•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: martedì, 18 marzo, 2014

articolo scritto da:

Emendamento Calderoli salva finanziamento pubblico ai partiti

Governo pone fiducia su dl Enti locali

Se Renzi aveva impegnato i suoi maggiori sforzi sul tema delle detrazioni Irpef, ora un emendamento a firma Calderoli (e Bisinella) rischia di dare la nomea a quell’iniziativa di ‘salva partiti’. Infatti la postilla inserita dall’ex Ministro della Semplificazione “estende le detrazioni Irpef alle erogazioni ‘non liberali’, cioè ai contributi imposti dai partiti ai loro eletti”.

A beneficiarne, qualora venisse approvato dal Parlamento, sarebbero tutti i partiti, nessuno escluso. Una riedizione, sotto altre forme e nomi, del finanziamento pubblico ai partiti (nella cui norma di abolizione, Adnkronos ha scovato l’emendamento). A tutto ciò si aggiunge la retroattività (dal 2007 in poi) della norma, coincidente col  “periodo delle violazioni accertate e non ancora prescritte”, il che salverebbe le donazioni irregolari espletate in passato: infatti le erogazioni in denaro dirette ai partiti “devono comunque considerarsi detraibili” dall’Irpef.

Bocciato Porcellum, Calderoli "Toppa peggio del buco" Renzi "Si torna a Prima Repubblica"

A votare contro solo il Movimento 5 Stelle. Il resto dei partiti (di maggioranza ed opposizione) hanno votato a favore di questa nuova norma Calderoli che, però, rappresenta un surplus rispetto quella passata: l’eliminazione dal testo della parola “liberali”, a cui viene aggiunto, poi, ‘comunque’ riferito ‘a detraibili dall’Irpef’, amplia la possibilità di applicazione non solo in senso retroattivo – come detto sopra –, ma apre la possibilità “per mettere a detrazione tutte le erogazioni versate dagli eletti al loro stesso partito a titolo di contributo”.

Daniele Errera

Sondaggio elettorale Rosatellum

Sondaggio elettorale Rosatellum

sondaggio elettorale rosatellum

Speciale immigrazione

Immigrazione in Italia

Guerra economica con la Francia

Guerra economica con la Francia

Acquisizioni francesi in Italia

Partiti politici italiani

partiti politici italiani: l'archivio - statuti, programmi, bilanci

Sondaggi Politici

Sondaggi politici - tutti i dati sulla fiducia di leader ed istituzioni

articolo scritto da:

14 Commenti

  1. Adriano Bacherini ha scritto:

    Con il voto del PD ..,, ladri!

  2. Alceo Bitondo ha scritto:

    emendamento calderoli un paio di palle adeesso voi del pd fate pure lo scarica barile

  3. Michelangelo Turrini ha scritto:

    ma Calderoli quando mette il suo nome su qualche legge o provvedimento, alla fine fa sempre danni….. Ma mandarlo in esilio no?

  4. Matteo Martinelli ha scritto:

    Porcata ok, ma in che modo le “donazioni” degli eletti al proprio partito (almeno di questo si parla nell’articolo) sono interpretabili come “finanziamento pubblico”??

  5. Fabio Masci ha scritto:

    Sai cosa è una detrazione!?!?

  6. Matteo Martinelli ha scritto:

    si`… mi chiedevo solamente come una detrazione su una donazione, possa essere equiparata agli attuali rimborsi. Non e` la stessa cosa.

  7. Fabio Masci ha scritto:

    Perché alla fine chi paga è sempre lo stato, cioè i controbuenti..

  8. Giancarlo De Luca ha scritto:

    maledetta lega!!

  9. Matteo Martinelli ha scritto:

    su questo siamo d’accordo… ma allora se uno volesse togliere del tutto il finanziamento ai partiti dovrebbe eliminare la detrazione anche sulle donazioni volontarie giusto? Qui si parla di quelle , se ho ben capito, “forzate” dal partito stesso. Andrebbero quindi tassate anche quelle volontarie? Questa mi sembra una cosa un po’ estrema, ma se uno volesse abolire del tutto il finanziamento, questo dovrebbe fare.

  10. Lucia Solaro ha scritto:

    Tanto la”casta” si difenderà sino alla morte! Calderoli l’avrà proposta, ma gli altri l’hanno votata!

  11. Fabio Masci ha scritto:

    Dovrebbe hai detto bene, ma loro non ne hanno alcuna intenzione..

  12. Matteo Martinelli ha scritto:

    neanche io a dire il vero…

  13. Francesca Vendramin ha scritto:

    quando si tratta di stipendi rimborsi pensioni vitalizi e finanziamenti sono sempre tutti d’accordo. Oppure aboliscono il finanziamento così dicono di aver mantenuto la promessa, e si autovotano un rimborso doppio che chiamano emolumento. Sono una banda di ladri.

  14. Gigi Grieco ha scritto:

    Calderoli un nome una garanzia, poi si meravigliano se Grillo prende tutti quei voti

Lascia un commento