•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: sabato, 15 marzo, 2014

articolo scritto da:

Sondaggio Ipr per Porta a Porta: alle europee 2014 il PD perde punti con Lista Tsipras in gioco

Sondaggio Ipr per Porta a Porta, intenzioni di voto per le europee e per le politiche.

Sondaggio Ipr per Porta a Porta, alle europee 2014 il PD perde punti con Lista Tsipras in gioco

Le elezioni europee 2014 si terranno a maggio di quest’anno e dovranno eleggere i rappresentati dell’Italia al Parlamento Europeo di Strasburgo, quindi tutti i principali istituti di ricerca stanno iniziando a pubblicare sondaggi che rilevano le intenzioni di voto degli Italiani. Anche Ipr ha presentato il suo ultimo sondaggio di questo tipo a Porta a Porta, confrontando le intenzioni di voto per le elezioni europee con quelle per le elezioni politiche (corrispondenti quindi ai sondaggi normalmente pubblicati dagli istituti), e rilevando una differenza di punteggi tra le due rilevazioni. Anche scorrendo i risultati degli altri istituti, troviamo infatti il PD con un risultato inferiore a quello che otterrebbe alle politiche (in questo caso lo scarto è di due punti percentuali, dal 28% al 30%) anche a causa della presenza della Lista Tsipras, che si posiziona decisamente a sinistra e che riesce quindi ad attrarre elettori che nelle normali elezioni, in cui la lista non esiste, voterebbero PD.

Sondaggio Ipr per Porta a Porta, intenzioni di voto per le europee 2014 e per le politiche.

Sondaggio Ipr per Porta a Porta, intenzioni di voto per le europee 2014 e per le politiche.

Al contrario, la diversa percezione di importanza delle due elezioni ha un effetto virtualmente positivo per Forza Italia e Movimento 5 Stelle, che ottengono risultati più alti: il Movimento di Grillo si attesta al 24% per le elezioni Europee ed al 22% per le politiche, mentre Forza Italia parte dallo stesso risultato alle politiche ma otterrebbe il 23,5% alle Europee. Andando avanti troviamo poi il Nuovo Centrodestra al 4,5%, la già citata Lista Tsipras al 4% e Lega Nord al 4,3%, tutte al di sopra della soglia di sbarramento del 4% che seleziona i partiti che possono inviare i propri rappresentati a Strasburgo da quelli che invece non ottengono un punteggio sufficientemente alto per poterlo fare.

Al di sotto di tale soglia troviamo infatti Fratelli d’Italia ed i partiti di Centro, entrambi al 3%, e gli altri partiti minori che nel complesso raggiungono il 5,7%. Rispetto alle eventuali politiche, alle elezioni Europee il numero di indecisi aumenta raggiungendo il 20%, mentre l’astensione è in entrambi i casi quotata al 25%.

 

Speciale immigrazione

Immigrazione in Italia

Guerra economica con la Francia

Guerra economica con la Francia

Acquisizioni francesi in Italia

Partiti politici italiani

partiti politici italiani: l'archivio - statuti, programmi, bilanci

Sondaggi Politici

Sondaggi politici - tutti i dati sulla fiducia di leader ed istituzioni

articolo scritto da:

10 Commenti

  1. Pierfrancesco Catapano ha scritto:

    Tsipras toglie voti a casalercio e grullo. Infatti lo voto. Stupenda alternativa per quel terzo di grillini per forza che sono stufi del comico

  2. Alberto Palazzi ha scritto:

    Peggio per Renzi.

  3. Mimmo Ristori ha scritto:

    In verità credo che sarà peggio per Grillo, Tsipras pare una persona seria e su di lui, credo, punteranno molto gli ex adepti del clown genovese!

  4. Fabio Guidi ha scritto:

    Posti in europa per gli scomparsi italiani

  5. Angelo Bonsignore ha scritto:

    Quel 28..sarà del M5S,tutto il resto lo abbiamo già visto..M5S forever!!

  6. Elisabetta Mannucci ha scritto:

    bravo con l’odio che hai dentro vota i trombati della sinistra per mandarli a sedere su qualche poltrona…il tuo livore ti porta a fare zero…sei un piddino da cima piedi!

  7. Mimmo Ristori ha scritto:

    Non mi sembra che CATAPANO abbia postato con odio e livore, piuttosto tu mi sembri troppo coinvolta nel livore grillino.

  8. Pierfrancesco Catapano ha scritto:

    però la domanda è lecita… alle amministrative a chi voto? Per chi si sta rendendo conto che il mov non va oltre la protesta è un problema, guarda Pizzarotti, che ormai è chiaro come il sole che aspettano il giorno dopo le elezioni per cacciarlo. La forza del mov era il territorio e adesso è rimasta una manciata di repressi sull’orlo di una crisi di nervi che esiste solo in rete.

  9. Valerio Cianfrocca ha scritto:

    Nell’altro vostro sondaggioè dimostrato l’esatto opposto: nel sondaggio di Ixè entrambi gli schieramenti sono avanzati percentualmente (e la lista Tsipras è data a più del 6% non al 4%). Ma naturalmente conviene dire che il PD perde voti così si potrà ricattare ancora l’elettorato con la balla del “voto utile”…

  10. Oreste Picari ha scritto:

    Applausi fa Merkel Cameron Sarkozy e addirittura b.

Lascia un commento