•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: lunedì, 24 marzo, 2014

articolo scritto da:

G7 Ucraina: continua l’avanzata di Mosca in Crimea, Kiev ordina alle truppe di ritirarsi

g7 ucraina

Un’altra base conquistata dai militari russi in Crimea, la terza nel giro di 48 ore: si tratta dell’installazione navale di Feodosia, nella Crimea orientale, situata a circa 110 chilometri a Est della capitale Sinferopoli.

Il portavoce dell’esercito ucraino nella regione, Vladislav Seleznyov, ha precisato alla BBC che l’assalto è cominciato alle 4.30 di questa mattina: i russi hanno attaccato da due opposte direzioni utilizzando elicotteri e blindati leggeri e con l’ausilio di granate assordanti ed armi automatiche.

Sembra che tra i 60 e gli 80 militari ucraini siano stati catturati, sempre la BBC ha confermato che sono stati portati via dalla base a bordo di tre camion con le mani e i piedi legati, ma sembra che qualcuno sia ancora all’interno, sotto interrogatorio.

crimea

Nelle ore successive alla conquista di Feodosia, il Presidente ucraino Turcinov, ha ordinato il ritiro delle truppe dalla Crimea, durante un discorso tenuto di fronte al Parlamento, in seguito alle minacce e alle pressioni ricevute dai militari e dalle loro famiglie.

Intanto un gruppo di uomini armati a bordo di lance veloci ha tentato di abbordare il dragamine Charkassi, una delle due unità navali di Kiev che continuano a battere bandiera ucraina nelle acque del lago crimeo di Donuzlav, bloccato dalle truppe russe. “La nave ucraina ha fatto manovre per eludere (l’assalto) ed è riuscito ad evitare l’abbordaggio”, si legge sulla pagina Facebook del portavoce del ministero della Difesa ucraino in Crimea, Vladislav Seleznyov, che ha dato la notizia.

Insieme al Konstantin Olshanski, un’enorme nave da sbarco, il Cherkassi è l’ultima grande nave ucraina che ha ignorato gli ordini di resa dei militari russi nelle acque del lago Donuzlav; ma dal lago non possono uscire in mare aperto perchè i russi hanno affondato due loro imbarcazioni per chiudere questa via di fuga.

russia crimea

Il ministero della Difesa ucraino, Tenyuk, ha ordinato di resistere fino alla fine al Konstanti’n Olshanski, del quale non si sa più nulla da domenica sera: l’unità navale si era messa domenica in allerta di combattimento dopo che era stata avvicinata da lance russe.

Il ministero della Difesa russo ha, comunque, reso noto che 189, tra basi e unità militari, sono definitivamente passate sotto il controllo di Mosca.

Si prepara una nuova settimana di tensione tra Occidente e Russia: il comando militare della NATO ha valutato che, l’esercito russo, in questo momento sarebbe capace di avanzare fino alla Transinistria, regione autonoma della Moldavia, che non ha mai nascosto la sua volontà di entrare a far parte della federazione di Putin.

crimea blindati

Naturalmente se dovesse accadere, le truppe di Mosca, passerebbero dall’Est dell’Ucraina, attraverso quelle regioni, anch’esse a maggioranza russa, che da molto prima del referendum crimeano del 21 Marzo vorrebbero essere annesse da Mosca.

Il vice-ministro della Difesa di Mosca, Anatoli Antonov, ha risposto al generale a capo delle forze NATO in Europa, Philip Breedlove, che il numero delle truppe russe al confine con l’Ucraina rispetta i trattati internazionali.

In questo contesto è arrivata ai governi dell’Est europeo una proposta schock dal vice-presidente della Duma russa: Vladimir Zhirinovski, in una lettere indirizzata al governo polacco, ha proposto la spartizione dell’Ucraina tra Varsavia e Mosca.

putin ucraina

Lo riferisce il sito eturbonews.com, secondo il quale la missiva del deputato nazionalista propone di valutare l’ipotesi di un referendum in Ucraina perché le regioni di Volyn, Lviv, Ivano-Frankivsk, Ternopil e Rivne si uniscano alla Polonia. Netto il rifiuto da parte polacca. “E’ semplicemente oltraggioso pensare che la Polonia voglia partecipare alla spartizione di un Paese amico e cambiare le sue frontiere”, ha risposto un collaboratore del presidente polacco, responsabile per gli affari umanitari.

Il portavoce del ministero degli Esteri polacco, Marcin Wojciechowski , ha confermato l’arrivo della lettera, ma ha aggiunto che nessuno l’ha presa “seriamente” in considerazione. Secondo la televisione polacca TVP, analoghi suggerimenti da parte russa sono arrivati anche ad Ungheria e Romania per annettersi Transcarpazia e regione di Chernivtsi. A questo punto solo la zona centrale dell’Ucraina, compresa Kiev, rimarrebbe indipendente.

obama ucraina

La situazione ucraina verrà discussa dal G7, oggi pomeriggio, riunito a L’Aja per il terzo vertice sulla sicurezza nucleare.

Putin non parteciperà, sarà sostituito dal ministro degli Esteri Lavrov che si incontrerà col Segretario di Stato americano John Kerry.

Obama, arrivato in mattinata in Olanda, ricordando il “sostegno” di America e Europa al governo di Kiev, ha dichiarato che “le sanzioni di Usa e Ue avranno un impatto sull’economia russa” d’altronde “hanno funzionato con l’Iran”.

Anche Matteo Renzi, presente al vertice insieme al ministro Mogherini, incontrerà Obama per la prima volta in qualità di Presidente del Consiglio.

Guglielmo Sano


L’inglese impeccabile di Virginia Raggi – CLICCA IL VIDEO

L'inglese impeccabile di Virginia Raggi

Sondaggio Referendum Costituzionale

sondaggio referendum costituzionale

La domanda del giorno

Ultimo giorno di sondaggi: chi vincerà il referendum costituzionale?

Risultati

Loading ... Loading ...

Tutte le elezioni del 2016

Una grafica interattiva che mostra tutte le elezioni del mondo nel 2016

Riforma Costituzionale: clicca sulla Costituzione e fai il quiz!

Quiz Riforma Costituzionale

Termometro delle Voluttà

DaSì o No?

DaSì o No?

articolo scritto da:

63 comments
Nadia Cara
Nadia Cara

ditemi un po amanti di putin cosa sono andati a fare in confine con la moldavia i militari russi addirittura 100 mila persone,cosa c'e cosi di bello la????a ho capito sono andati in vacanza.CHE BASTARDI

Umberto Banchieri
Umberto Banchieri

PS: comunque la colpa è mia: non avevo visto che stavo discutendo con uno che condivide simboli nazisti e giù di lì... averlo saputo manco ti rispondevo.

Umberto Banchieri
Umberto Banchieri

Bravo bravo. Lanci la pietra e poi ritrai la mano. Come se il prossimo fosse un deficente che non sa leggere. Molto maturo, un grande esempio per tutti, complimenti. Passo e chiudo.

Michelangelo Turrini
Michelangelo Turrini

P.S. un ultimo chiarimento: io non mi sono permesso di offenderti, semplicemente ho fatto un discorso generale. Se ti sei sentito chiamato in causa o offeso, me ne rammarico, non era quello il senso dei miei interventi. Passo e chiudo.

Michelangelo Turrini
Michelangelo Turrini

Intanto vedi di moderare i termini e di non offendere e di lanciare accuse gravi: io non ho amici ndranghedisti e non ti permettere di dire una cosa simile, non direi idiozie per cortesia! Ho solo riportato le dichiarazioni di un europarlamentare italiano che ha dichiarato di essere stato in Crimea insieme ad altri suoi colleghi di varie provenienze politiche in veste di delegazione di europarlamentari per osservare il voto. Se questa persona ha dichiarato una falsità ne prendiamo atto. L'ho detto anche prima. Ciò non toglie che dal mio punto di vista e non solo dal mio l'esito del voto è legittimo perchè la volontà del popolo è chiara. Non mi risultano prove che dimostrino che ogni singolo cittadino avesse a fianco qualcuno che controllava cosa votava. Tu sei così convinto che là ci sono stati brogli, irregolarità o altro, bene rimani della tua opinione e certezza. Io non ho tutte queste prove che dimostrino l'irregolarità. I servi sono coloro che credono ciecamente in ciò che viene detto dai poteri forti di questa Ue e degli Usa. E comunque è inutile star qui a scrivere all'infinito, ognuno resta delle proprie posizioni. Se poi la storia dimostrerà il contrario ne prenderemo atto. E con questo mi pare si possa chiudere qui la discussione, almeno per quanto mi riguarda. Saluti e buon proseguimento.

Nadia Cara
Nadia Cara

e poi se crimea voleva andare con la russia perche ha aspettato 23 anni???

Umberto Banchieri
Umberto Banchieri

Cara Alessandra Zaccari. Certo che la Russia oggi è un altra cosa: la patria dei nuovi nazisti. NOn mi meraviglia che una persona con immagine di profilo il simbolo di uno degli insignificanti gruppi di estremissima destra italiana (di cui pure la Le Pen si farebbe una risata) appoggi Putin. La tua presenza qui ed i tuoi commenti non fanno che confermare quanto fin'ora detto.

Umberto Banchieri
Umberto Banchieri

La verita è che voi siete solo dei poveri cretini ed ignorante e mi duole aver perso tempo con voi. Se per voi è democrazia votare con un esercito invasore in casa, come si suol dire: con il fucile puntato alla tempia allora meritereste di andare a vivere in Nord Korea. Forse apprezzereste di più il valore della parola democrazia. E comunque chi millanta qualcosa sei tu caro Michelangelo ed i tuo cari amici ndranghetisti. Che millantano di essere in veste di quello o di quell'altro.Il vero tifoso sei tu e l'hai dimostrato benissimo in questa discussione: a fronte di dati di fatti ti ostini a spalare merda su persone come me che ti hanno dimostrato che fin'ora ti hanno raccontato puttanate a cui tu hai creduto, ma sia mai: meglio continuare a credere a fantomatici osservatori internazionali, che i tatari non abbiano subito minacce, che sia normale uscire dal seggio con il voto sulla scheda ben in vista, che sia normale che miliziani passino di casa in casa per obbligare a votare. Mi duole che tanta gente in Italia sia morta per la democrazia e che poi ci sia gente come te che sputa sopra anche solo a questo concetto. Il vero SERVO sei tu. SERVO della tua ignoranza. Cullatici. Un giorno ci sbatterai la faccia nella realtà. Mi auguro solo che non sia un Kalasnikov o un M16 di un qualche soldato senza insegne....

Nadia Cara
Nadia Cara

il discorso dell gas a dell suo debito...noi per esempio abbiamo sempre pagato e il governo che i soldi se li mette in tasca e poi abbiamo sempre i debiti.chiedo a voi italiani ma avete visto le case di lusso di yanucovic vi pare normale secondo voi da dove provengono tutti questi soldi

Nadia Cara
Nadia Cara

se gente fa delle manifestazioni un motivo c'e e se yanucovic fosse una persona per bene avrebbe dovuto risolvere il problema ma lui per 3 mesi a ignorato la gente e alla fine scappato come uno stronzo e poi dalla russia dice che lui e ancora il presidente.non è un presidente ma una vergogna per il paese

Nadia Cara
Nadia Cara

aveva pagato a yanucivic tanti soldi per non far entrare ucraina in europa quell stupido e scappato ed è saltato tutto il affare

Nadia Cara
Nadia Cara

dicono solo che gli abitanti di crimea anno bisogno di essere protetti...ma da chi??'se non da putin..perche andato la con gli cari armati a fare cosa ma vi rendete conto di cosa sta succedendo o no...roba da pazzi ma cosa vuole???e un occupante e fascista

Nadia Cara
Nadia Cara

si quarda caso hanno fato il referendum però dopo questo in crimea rimangono solo i russi e tutti altri abitanti scapano via cosi detti tatari perche lo sanno cosa era sucesso una volta quando la crimea era sotto la russia fu spediti in siberia allora adesso abandonano la loro casa e se ne vanno parche non voglio essere sotto putin secondo me un motivo c'e

Nadia Cara
Nadia Cara

piu di 100 persone uccise in piazza maidan per colpa di putin e di yanucovic da cecchini il 20 febbraio questo che so...che interesse avevano????

Michelangelo Turrini
Michelangelo Turrini

guarda Alessandra che nemmeno io sono antiamericano per partito preso, anzi, pure io per la mia formazione politica sono molto più antisovietico, ma come dici tu oggi la Russia rappresenta altro. Putin rappresenta l'unico leader internazionale che si oppone all'ordine mondiale capitanato dagli Usa. Ribadisco all'infinito che il referendum è legittimo, perchè legittimato chiaramente dalla partecipazione popolare e dal voto di oltre il 96% dei consensi in favore del ritorno alla Russia. La Crimea è sempre stata storicamente russa ed oggi il popolo di quella repubblica, sia con voto del proprio parlamento sovrano, sia con voto del proprio popolo ha scelto chiaramente dove andare. Me ne frego di quello che dicono americani, servi Ue, e altro. Il popolo ha deciso, e chi millanta di ipotetici brogli, irregolarità o illegittimita è solo perchè non vuol farsene una ragione. Se siamo onesti lo ammettiamo, se siamo tifosi allora dividiamoci tra blocchi di antica memoria. Conta solo quello che ha deciso il popolo della Crimea. Punto.

Alessandra Zaccari
Alessandra Zaccari

non serve essere filorussi o antiamericani per comprendere l'ipocrisia delle nazioni occidentali sulla questione Crimea. Sono sempre stata anticomunista e contro l'Urss, ma oggi la Russia rappresenta un'altra cosa e la si pensi a proprio piacimento, ma in questa circostanza Putin è dalla parte giusta. Agli Usa è andata male, proprio come qualche mese fa quando tentarono di mettere le mani sulla Siria, salvo dover fermarsi per l'intervento russo.

Michelangelo Turrini
Michelangelo Turrini

Gli osservatori arrivano da 23 paesi, mica tutti dalla Crimea o zone russofile.... Avanti dai! Io non mi arrampico su nulla, e non do per oro colato tutto ciò che si dice e si fa in Russia. Per la stessa ragione non prendo per oro colato ciò che dicono gli Usa e la Ue soprattutto alla luce delle esperienze passate (vedi il caso Irak e le pseudo armi di distruzione di massa, che poi hanno dovuto ammettere non esserci). Questo dovrebbe essere fortemente indicativo. Penso sia palese che il voto va in direzione opposta alle mire geopolitiche degli Usa. Non è un fatto innegabile. A mio avviso lo svolgimento è stato regolare, e il 96% dei voti, non può essere falso, ripeto, là la popolazione è filorussa, non capisco perchè non si voglia prendere atto che il popolo della crimea ha fatto questa scelta in modo libero. Gli osservatori, chiunque fossero, se dicono di aver visto uno svolgimento regolare hanno la stessa credibilità di chi, non essendo presente, sancisce che non era regolare il voto. Quindi a chi credere? Io credo al voto popolare.

Umberto Banchieri
Umberto Banchieri

"io mi fido molto di più dei vari osservatori a titolo privato o meno che siano," Dimenticando che però son stati scelti dallo stesso governo di Crimea che aveva già deciso per l'indipendenza ancora prima del referendum. Crimea (ma parliamo pure di Russia) che se davvero non avesse avuto dubbi di sorta non credi avrebbe lasciato accesso agli osservatori competenti dell'OSCE? Se davvero era tutto così regolare perchè vietarne l'accesso? in fondo non ci sarebbe stato nulla da nascondere no? Alla faccia dell'oggettività..... e comunque nell'OSCE e nel Consiglio d'Europa c'è anche la Russia... altro che assecondare interessi di USA o UE.... la verità è che la Russia aveva la coda di paglia sulla vicenda e l'ha dimostrato benissmo. "non credo siano tutti accusabili di esser filorussi." Nooo... abbiamo solo politici lettoni della minoranza russofona che alla caduta dell'URSS votarono contro l'indipendenza del loro paese, estremisti di sinistra anti americani e che vedono la Russia come se esistesse ancora l'URSS ed estremisti di destra che vedono Putin come il loro messia. Ed in più gente che pur di accaparrarsi un voto ed una rielezione (nella speranza che questo gli eviti il carcere) venderebbero la moglie. Alla faccia della specchiabilità, della terzietà o anche solo di non essere accussabili filo-russi: magari non saranno tutti filo-russi, ma quelli che non sono filo-russi sono o anti americani o anti europei e pur di dar contro all'america o all'UE (non si sa in che modo in tal caso) venderebbero pure la loro madre a Putin. Su, evita arrampicate sugli specchi. Su questa vicenda si è liberi di pensare che la Russia abbia fatto bene o male, ma giudicare questo referendum in maniera diverso dal 'farsa' ce ne vuole di coraggio, pure al Cremlino lo definiscono in questo modo, non vedo perchè bisogna essere più realisti del re stesso... e per definire questi osservatori come 'terzi e competenti' bisogna essere proprio pazzi.

Michelangelo Turrini
Michelangelo Turrini

non è che Russian Today sia per forza non considerabile. Sul deputato italiano e le sue vicende personali, chiaro che non sia molto da tenere in considerazione, per una questione morale ovvio. Ma quelli esteri non credo siano tutti sullo stesso piano.

Michelangelo Turrini
Michelangelo Turrini

io mi fido molto di più dei vari osservatori a titolo privato o meno che siano, che di taluni organismi internazionali che devono assecondare precisi interessi (nella fattispecie interessi Usa e Ue). Sul politicamente schierati mi pare di capire che fossero abbaastanza trasversali, da destra a sinistra, non credo siano tutti accusabili di esser filorussi.

Umberto Banchieri
Umberto Banchieri

PS: tra l'altro faccio notare, sempre a proposito di propaganda, che quella dei '70 osservatori internazionali' è una notizia di Russian Today.... che comunque ha avuto l'accortezza per lo meno di affermare che fossero privati cittadini.

Umberto Banchieri
Umberto Banchieri

Ho identificato l'Europarlamentare in questione. é Bertot, ex sindaco piemontese di un comune sciolto per ndrangheta. Non credo di dover commentar ulteriormente su questo osservatore in particolare e visti anche i nomi di alcuni degli altri 'supposti' 'osservatori' preferirei evitare che se no scendo all'insulto verso tali persone. Sulla parte degli osservatori internazionali nell'articolo (di blog) che mi hai linkato non si dice nulla se non riportando la solita favoletta dei 70 osservatori internazionali (che come già detto erano solo privati cittadini senza competenze particolari e per di più politicamente schierati). Sicuro di averlo letto?

Michelangelo Turrini
Michelangelo Turrini

leggi la parte sulla presenza di osservatori internazionali. Quanto al paese terzo, si intende l'intervento militare, al momento del referendum non avvenuto, posto che non si intenda considerare tale la sola presenza esterna dell'esercito.

Umberto Banchieri
Umberto Banchieri

PS: Nell'articolo, a parte vari sfondoni di diritto internazionale e quant'altro si dice: "Dovendo prendere in considerazione la legittimità internazionale del referendum in Crimea, occorrerebbe quindi stabilire se tale referendum sia stato imposto in seguito a un intervento militare di un Paese terzo (nella fattispecie la Russia), ovvero se risponda prevalentemente a istanze autonome e originali della popolazione della penisola. Ritengo che la seconda risposta sia quella più giusta" Mi limito a far notare che la Russia non può essere considerato per meri motivi di logica paese terzo, visto che il referendum stesso era sull'annessione alla Russia stessa. Sarebbero state terze se fossero state di qualsiasi altro paese non implicato nella vicenda (che ne sò... del Brasile per far un nome a caso). Il solo fatto che nell'articolo si scriva questo dimostra che è stato scritto con i piedi.

Michelangelo Turrini
Michelangelo Turrini

OSCE a parte, mi pare tuttavia che esponenti politici e non solo che si sono recati lì in molti hanno fatto determinate affermazioni sull'esito corretto, dobbiamo pensare che tutti siano in malafede? Anch'io se fossi al tuo posto mi porrei delle domande.

Umberto Banchieri
Umberto Banchieri

Se ha detto quello ha dichiarato il falso, l'Europarlamento qualche tempo addietro aveva diramato un comunicato in cui smentiva categoricamente che in Crimea ci fosse una qualche delegazione ufficiale del PE stesso. E l'OSCE come già detto non ha partecipato in quanto la delegazione di esperti è stata bloccata ai check point dai miliziani nonostante vari tentativi durati anche più giorni (fino a quanto i miliziani non hanno pure sparato a scopo intimidatorio).

Michelangelo Turrini
Michelangelo Turrini

quando le maggioranze grosse non piacciono subito si dice sia tutta una farsa. Peccato che terze persone esponenti di altri paesi, abbiamo confermato la legittimità dello svolgimento. Fattene una ragione, il referendum è legale.

Michelangelo Turrini
Michelangelo Turrini

allora mi stai dicendo che l'esponente ueroparlamentare italiano che ha detto di essere là in rappresentanza di unorganismo internazionale mandato dalla Ue insieme ad altri colleghi avrebbe dichiarato il falso? Ne prendo atto.

Umberto Banchieri
Umberto Banchieri

" gente che fa parte dell'europarlamento, notoriamente tutti filo Ue e filo Usa Mi pare che all'Europarlamento ci sia anche l'estrema sinistra e pure rappresentanti delle minoranze russofone. Prima di scrivere rifletti. E se all'OSCE (che non era presente al contrario di quanto scrivevi) non vengono mai assegnati 'politici' nel ruolo di osservatori un motivo c'è: le elezioni devono essere seguite da tecnici, non da politici con i loro interessi politici al seguito.... Forse dovresti dubitare quanto ascoltato visto che ti ho già dimostrato che fin'ora hai detto un sacco di fregnacce obiettivamente smentite da dei dati di fatto. Faccio notare inoltre che se per questo pure l'esito delle elezioni in Nord Korea o in quelle dell'Est Europa nel 46/48 parlano chiaro con risultati 'bulgari', ma non per questo sono indice di obiettività e democrazia.

Michelangelo Turrini
Michelangelo Turrini

gente che arriva da tutti i paesi, gente che fa parte dell'europarlamento, notoriamente tutti filo Ue e filo Usa, non mi pare si possa affermare dicano tutti balle. Io non ho motivo di dubitare di quanto ascoltato. Per me l'esito parla chiaro. Se poi non si vuol farsene una ragione perchè il risultato è sgradito, non è problema mio..

Umberto Banchieri
Umberto Banchieri

Gli Europarlamentari non sono delegati OSCE (così come normalmente non lo sono i parlamentari nazionali o persone che comunque ricoprono incarichi politici di varia natura). Prima fregnaccia, ma te l'abbuono. Su TGCOM 24 ne dicono anche di peggiori. Seconda fregnaccia. L'OSCE non era presente in territorio di Crimea durante il referendum in quanto ne era stato impedito l'accesso. Terza fregnaccia: i così detti 'osservatori' erano cittadini privati impegnati politicamente, tant'è che durante la loro conferenza stampa, che tu manco ti sei degnato di guardarne i contenuti anche solo brevemente, non si è quasi mai parlato del referendum e della sua gestione, ma dell'imperialismo americano. Alla faccia della terzietà.

Michelangelo Turrini
Michelangelo Turrini

il 96% dei voti parla chiaro, a mio parere non vi è alcuna forzatura o broglio. La maggioranza della popolazione in crimea e russofila, quindi mi pare anche scontato l'esito pro-russia.

Michelangelo Turrini
Michelangelo Turrini

quand'anche non fossero delegati, mi pare che non sia trascurabile il fatto che a monitorare il voto erano presenti una settantina di osservatori da 23 Paesi, compresa l’Italia: si tratta di deputati, eurodeputati ed esperti europei di diritto internazionale e attivisti per i diritti umani, invitati dalle autorità locali. Se pensi che tutti questi si siano inventati le cose, allora dovranno essere i primi a rispondere per collaborazionismo. Ma non penso, ritengo invece che obbiettivamente si siano espressi su quanto visto.

Michelangelo Turrini
Michelangelo Turrini

se ne sei convinto tu ti lascio alle tue convinzioni. Per farti un esempio su Tg com 24 è stato intervistato un europarlamentare delegato dall'Osce in quella data che ha confermato quanto sopra detto. Per il resto credi a ciò che ti pare. il 96% del popolo ha votato in un modo preciso, se non piace non è problema mio.

Umberto Banchieri
Umberto Banchieri

E a quelli dell'OSCE i militari russi (o miliziani senza insegne che dir si voglia) hanno sparato contro e hanno fatto dietro front...

Umberto Banchieri
Umberto Banchieri

"anche perchè c'erano anche delegati del parlamento europeo" Non c'era nessun delegato del PE. Ancora, mi spieghi dove ti inventi queste fregnacce? Gli unici cittadini stranieri presenti in Crimea lo erano a titolo PERSONALE. Non c'era nessun delegato di nessuno: nè del PE, ne dell'OSCE, ne del Consiglio d'Europa, ne dell'ONU.

Michelangelo Turrini
Michelangelo Turrini

e poi sarei io quello che crede alle propagande... Tu mi sa che ancora credi alle armi di distruzione di massa esistenti in Irak ed in possesso di Saddam, quando ormai anche i muri sanno esser stata una balla colossale con cui gli Usa hanno avuto il pretesto per fare i loro interessi in quelle terre.

Michelangelo Turrini
Michelangelo Turrini

sugli ispettori sei mal informato. Ti suggerisco di informarti a tal proposito, anche perchè c'erano anche delegati del parlamento europeo, che intervistati in seguito hanno confermato lo svolgimento regolare. Ti suggerisco pure di non prendere per oro colato tutto ciò che arriva dalla propaganda americana e dai servi Ue.

Michelangelo Turrini
Michelangelo Turrini

a me non interessa di come si vive in Russia, non è questo l'argomento. La questione è che in Crimea hanno fatto una scelta con il voto. Piaccia o meno non spetta noi stabilirlo, meno ancora agli Usa e alla Ue. Ancor meno è accettabile la pratica delle sanzioni non si capisce bene per cosa. Perchè allora non si sanzionano gli Usa quando scatenano guerre in giro per il mondo come nella questione Irak?

Umberto Banchieri
Umberto Banchieri

Comunque ti consiglio di andare ad abitare in North Korea. Se davvero hai creduto che in Crimea ci fossero degli ispettori internazionali puoi anche credere di avere la pancia piena anche se non mangi da una settimana. Basta che un cartellone di propaganda te lo dica....

Umberto Banchieri
Umberto Banchieri

Non c'era nessun 'ispettore internazionale', a quelli preposti gli hanno sparato contro appena avvicinati ai check point di confine. Notizia bomba che ti sconvolgerà la vita: quello bacato dalla propaganda sei proprio tu. Punto.

Nadia Cara
Nadia Cara

beh prima italia era con i tedesci e poi li ha traditi.dopo sono arrivati gli americani a liberare l'italia dall tedesci...comunque non mi interessa tanto adesso questo l'argomento....la crimea per 24 anni era sotto l'ucraina e faceva quello che voleva adesso però non sara piu cosi perche putin e un dittatore e e molto cattivo nel fare le cose ...se tu pensi che in russia si sta bene e cresce l'economia come dice lui beh non e cosi anzi in 12 anni della sua dittatura la russia va solo giu gente cosi povera che non ti immagini neanche,avendo il gas in casa cente e costretta scaldarsi con la legna come 100 anni fa,in russia c'e cosi grande poverta che voi italiani non vi potete neanche immaginare in qualli condizioni vive la gente,e quelli turisti russi che girano per l'europa sono veramente pochi.

Michelangelo Turrini
Michelangelo Turrini

tutti vogliono la pace, ma le reali bugie e la vera volontà di scatenare guerre parte sempre dagli Usa, perchè intendono impossessarsi di una vasta influenza geopolitica nel mondo. Questo è il preciso disegno del nuovo ordine mondiale. La Russia difende solo i propri interessi e i propri territori, ed oggi la Crimea è di fatto nuovamente russa. Quanto all'Italia nel 1945, trovo difficile ritenere sia stata salvata da qualcosa, visto che da ormai 70 anni è occupata da basi militare Usa, è sotto influenza Usa, di fatto al servizio dell'america. L'Italia non è stata salvata da nulla, perchè a differenza degli altri paesi europei era sul fronte opposto. La libertà dell'Italia è finita con l'occupazione Usa e oggi con la svendita alla Ue

Michelangelo Turrini
Michelangelo Turrini

falsità propugnate dalla propaganda americana. Gli ispettori internazionali hanno visionato l'andamento del voto e hanno ammesso che tutto s'è svolto in modo regolare. Si prenda atto che il popolo della crimea vuole tornare ad essere sotto la Russia. Punto

Alessandra Zaccari
Alessandra Zaccari

bene Putin. Non crediamo più alle bugie americane. La storia falsa delle armi di distruzione di massa in possesso dell'Irak avrebbe dovuto insegnarlo.