•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: martedì, 25 marzo, 2014

articolo scritto da:

Poletti: bonus busta paga legato a detrazioni Irpef

ministro lavoro giuliano poletti

Il ministro del Lavoro Giuliano Poletti, intervistato da Radio Capital, interviene sul tema del bonus di 80 euro in busta paga. “L’aumento è legato ad un intervento sull’Irpef“, sottolinea il responsabile del Welfare. “La scelta resta quella annunciata dal premier, con un intervento sull’Irpef e sulle detrazioni da lavoro dipendente”, smentendo quindi le ricostruzioni alternative circolate negli ultimi giorni, legate per esempio ad uno sconto sui contributi Inps.

Poletti sottolinea che i pensionati resteranno esclusi dai benefici, perchè “data la quantita di risorse disponibili, spalmandola su una platea più larga si sarebbe parlato non più di 80 ma di 10 euro”.

poletti

In merito al Jobs Act, il ministro mette le imprese spalle al muro. “Ora non avranno più la scusa come negli ultimi anni di trovarsi di fronte a norme pesanti e lunghe nelle procedure dal punto di vista burocratico”, aggiungendo che “scompaiono anche le possibilità di ricorso al giudice del lavoro”. Per Poletti le nuove norme permetterano di creare occupazione perché “è meglio avere persone che hanno la proroga del contratto per tutti i 36 mesi”, sottolineando che “alla fine l’impresa, se sarà contenta, stabilizzerà il lavoratore, mentre con sei persone diverse con un contratto di sei mesi è più difficile che un lavoratore resti in azienda”.

Tuttavia, il responsabile del Welfare non si sbilancia sui numeri: “quanti posti di lavoro potrebbero essere creati? La fase è ancora difficile, magari si creano 100 posti ma se ne perdono 200 perché ci sono lavoratori che arrivano all’esaurimento degli ammortizzatori sociali e restano senza lavoro perché la loro azienda non esiste più”.

Giuseppe Spadaro

Quanto conosci Donald Trump? Clicca sul suo volto e fai il quiz!

Quiz Donald Trump

Elezioni Francia

Elezioni Francia

Tutte le elezioni del 2017

Una grafica interattiva che mostra tutte le elezioni del mondo nel 2017

Termometro delle Voluttà

Donnie Trumpo

Donnie Trumpo

Nipoti di Maritain

Nipoti di Maritain

articolo scritto da:

9 Commenti

  1. Pino Gerace Bis ha scritto:

    sì ma le detrazioni irpef finiranno a rom e immigrati

  2. Pino Gerace Bis ha scritto:

    ma quale bonus non c’è un euro..tranne che x loro

  3. Catia Porri ha scritto:

    rom e immigrati? si prega di risettare il cervello! grazie.

  4. Ciro Pocobello ha scritto:

    quante stronzate , vi viene il voltastomaco , ste merde giocano sulla pelle dei lavoratori , x i voti all’Europee , amici non vi vendete , questa è una elemosina x i voti , li dobbiamo mandare a casa sono degli incapaci .

  5. Eschimo Quaranta ha scritto:

    Lavoratori precari e a capo chino, ricattati e sottomessi. Ma questo è mai stato in una fabbrica? A mai lavorato e prodotto? Primo obiettivo, per un manager COOP, è liquidare l’articolo 18 e il ” corpo intermedio ” che rappresenta i lavoratori. Vedremo poi come gestiranno il conflitto sociale che, in una società diseguale, è cosa inevitabile, naturale e democratica….

  6. Bruno Dezi ha scritto:

    Qualsiasi testa di cavolo è capace di prendere da una parte per dare ad un’altra, qualsiasi testa di cavolo doppio è capace di prendere e dare alle stesse persone

  7. Michelangelo Turrini ha scritto:

    basta pigliare per il culo il popolo!

  8. Alessandro Ghiro ha scritto:

    e’ SOLO UN’IMPRESSIONE MA MI SEMBRA NON ALL’ALTEZZA… MHA VEDREMO

  9. Riccardo Troianelli ha scritto:

    Ma scusate perchè la riduzione dell’Irpef riguarda solo i lavoratori dipendenti, che avranno in media circa 80 euro in più al mese, e non i pensionati. Ma che cazzo di governo si prospetta? Guarda caro Renzi che i pensionati sono un gran numero e sarà difficile che avrai il loro appoggio. E’ una classica presa per il culo

Lascia un commento