•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: venerdì, 28 febbraio, 2014

articolo scritto da:

Mineo: “Discutiamo con i dissidenti M5S senza inciuci”

Corradino Mineo e quella telefonata con Matteo Renzi

Il senatore Pd Corradino Mineo torna sul dialogo con il M5S e, intervistato da Repubblica, sottolinea: “discutiamo con alcuni di loro in modo esplicito, senza inciuci”. Mineo si sofferma sull’ipotesi di un gruppo comune con i dimissionari del movimento: “Partiamo da un dato: in ogni processo ci sono dei tempi tecnici. Ecco – sottolinea il giornalista – ci sono persone che devono elaborare il lutto”. Il Senatore insiste sul ruolo che alcuni esponenti del M5S possono avere nella costruzione del Nuovo centrosinistra: “Sel, civatiani e una parte dei grillini possono portare avanti una battaglia comune, questo è certo. Il Nuovo centrosinistra – chiarisce – non è un partito, nè si può inventare in cinque minuti. Ma può esserci in Parlamento”. E insiste: “Auspico anche un rapporto, un collegamento tra noi, Sel e una parte del Movimento”. Mineo esclude una scissione dei civatiani: “Il Paese ci chiede di fare le cose, anche se non ci piace il modo con cui siamo arrivati a questo punto”. E rivela di aver votato la fiducia al premier “perchè un pezzo d’Italia considera Renzi l’ultima chance”. Infine, riflette anche sul Nuovo Centrodestra: “hanno due elementi che li mettono in difficoltà. Innanzitutto Berlusconi. E poi – conclude – questo movimento a sinistra, che sembra prefigurarsi come una grossa rottura”.




Quanto conosci Donald Trump? Clicca sul suo volto e fai il quiz!

Quiz Donald Trump

Elezioni Francia

Elezioni Francia

Tutte le elezioni del 2017

Una grafica interattiva che mostra tutte le elezioni del mondo nel 2017

Termometro delle Voluttà

La colazione dei cavalieri

La colazione dei cavalieri

articolo scritto da: