•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: sabato, 15 marzo, 2014

articolo scritto da:

Elezioni europee, acque agitate nel Pd

pd2

Elezioni europee, Casson chiede fermezza del Pd contro candidatura Berlusconi e Fioroni invoca riflessione su ingresso del Pd nel Pse.

Senatore Casson: “Se Berlusconi si candidasse, si metterebbe contro la legge e la Costituzione, il Pd non può accettare una dichiarazione di guerra di questo tipo”. Così, il senatore Pd Felice Casson interviene sulla possibilità che il Cavaliere si presenti alle Europee e, intervistato da Repubblica, avverte: «”le conseguenze sul piano politico-istituzionale sarebbero gravissime. Vuol dire scegliere di arrivare allo scontro totale». «Questa di mettersi in lista dopo una condanna per frode fiscale è un’idea pericolosa, è una provocazione fuori da ogni logica giuridica e istituzionale”. “Non esiste – continua Casson – la possibilità giuridica che possa passare una sua candidatura, è fuori dalla realtà. Nessun tribunale di fronte a norme così chiare come la legge Severino, e non solo, potrebbe ignorarle”.

pd

Casson sottolinea: se il Cavaliere si candidasse “dovrebbe intervenire l’autorità giudiziaria a escludere la sua candidatura. Il problema – insiste il senatore – è voler creare deliberatamente uno sconquasso istituzionale”. Alla domanda se sarebbe scontro anche con il Pd è netto: “Certo, ripeto, sarebbe una dichiarazione di guerra. Non credo che alla fine arriverà una scelta così insana”.

Elezioni europee, Fioroni su ingresso Pd nel Pse – Il parlamentare cattolico del Pd commentando un sondaggio della Deligo sull’Europa e il posizionamento del Pd commenta: “appare significativo evidenziare come oltre il 20% del voto certo del PD sul 37% potenziale ritiene un errore l’adesione al Pse e in percentuale superiore esprime perplessità e preoccupazione sulla scelta di Martin Schulz. Tutto questo evidenzia che c’è una parte significativa di elettorato del Pd cattolico democratica e liberal democratica che si aspetta uno sforzo profondo di innovazione e di cambiamento in Europa da parte del partito. Si tratta di quella parte di elettorato che come si evince dallo studio sostiene con forza e lealtà lo sforzo di Renzi per cambiare l’Italia. E comunque i favorevoli all’adesione al Pse sono maggioranza assoluta, ma ben lontana dalla maggioranza assoluta degli elettori del Pd. Sono certo che Matteo Renzi che ha ribadito che la pre-adesione al Pse rappresenta solo un punto di partenza non vorrà trascurare questo dato e lo farà oggetto di profonda riflessione”.

Redazione





Referendum, Sgarbi: “Ha vinto Renzi. Ecco perchè” – CLICCA IL VIDEO

Referendum, Sgarbi: "Ha vinto Renzi"

Sondaggio Referendum Costituzionale

sondaggio referendum costituzionale

La domanda del giorno

Dimissioni Renzi: Che cosa succederà ora?

Risultati

Loading ... Loading ...

Tutte le elezioni del 2016

Una grafica interattiva che mostra tutte le elezioni del mondo nel 2016

Riforma Costituzionale: clicca sulla Costituzione e fai il quiz!

Quiz Riforma Costituzionale

Termometro delle Voluttà

DaSì o No?

DaSì o No?

articolo scritto da:

28 comments
Pino Alviano
Pino Alviano

Ma se stesse a casa, oppure tornasse a fare il medico non sarebbe meglio

Piergiuseppe Ruga
Piergiuseppe Ruga

Un errore esserci mischiati con i democristiani, altro che un errore il Pse.

Tommaso Voto
Tommaso Voto

un errore l esistenza di fioroni nella politica italiana

Ignazio Piga
Ignazio Piga

fioroni--aderisca al nuovo centro destra il suo posto e' li

Michele Greco
Michele Greco

Più che uno spasso, sarebbe una grande vergogna per l'UE. Vogliamo far candidare anche Totò Riina, già che ci siamo?

Michele Greco
Michele Greco

Farlo candidare sarebbe un'insulto alla Democrazia e alla Costituzione. Ha commesso dei reati e ora ne paga le conseguenze. Peggio per lui, avrebbe dovuto pensarci prima di delinquere. In nessun paese civile i condannati in via definitiva possono avere accesso alla politica, anche se di solito hanno il buon senso di ammettere i propri errori e ritirarsi. Ah, giusto, l'Italia non è un paese civile, quasi lo dimenticavo.

Michele Greco
Michele Greco

In realtà Berlusconi si è fatto fuori da solo. Ha commesso dei reati e ora ne paga le conseguenze. Peggio per lui, avrebbe dovuto pensarci prima di delinquere. In nessun paese civile i condannati in via definitiva possono avere accesso alla politica, anche se di solito hanno il buon senso di ammettere i propri errori e ritirarsi. Ah, giusto, l'Italia non è un paese civile, quasi lo dimenticavo. ^_^

Salvatore Prata
Salvatore Prata

Noi invitiamo Fioroni a riflettere se restare o andar via dal Pd, è un corpo estraneo ad un partito di sinistra.

Moris Bonacini
Moris Bonacini

solo gli sciocchi possono avere paura di un vecchio farabutto. Il suo futuro? altre condanne, e che vada al suo posto: in galera!

Enzo Tartaglia
Enzo Tartaglia

Fioroni ma x piacere !!!! medaglina e a casa un rompicoglioni in meno !!

Fabrizio Dalla Villa
Fabrizio Dalla Villa

hanno tutti la coda di paglia, per non scrivere di peggio! Se il PD fosse immune da colpe, non avrebbe di che preoccuparsi.

Andrea Dragone
Andrea Dragone

Fioroni chi? Il mitico Ministro della Pubblica Istruzione del quale non ricordiamo qualcosa di positivo che abbia fatto in quel ruolo?

Pietro Spedale
Pietro Spedale

Berlusconi non si accontenta di essere al Governo?

Raffaele Zullo
Raffaele Zullo

Sono basito, sconcertato, non tanto dal #pedopsiconano #folle e #paranoico di Arcore, #delinquente #certificato in via definitiva da un #Tribunale della #Repubblica #Italiana, #decatuto #Senatore preso a calci in culo e buttato fuori dal Parlamento, #ritirato #passaporto, fra qualche mese si spera in #galera, .............ma da chi lo #supporta lo #incoraggia, lo #sostiene ancora. UN #POPOLO CHE ELEGGE #CORROTTI, #IMPOSTORI, #LADRI E #TRADITORI, NON È #VITTIMA MA #COMPLICE.

Orru Maurizio
Orru Maurizio

Quanta paura nel pd.Solo i magistrati possono far fuori il presidente.,"Assurdo" e io pago