•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: martedì, 25 marzo, 2014

articolo scritto da:

Moretti risponde a Renzi e a Della Valle: “Se ci sono alternative, che vengano”

“Se ci sono alternative alla guida del gruppo, che vengano”. Chiara, puntuale e anche un po’ infastidita, la risposta dell’amministratore delegato di Ferrovie dello Stato Mauro Moretti dopo il polverone di polemiche dei giorni passati. Ricapitolando. Il premier Renzi domenica aveva dichiarato: “non è possibile che l’a.d. di una società guadagni 1.000 volte in più dell’ultimo operaio, torniamo ad un principio di giustizia sociale”. Pronta la risposta di Moretti: “se mi tagliano lo stipendio di 850 mila euro (lordi, ndr) vado via”. Tutto poteva chiudersi lì e invece, il breve botta e risposta, ha dato motivo alle tifoserie di esprimere liberamente i più diversi pareri. Così l’occasione per i giornalisti di strappare qualche altra dichiarazione al vetriolo si è presentata oggi, puntualmente, a Milano per la presentazione del piano industriale 2014-2017 delle Fs.

moretti2

Moretti, per prima cosa, ha difeso il suo operato: “dal 2006 abbiamo fatto un drammatico risanamento, altrimenti saremmo falliti, come successo per altri gruppi di terra, acqua e aria. Noi siamo un’impresa, e usiamo gli strumenti dell’impresa. Non possiamo fare altro, se ci sono altre scelte, quelle dipendono dal mondo politico”. Risponde anche al patron della Tod’s, Diego Della Valle ( “se va via Moretti nessuno piange”): “nel 2006 nessuno voleva fare l’ad di ferrovie, lo si ricordi: farlo è una storia di fatica, non di giochetti per fare mezzo minuto di share in tv” e il mestiere di ferroviere e di chi guida le ferrovie “è uno dei più duri che si possono affrontare nella realtà italiana”.

Dopo la polemica, Moretti è passato ad illustrare il piano industriale del triennio 2014-2017 di Fs. Esso prevede un finanziamento di 24 miliardi di cui 8,5 di autofinanziamenti. Di questi, inoltre, 3 miliardi saranno utilizzati per il trasporto locale. Buone notizie arrivano anche dai treni Freccia Rossa: “nel 2016 avremo la certificazione per far viaggiare i Freccia1000 a 350 chilometri orari. È qualcosa che in Europa non esiste, c’è solo in Giappone. I primi Freccia1000 saranno operativi nel 2015 in occasione dell’Expo, e viaggeranno a 300 km/h, in attesa della certificazione per andare più veloci. Entro il 2017 saranno 50 i Freccia1000 operativi e ci aspettiamo un aumento del traffico alta velocità del 14%”. Infine, l’a.d conclude, sempre con un filo di polemica: “non temiamo di essere misurati sui risultati, anzi lo chiediamo così come chiediamo che tutti siano misurati sui risultati perchè sulle chiacchiere non si misura nessuno”.

 

Giacomo Salvini

Speciale immigrazione

Immigrazione in Italia

Guerra economica con la Francia

Guerra economica con la Francia

Acquisizioni francesi in Italia

Partiti politici italiani

partiti politici italiani: l'archivio - statuti, programmi, bilanci

Sondaggi Politici

Sondaggi politici - tutti i dati sulla fiducia di leader ed istituzioni

articolo scritto da:

37 Commenti

  1. Mauro Agus ha scritto:

    Che vengano chi? Vattene

  2. Alessandro Sbarufatti ha scritto:

    Beh d’altra parte gestisce una società che è un esempio di puntualità nel mondo.

  3. Tommaso Camplone ha scritto:

    …scusate l’intrusione, ma questo signore chi c…o crede di essere?

  4. Barbara Romana ha scritto:

    Me lo chiedevo anche io tommaso

  5. Marino Coati ha scritto:

    Se vai, vai ! Non devi preoccuparti di chi ti sostituirà. Tu vai e non farti più vedere…

  6. Salvino Cognata ha scritto:

    Tutti utili, nessuno indispensabile.

  7. Nicola Berardi ha scritto:

    Veramente prima di mandare via qualcuno, ci si pone il problema di chi può sostituirlo.

  8. Pallino Pinco ha scritto:

    Ma perché Nicola mancano figure professionali manageriali in Italia? Presenti le dimissioni se non gli sta bene il tetto agli stipendi, poi qualcuno si trova. É lui che si lagna, faccia il primo passo.

  9. Pietro Favaro ha scritto:

    Moretti e FS.
    … cioè quale è il problema, se na va ??? e se ne vada, troverà un’altra manna come questa ?? si forse alla FIAT, al posto di Marchionne, ma il super bonus di Marchionne viene pagato con azioni della Fiat, non in soldi …… è un invito o una minaccia ??? forse vorrà in questo modo ricattare qualcuno … mi sembra un sistema alquanto mafiosetto … o no ???
    … anche perchè se un manager privato viene strapagato per falsare i bilanci per creare del nero nei paradisi fiscali, vuole dire che è un delinquente che è strapagato per delinquere in favore dei padroni … ma un manager pubblico che colleziona diversi incarichi anche in conflitto di interessi fra loro, Mastrapasqua docet, perché lo fa ???

  10. Luigi Birindelli ha scritto:

    ma pensi di essere solo te bravo e poi avevi detto che te ne andavi vqai vai a fare in culo

  11. Luigi Birindelli ha scritto:

    pensa a tutta kuella gente che aspetta il treno e poi treni sporchi ritardi kuesto e essere un buon menager ma vai via

  12. Caterina Brau ha scritto:

    beh si cominci a indire un concorso per titoli e esami penso che avremmo delle piacevoli sorprese signor Moretti

  13. Riccardo Troianelli ha scritto:

    Al 50% del suo stipendio ci vado io

  14. Franco Baldussi ha scritto:

    Moretti è passato da 2 miliardi di debiti a un’azienda che fa utili. Due miliardi di debiti che senza di lui avremmo dovuto pagare noi, come è capitato infinite volte per infinite aziende dello Stato. O di De Benedetti.
    850.000 euro all’anno è un affarone.
    Quanto a Della Valle, ma guarda un po’, è per caso quello stesso Della Valle che è socio di un’azienda che pensava di fare concorrenza alle Ferrovie e che invece sta fallendo per non essere riusciti a fornire un servizio migliore o più economico? …

  15. Zivicnjak Ana ha scritto:

    Cioè……..

  16. Ciro Pocobello ha scritto:

    dimettiti cretino.

  17. Riccardo Bottegal ha scritto:

    anche oggi il treno milano-trieste delle 18:05 PARTE con 15 minuti di ritardo… grazie dott moretti

  18. Marino Coati ha scritto:

    Sig. Nicola Berardi: mi permetto farle osservare che non funziona assolutamente come dice Lei, nel mondo del lavoro, anche a livello manageriale.
    Se non mi crede, la prego di informarsi da persona competente di cui si puo’ fidare.

  19. Luciano Rugieri ha scritto:

    Va a cagare..

  20. Luciano Rugieri ha scritto:

    Fate tornare se avete coraggio stj tanti laureati giovani che da anni stanno fuori italia.

  21. Odetto Elio ha scritto:

    Dimettiti, che le alternative arrivano

  22. Erminia Vicario ha scritto:

    ma che alternative vuole se ne vada

  23. Augusto Camilletti ha scritto:

    alternativa ? vatteneeeeeeeeeeee

  24. Marco Carbone ha scritto:

    Prima vada lui all’estero. Senza di lui i pendolari godono come grilli.

  25. Miriam Cipriani ha scritto:

    almeno le facesse funzionare le ferrovie…

  26. Luciano Pieri ha scritto:

    si certo, potresti andare a pigliarlo nel culo!

  27. Giuseppe Mangialardi ha scritto:

    Quello che dovrebbe essere un argomento serio (lo stipendio dei manager pubblici) sta diventando una polemica stucchevole.

  28. Rosa Fos ha scritto:

    continua a sbruffoneggiare insieme a quei 2 compari

  29. Miriam Cipriani ha scritto:

    per esempio, potresti sparti, è un’alternativa.

  30. Luisa Bacocchia ha scritto:

    dai le dimissioni non aver paura che il tuo posto resti vagante

  31. Anton Ross Effebi ha scritto:

    SBATTERLO FUORI A CALCI VERI!!! Ci sono centinaia di giovani capaci che fanno i precari ed i co.co.co o pro…che lo farebbero per un decimo del suo stipendio. ( il resto a risultati ottenuti!!) E questo emerito pezzo di merda, megalomane e presuntuoso..e’ stato anche sindacalista della CGIL!!

  32. Luciano Casalone ha scritto:

    Ma va pulire i cessi pirla!!!!!@@@

  33. Nicola Zaccardi ha scritto:

    Che grande faccia da c***o…

  34. Giuseppe Giannico ha scritto:

    Si una vattene a casa che ai rotto i ….marini…

  35. Ignazio Farinello ha scritto:

    fa bene a difendere il suo stipendio

  36. Enrico Maria Dal Compare ha scritto:

    Continua a spararla troppo grossa

  37. Anna Mattii ha scritto:

    tutti utili nessuno necessario

Lascia un commento