50. Elisa Agostini ha scritto:

    È colpa sua…non sa amministrare i napoletani hli faccia pagare le tasse

  51. Donato Palmieri ha scritto:

    Votate sinistra,votate….

  52. Stefania Pellerucci ha scritto:

    E già ….. ma a quei tempi De Magistris non c’era! Fatele pagare alla jervolino e bassolino che finiscono in “ino ” come casino!!!

  53. Umberto Banchieri ha scritto:

    Beh, buon per te che ti sei reso che ti arrampicavi sugli specchi caro il mio ignorantello…

  54. Lidia Grimaldi ha scritto:

    e il grande salvatore di Napoli che ha fatto?

  55. Franca Gentili ha scritto:

    Dove vanno i finanziamenti .. A parte che sono spariti miliardi Bassolino e’ stato scagionato …caduto in prescrizione .. Ma guarda un po’ …cadono quasi tutti in prescrizione ..meno quelli che non sono iscritti al loro partito ..

  56. Vincenzo Fabio Gariglio ha scritto:

    Si salvi chi può

  57. Omar Polaris ha scritto:

    Non è per fare l’antimeridionalista, ma perchè dobbiamo pagare tutti l’evasione fiscale di una città? Non ne paghiamo già abbastanza?

  58. Antonella Desideri ha scritto:

    E basta adesso!!!! Che ogni regione si areangi!!!

  59. Luciana Guglieri ha scritto:

    a noi chi ci salva?

  60. Rosina Fanali ha scritto:

    certo se le tasse non le pagano

  61. Rosina Fanali ha scritto:

    cota e’ un fallito come napoli

  62. Giorgio Campo ha scritto:

    ragazzi, state attenti a questi articoli. Non dicono nulla di nuovo, fanno un titolo a sensazione (non vero, perchè nessun fallimento è stato dichiarato, almeno finora) ripetono cose che si dicono da giorni senza alcun riscontro oggettivo, nè senza alcun fattore di novità rispetto a quello che già si sa, nulla di nuovo rispetto alla prima notizia di un mesetto fa. Insomma, è sciacallaggio giornalistico (?) allo stato puro! Poi qualcuno sa spiegarmi perchè se l’analisi della CdC si riferisce agli anni 2009-2011 a pagarne le conseguenze debba essere un’amministrazione diversa da quella esaminata?

  63. Giorgio Sornicola ha scritto:

    è bravo a Giggino o Rammaro un altro primato – il peggiore sindaco che ha avuto Napoli

  64. Salvatore Perez ha scritto:

    E’ solo il primo della serie!

  65. Laura Dalseno ha scritto:

    tutti quei debiti non li ha provocati l’amministrazione de Magistris ma chi è venuto prima di lui

  66. Fernando Bianchi ha scritto:

    Napoli é una città fallita a prescindere dai libri contabili. Che cazzo di città

  67. Pietro Coccolini ha scritto:

    e meno male che De Magistris diceva di voler cambiare le cose!! se lo ha fatto lo ha fatto in peggio!!

  68. Michelangelo Romano ha scritto:

    Forse hanno esagerato con le tasse e la gente non ce la fa piu a pagare

  69. Fernando Giannoni ha scritto:

    Perché non combatte l’evasione?

  70. Aldo SoloInter ha scritto:

    ci pensa renzi……….

Lascia un commento