•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: giovedì, 6 marzo, 2014

articolo scritto da:

La Chiesa sarà esentata dalla Tasi

Alla fine la Chiesa Cattolica non pagherà la Tasi. Tutto resterà come con l’Imu, sia per la Santa Sede che per le Onlus. Nel decreto varato dal Cdm gli immobili nelle quali saranno svolte attività caritatevoli, non saranno tenuti a pagare la tassa. Gli immobili, infine, dovranno quindi non essere commerciali.

Ma non è finita: non solo i beni patrimoniali di cui si è detto qui sopra saranno esentati dal balzello, ma anche venticinque immobili dello Stato Pontificio (ex-territoriali), come garantito dai Patti Lateranensi siglati nel lontano 1929 (co-firmati dall’allora Presidente del Consiglio Mussolini). Esonerati dal pagamento anche i terreni agricoli della Chiesa, ma non – come ovvio che sia – quelli destinati al commercio. A breve arriverà la pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale. A corollario anche le sedi dedicate esclusivamente al culto sono escluse dal pagamento del balzello, cosa che tuttavia deve essere compatibile con i commi dell’articolo 8 e del 19 della Costituzione italiana.

Quanto agli immobili delle varie associazioni senza fini di lucro, che comprendono oltre a al volontariato vero e proprio anche partiti politici e sindacati, il versamento della Tasi sarà condizionato alla verifica dell’effettivo utilizzo degli immobili: si pagherà solo per le parti destinate ad attività commerciali, con l’eccezione dei partiti i cui edifici saranno comunque soggetti all’imposta.

Vengono poi esentati – e questa è un’aggiunta rispetto al regime Ici-Imu – gli immobili pubblici destinati a compiti istituzionali. Si evitano così dei versamenti che avrebbero potuto essere causa di contenzioso tra i vari livelli statali. E sono esenti anche i terreni agricoli.

 

 

Condividi su

Speciale immigrazione

Immigrazione in Italia

Quanto conosci Donald Trump? Clicca sul suo volto e fai il quiz!

Quiz Donald Trump

Termometro delle voluttà

Mai dire Mao

Mai dire Mao

Guerra economica con la Francia

Guerra economica con la Francia

Acquisizioni francesi in Italia

Tutte le elezioni del 2017

Una grafica interattiva che mostra tutte le elezioni del mondo nel 2017

Nipoti di Maritain

Nipoti di Maritain

articolo scritto da:

34 Commenti

  1. Michelangelo Turrini ha scritto:

    l’esenzione dalle tasse per il Vaticano non è una novità. Mi stupisco di chi si stupisce.

  2. Alberto Tosetto ha scritto:

    Tra l’altro solo per edifici di culto o carità, quindi?

  3. Giorgen Rock ha scritto:

    La chiesa infatti vota PD

  4. Angelina Di Gregorio ha scritto:

    Lo ritengo giusto!

  5. Guido Zaccaro ha scritto:

    Le origini democristiana di Renzie. .vengono a galla..

  6. Valerio Cianfrocca ha scritto:

    Piove sul bagnato…

  7. Selmo Il Colo ha scritto:

    democristini di merda

  8. Lucia Grazia ha scritto:

    Comunque non è giusto!

  9. Piero Nanni ha scritto:

    sono queste le cose che non mi piacciono e mi fanno dire: Aboliamo il concordato

  10. Luisa Bacocchia ha scritto:

    cosa dice papa Francesco?

  11. Antonio Saraceno ha scritto:

    E ti pareva…..Casini e soddisfatto

  12. Vanni Mircoli ha scritto:

    è per i luoghi di culto o carità…..fenomeni !!!!

  13. Giovanni Falzacappa ha scritto:

    Spero che e’ ironica!

  14. Salvo Ferlazzo ha scritto:

    Non ci siamo! Proprio, non ci siamo!!!

  15. Alessandro Spinelli ha scritto:

    Direi niente di nuovo all’orizzonte

  16. Fabio Masci ha scritto:

    ma guarda un po…

  17. Pietro M. Figus ha scritto:

    E daje…e noi paghiamo

  18. Massimo Vescovo ha scritto:

    Andate a prenderlo dove lo prendono le berte

  19. Massimo Vescovo ha scritto:

    Piuttosto che votare PD mi mangio la scheda

  20. Domenico Leone ha scritto:

    il vecchio che avanza!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  21. Eleonora Sarini ha scritto:

    che schifo !!!!

  22. Riccardo Troianelli ha scritto:

    E gli immobili delle banche? Stavolta pagano?

  23. Rosalba Circolo Anziani Varena ha scritto:

    bravo Renzi vedo che con te la cose cambiano. seeeeee

  24. Lucia Locatelli ha scritto:

    Non capisco CULTO E CARITA’ non producono reddito e sono un servizio educativo e caritativo. Dov’è lo scandalo?. Scandaliziamoci x le pseudo fondazioni bancarie, x le Coop Che pagano tasse ridicole. Tutti gli stabili che hanno i sindacati che acquisiscono per fare reddito e fanno contratti assurdi di sfruttamento a coloro che ci lavorano, a parte gli eletti. Le provincie, le regioni, gli enti cari etc..

  25. Tatty Duca ha scritto:

    Le attività lucrative devono essere tassate come a qualsiasi imprenditore. Ci sono alberghi della chiesa con tariffe normali, perché non dovrebbero essere tassati? Non solo usufruiscono anche dell’8 per mille. Quanto ancora dovremo regalare a spese di chi fa’ sacrifici per essere in regola con la legge e non.correre di perdere la casa. Assurdo!

  26. Alberto Ragogna ha scritto:

    Alle solite.

  27. Franco Ramassotto ha scritto:

    Signori leghisti, il 30% degli immobili a Roma appartiene alla chiesa, alberghi, lussuosi collegi, cliniche etc. Naturalmente se i conti non tornano aumentiamo le tasse ai soliti cittadini…..definiti ladri. Le proprietà della chiesa debbono essere tassate. Sono centinaia di milioni, forse miliardi che mancano ai ns conti.

  28. Angelina Di Gregorio ha scritto:

    Assolutamente no! Luoghi di culto e Oratori è giusto che siano esentati.

  29. Marco Marconi ha scritto:

    Ma tutti gli immobili o solo chiese ed oratori? Nel primo caso farebbe vomitare nel secondo no

  30. Settimio Sette Gorgoroni ha scritto:

    Finche’ la chiesa e’ padrona dell’italiuccia…non se ne uscira’ dai problemi !!!!!!!!!!!!!!!! ne’ di tasse… ne’ di lavoro, ne’ di giustizia, ne’ di extracomunitari , ne’ di clandestini ecc ecc ecc ecc ecc ecc.!!!!!!!

  31. Catia Porri ha scritto:

    il chirichetto fiorentino è molto obbiedente!

  32. Alberto Ragogna ha scritto:

    Tanto per cambiare.

  33. Francesca Vendramin ha scritto:

    se metto un altarino in casa esentano anche me ?

  34. Antonino Segreto ha scritto:

    Bisogna precisare che adesso tutte le attività commerciali pagheranno la TASI, cosa che prima non avveniva. Rimangono esenti le Sedi di culto e tutte gli immobili delle ONLUS, Sindacati, Partiti, Associazioni, insomma tutte quelle attività che non fanno lucro.

Lascia un commento