•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: mercoledì, 5 marzo, 2014

articolo scritto da:

Legge elettorale, Mauro minaccia Renzi “Promuoverò ricorso a Consulta”

mauro tensione tra scelta civica

“L’accordo che prevede l’Italicum solo alla Camera dei Deputati e in attesa di riformare il Senato è un pessimo accordo che peggiora un già pessimo accordo”. Lo ha sostenuto il senatore Mario Mauro, presidente dei Popolari Per l’Italia, intervenendo oggi a Rainews24, annunciando che qualora passasse questa soluzione sarà “fra i primi a promuovere un ricorso alla Corte Costituzionale”.

Per Mauro, è “una ipotesi di legge elettorale del tutto sconclusionata, che ferisce ancor più del Porcellum il desiderio di scegliere i rappresentanti, che non sa coniugare la governabilità e la rappresentatività. Una legge che con pochissimi voti dà tutto il potere, pensata male e frutto di un accordo extraparlamentare, che fa assomigliare l’Italia a un campo di calcio in cui si gioca a rugby con le regole della pallacanestro. Siamo fortemente contrari. Una legge che in itinere si può migliorare: Camera e Senato confermino la volontà di essere Parlamento”. “In ogni caso – conclude – questa legge deve assolvere indicazioni frutto sentenza Corte Costituzionale. Se passa questo accordo senza modifiche sarò fra i primi a promuovere un ricorso alla Corte Costituzionale”.




Sondaggio ius soli

Sondaggio ius soli

Quanto conosci Donald Trump? Clicca sul suo volto e fai il quiz!

Quiz Donald Trump

Termometro delle voluttà

La ricetta di Orlando

La ricetta di Orlando

Elezioni Francia

Elezioni Francia

Tutte le elezioni del 2017

Una grafica interattiva che mostra tutte le elezioni del mondo nel 2017

Nipoti di Maritain

Nipoti di Maritain

articolo scritto da:

18 Commenti

  1. Salvo Meli ha scritto:

    MA VAFANCUL

  2. Luisa Bacocchia ha scritto:

    ti rode che sei rimasto senza niente

  3. Vanni Mircoli ha scritto:

    Promuovi un vaffanculo collettivo per te e i tuoi amici !!!

  4. Luca Giambelletti ha scritto:

    litigano tra merde

  5. Alin Rossi ha scritto:

    cerca di salvare il c…o ridicoli partitini del’1%

  6. Andrea Flavio Castellini ha scritto:

    Quanto é brutto. Sto ciellino orripilante.

  7. Giampiero Censorii ha scritto:

    …e fa bene… sperando che non ci mettano 10 anni…

  8. Marco Solfrini ha scritto:

    Azz… Quanto brucia non aver più la poltroncina ministeriale sotto al c..o!!!
    Ciellino balordo, menefreghista degli interessi popolari ed interessato solo a quelli personali e particolari!!!!
    Fottiti Mauro!!!!!

  9. Leonardo Braccio ha scritto:

    E lui fa pure parte della maggioranza!!!

  10. Stefano Cappadona ha scritto:

    Pienamente d’accordo. Italicum è un algoritmo studiato per escludere, non per governare. Per vincere si devono creare coalizioni, come prima, con possibili veti e rotture. Se interessava la governabilità bastava fare il ballottaggio tra i primi due partiti. Al vincente magg seggi a tutti gli altri il resto. Ok x ricorso a consulta.

  11. Ciro D'Auria ha scritto:

    Ma à dovai con sto 0,5% …..statt a cas!

  12. Alan Ford ha scritto:

    Del resto i partitini sono destinati a far guadagnare una montagna di seggi ai grandi per poi scomparire dalla faccia della terra. Tanto vale che non si alleino, lasciando i grandi al loro destino. Ma credete che lo faranno?

  13. Giorgio Righetti ha scritto:

    il ricorso contro l’italicum ce l’ha già pronto Besostri, che ha appena presentato quello contro la legge elettorale europea al tribunale di Napoli che l’ha girato alla Consulta.

  14. Mauro Conti ha scritto:

    Caro Alan Ford, quando parli di grandi a chi ti riferisci? ai prepotenti?

  15. Alan Ford ha scritto:

    Partiti, grandi partiti di cui erano e probabilmente saranno alleati anche alle prossime elezioni.

  16. Lucio Bufo ha scritto:

    ma torna nella Lega … è lì la tua casa!

  17. Antonio Gemma ha scritto:

    …la politica in Italia.. chi non è confermato ministro, chi è indagato, chi è già stato condannati…TUTTI MINACCIANO…

  18. Marco Mazzarisi ha scritto:

    Cazzi vuoi fai col tuo 2 per cento

Lascia un commento