•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: sabato, 15 marzo, 2014

articolo scritto da:

Incontro ufficiale Renzi-Hollande all’Eliseo “Italia non sforerà 3%, ma patto di stabilità interno va rivisto”

Hollande e Renzi

Inizia da Parigi il tour europeo di Matteo Renzi. Il presidente del Consiglio italiano è stato ricevuto all’Eliseo da François Hollande, presidente della Repubblica francese. La tappa parigina è la prima di un tour che porterà Renzi lunedì a Berlino in visita dalla Merkel e quindi al Consiglio Europeo di Bruxelles.

Il momento è importante, come sottolineato anche dal presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, che punta fermamente sull’Unione Europea quale “via maestra per superare la crisi e progredire”. Il pensiero è condiviso da Matteo Renzi che però, insieme ad Hollande, chiede “un’altra Europa, con un diverso orientamento”, come trapela dalle pagine del documento di presentazione dell’incontro di oggi.

Stretta di mano Renzi Hollande

Qualche minuto prima delle ore 15 è iniziata la conferenza stampa di Renzi ed Hollande. Poco più di mezz’ora – tra interventi e successive domande dei giornalisti – in cui il presidente francese si è dichiarato onorato della scelta di Renzi della Francia quale prima tappa del suo tour inaugurale da Presidente del Consiglio, ribadendo la partnership strategica tra i due Paesi.

Riguardo alla visione dell’Europa – il punto nevralgico dell’incontro – Hollande ha individuato nella “crescita economica e nell’occupazione giovanile” l’obiettivo prioritario dell’UE nel breve termine. Fondamentale, sul versante economico, è “la riduzione del costo del lavoro“, un problema generale da affrontare con politiche appropriate, nell’ottica di preservare il modello sociale caratteristico dell’UE.

Tra le tematiche chiave c’è il miglioramento dell’assetto amministrativo e giudiziario dell’Unione, ma anche la questione climatica, con Hollande che ricorda che la Francia “sarà la sede della Conferenza dell’ONU 2015 sul clima”. Per quanto riguarda la politica estera, il presidente francese ritiene prioritaria la soluzione del problema siriano ed ucraino. Sulla crisi in Crimea, Hollande ribadisce che il referendum indetto “non ha alcun valore legale, ne’ per la Francia ne’ per l’UE”.

Hollande e Renzi all'Eliseo

Renzi – che ha iniziato il proprio intervento in lingua francese, per poi passare ad un più confortevole italiano – ha ribadito la particolare partnership tra Italia e Francia, con l’obiettivo comune di restituire nei cittadini la fiducia nell’Europa, una scommessa politica da portare fino in fondo. “Più Europa ci sarà, e più possibilità avranno i cittadini di risollevarsi”. Gli fa eco Hollande: “serve un’Europa che dia speranza”. Il segretario del PD confida nel semestre europeo a presidenza italiana quale periodo per portare a fondo le politiche condivise da Italia e Francia, convincendo in maniera efficace anche gli altri partner comunitari.

Rispondendo alle domande dei giornalisti, in chiusura di conferenza, Renzi ha fermamente sostenuto che “l’Italia non sforerà il 3% del deficit”, pur ribadendo la possibilità di utilizzare il margine tra il 2.6 previsto ed il limite del 3% per attuare le politiche necessarie. Al tempo stesso, il presidente del Consiglio ha confermato la necessità di rivedere il patto di stabilità interno, nell’ottica di interventi urgenti come, per esempio, l’edilizia scolastica. “Gli impegni europei vanno rispettati”, ha aggiunto Hollande, ma bisogna dare stabilità all’Unione, “anche sul versante monetario”.

Redazione




Quanto conosci Donald Trump? Clicca sul suo volto e fai il quiz!

Quiz Donald Trump

Elezioni Francia

Elezioni Francia

Tutte le elezioni del 2017

Una grafica interattiva che mostra tutte le elezioni del mondo nel 2017

Termometro delle voluttà

Tutto secondo i piani

Tutto secondo i piani

Nipoti di Maritain

Nipoti di Maritain

articolo scritto da:

15 Commenti

  1. Barbara Romana ha scritto:

    Bene se non ci sarà allora poi non ti lamentare se tanto non arriverai a niente!!

  2. Giò Morra ha scritto:

    nessuno scherzi con la Russia….

  3. Stefano Zappa ha scritto:

    sulla crimea renzi,se con lui l italia è un paese serio, deve prendere le distanze dai franco anglosassoni …….non perchè putin sia migliore di obama ma perchè l italia ha una visione differente dovuta dalla sua posizione centrale nell area euromediterranea (come la germania)

  4. Gianpiero Genovese ha scritto:

    Certo . . Bella battuta

  5. ilcittadinox ha scritto:

    Caro matteo renzi:
    ma se te non riesci a cambiare l’Italia, come pretendi di ambire a cambiare l’Europa con un patto franco-italiano che si pone in competizione a quello franco-tedesco?
    Te non sei un tedesco, gli italiani non sono tedeschi e nemmeno francesi e te non riesci nemmeno a governare e difendere il tuo paese dai problemi del quale rifuggi gettandoti nell’antica uscita di sicurezza di quella politica estera che offuschi e celi i problemi di politica interna.
    Caro matteo renzi, perché non cambi tu e ti dai all’ippica, per esempio, che per noi italiani è certamente meglio?
    Affatto tuo, Gustavo Gesualdo, alias, il Cittadino ‘X’

  6. Gustavo Gesualdo ha scritto:

    Caro matteo renzi:
    ma se te non riesci a cambiare l’Italia, come pretendi di ambire a cambiare l’Europa con un patto franco-italiano che si pone in competizione a quello franco-tedesco?
    Te non sei un tedesco, gli italiani non sono tedeschi e nemmeno francesi e te non riesci nemmeno a governare e difendere il tuo paese dai problemi del quale rifuggi gettandoti nell’antica uscita di sicurezza di quella politica estera che offuschi e celi i problemi di politica interna.
    Caro matteo renzi, perché non cambi tu e ti dai all’ippica, per esempio, che per noi italiani è certamente meglio?
    Affatto tuo, Gustavo Gesualdo, alias, il Cittadino ‘X’

  7. Giovanni Facchini ha scritto:

    Ma no! Ma quanto sono originali! E’ la prima volta che la sento !

  8. Guido Zaccaro ha scritto:

    Anche quando..arrivò Monti..poi Letta..stesse affermazioni…

  9. Nicolas DX ha scritto:

    Solite chiacchiere, propaganda per creduloni #piddinistatesereni

  10. Guido Zaccaro ha scritto:

    La grande Russia..si è risvegliata..meglio lasciarla stare…

  11. Alberto Palazzi ha scritto:

    Encefalogramma piatto. Anche francese.

  12. Guido Zaccaro ha scritto:

    Anche Monti..Letta..a Parigi..fecero identiche affermazioni…

  13. Elisabetta Mannucci ha scritto:

    purtroppo a governare ci vanno sempre gli idioti…perchè chi li vota ha bisogno di sentirsi dire cose che rassicurano senza guardare cosa c’è dietro…bravi..bravi a tutti!

  14. Rodolfo Bettiol ha scritto:

    Si pensava che i russi fossero cattivi perché comunisti.In realtà é dal 1700 che la Russia é una grande Potenza.

  15. Luciano Rugieri ha scritto:

    Di che crescita parlano…. altrimenti è vecchia la frase.

Lascia un commento