•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: martedì, 25 marzo, 2014

articolo scritto da:

Sondaggi Elezioni Europee: euroscettici ed estremisti attorno i 90 seggi, mentre è sempre parità fra PSE e PPE per PollWatch2014

sondaggio elezioni europee seggi

Sondaggi Elezioni Europee: euroscettici ed estremisti attorno i 90 seggi, mentre è sempre parità fra PSE e PPE per PollWatch2014

L’osservatorio PollWatch2014 ha pubblicato una nuova proiezione della composizione del prossimo Parlamento Europeo basata sui sondaggi interni a ciascuno dei 28 paesi membri UE sulle intenzioni di voto alle elezioni europee del 25 maggio. Rispetto alla precedente proiezione, i dati più significativi riguardano la terza posizione dell’ALDE, che sopravanza la Sinistra Unitaria Europea, mentre viene meno il già risicato vantaggio del PSE sul PPE.

Fra il gruppo dei Socialisti e Democratici dell’attuale Presidente dell’Europarlamento Martin Schulz e il Partito Popolare Europeo di Jean-Claude Juncker lo scarto infatti è ormai ridotto a un seggio, essendo loro attribuiti rispettivamente 214 e 213 seggi: entrambi i gruppi appaiono comunque in leggera crescita rispetto alle precedenti rilevazioni. Avanzano di qualche seggio anche i Liberali e Democratici (66 seggi), che riconquistano il ruolo di terza forza a loro appartenuta nel Parlamento uscente, mentre si registra una flessione rispetto alla precedente proiezione della Sinistra radicale di Alexis Tsipras, ora accreditata di 57 seggi. Pressoché stabile attorno ai 90 seggi è l’area degli Indipendenti, forze politiche nazionali non iscritte alle tradizionali “famiglie” europee e in genere fortemente euroscettiche.

sondaggio elezioni europee seggi

Nel dettaglio dei singoli Paesi, fra le forze euroscettiche e/o estremiste vi è ad esempio il Front National, che nelle amministrative di domenica in Francia ha confermato la forza attribuita dai sondaggi, che vedono l’UMP tallonato per l’appunto dal partito di Marine Le Pen al 20%. Altre formazioni indipendenti significative sono in Italia il Movimento 5 Stelle (che potrebbe ottenere 19 seggi), in Austria l’FPO, il partito della destra nazionalista che fu di Jörg Haider e ora guidato da Heinz-Christian Strache e attualmente prima forza con il 23%, così come il Partito per la Libertà (PVV) di Geert Wilders al 17% in Olanda. Importante, per concludere, il consenso attribuito dai sondaggi per le elezioni europee a Jobbik, partito di estrema destra ora al 17% in Ungheria ed ai neonazisti di Alba Dorata, al 9% in Grecia.

sondaggio elezioni europee paesi

Il “colore” predominante in termini di seggi nei 28 Paesi

Quanto conosci Donald Trump? Clicca sul suo volto e fai il quiz!

Quiz Donald Trump

Elezioni Francia

Elezioni Francia

Tutte le elezioni del 2017

Una grafica interattiva che mostra tutte le elezioni del mondo nel 2017

Termometro delle voluttà

Tutto secondo i piani

Tutto secondo i piani

Nipoti di Maritain

Nipoti di Maritain

articolo scritto da:

22 Commenti

  1. Michelangelo Turrini ha scritto:

    avanti con Le Pen e le forze nazionaliste, per la speranza di rivoluzionare davvero questo schifo d’Europa.

  2. Rocco Mena ha scritto:

    Fino a qualche giorno fa davano la Francia di colore rosso, adesso dopo la vittoria di Le Pen la danno in blu.. ci credo tantissimo a questi sondaggi..

  3. Mirko Cecchini ha scritto:

    Certo mettiamo di nuovo una nazione contro l’altra come abbiamo fatto per mille anni. Si stava meglio prima vero? Tra un po’ saranno cento anni dalla prima guerra mondiale, potrebbe essere un’occasione per (ri-)aprire qualche libro, e magari chiudere per un po’ i blog complottisti.

  4. Michelangelo Turrini ha scritto:

    non serve mica essere gli uni contro gli altri come nelle guerre mondiali. Basta tornare ad un modello di Europa che lotti per difendere la sovranità nazionale, monetaria, i confini e le identità dei popoli. Questo vuole Le Pen, questo oggi ci può ridare ciò che abbiamo perso entrando in questa Ue.

  5. Barbara Romana ha scritto:

    io anche sono euroscettica, anzi sono proprio contro!!

  6. Michelangelo Turrini ha scritto:

    io da settimane andavo dicendo che il Front National stava ottenendo grandi consensi ed è oramai il primo partito di Francia. lo dicono i loro sondaggi interni (certamente molto più credibili di quelli di casa nostra) e lo dicevano anche varie persone che conosco che vivono in Francia e che appunto indicavano come l’iter fosse più verso il FN. Ma a certi sondaggisti fa più comodo dire il contrario, salvo oggi sbatterci la faccia dopo il grande risultato di Le Pen.

  7. Matteo Busoni ha scritto:

    FUORI DA QUEST’EURO DI MERDA!!!!

  8. Giovanni Falzacappa ha scritto:

    Ma l’italia non era rossa due giorni fa??

  9. Matteo Busoni ha scritto:

    Le Pen, PRESIDENT!!!!

  10. Luca Passantino ha scritto:

    A casa tutti

  11. Guido Zaccaro ha scritto:

    Ormai in tutta Europa è un voto a favore o contrario all’euro

  12. Salvatore Caputo ha scritto:

    Solo una cretina…purtroppo va di moda votare chi spara cazzate a raffica ultimamente.

  13. Salvatore Caputo ha scritto:

    Bella merda michelangelo….fortunatamente avrà vita breve il suo movimento politico come tutti quelli di protesta.

  14. NicolasFaure ha scritto:

    la le pen NON HA VINTO NULLA  , ha avuto meno del 10% e voi la chiamate vittoria???

  15. Giovanni LG Zanoli ha scritto:

    Un europa divisa sarà preda di Arabi, Cinesi, Indiani e Russi; essere uniti ci conviene se non si vuole subire un colonialismo di ritorno

  16. enotrio1 ha scritto:

    Una piccola Nota a questo articolo  …., ma L’ Ukip inglese di Nigel Farage  dato al 30% in Inghilterra ……, e il Fidesz di Orban (che non è mica filo EU) è oltre al 40% in Ungheria, e il Belgio …. e la lega nord, sono Euroscettici anche questi dove li hai messi?? E non cito altri che hanno anche piccoli seggi in altre nazioni … Giusto per capire questo sondaggio

  17. enotrio1 ha scritto:

    NicolasFaure  e effettivamente … non ci hai capito niente …, il Front National è stimato al 23-25% a livello nazionale, se capisce che alle municipali non si è presentata in tutte le circoscrizioni allora puoi capire il dato del Front National.

  18. Stefano D'Adamo ha scritto:

    Grosse Koalition, in teoria. Peccato che l’Europarlamento non abbia affatto la rilevanza e centralità istituzionale che hanno le assemblee degli stati nazionali.

  19. Michelangelo Turrini ha scritto:

    io invece spero abbia vita lunga

  20. Michelangelo Turrini ha scritto:

    l’europa oggi è preda delle banche, dei poteri forti e degli Usa. E faccio notare a Giovanni, che siamo già preda di cinesi e indiani, basta guardare il mercato delle merci tanto per citare un esempio. E non mi pare che questa Europa unita abbia difeso alcunchè, anzi ha prodotto questo depredare tutti i nostri beni.

  21. Michelangelo Turrini ha scritto:

    speriamo in Le Pen.

  22. Termometro Politico ha scritto:

    enotrio1 Chiedo scusa se rispondo soltanto ora: il Fidesz pur essendo critico verso l’UE appartiene al PPE, mentre l’UKIP fa parte del gruppoEuropa della Libertà e della Democrazia (EFD), così come ne ha fatto parte fino ad oggi la Lega Nord. Nella nuova proiezione pubblicata quest’oggi questi ultimi aspetti vengono specificati: http://bit.ly/1lLnN3k

Lascia un commento