•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: venerdì, 28 marzo, 2014

articolo scritto da:

Abolizione Province, Calderoli: rischio ricorso (e risarcimento) per 3.000 consiglieri

Bocciato Porcellum, Calderoli "Toppa peggio del buco" Renzi "Si torna a Prima Repubblica"

Il maxi emendamento al ddl Del Rio rischia di avere delle conseguenze totalmente inaspettate: infatti, denuncia il leghista Roberto Calderoli, abolendo le province, i consiglieri di queste istituzioni – inviati, così, anticipatamente a casa – potranno dar vita a più ricorsi, essendo stati esautorati, nonostante il mandato popolare, di stipendio, carica e funzioni.

Sono circa 3.000 i consiglieri provinciali. Altrettanti potrebbero essere le contestazioni civili verso l’articolo 82 del maxi emendamento appena approvato per via fiduciaria. L’articolo prevede che il Presidente uscente (o, in via suppletiva, il commissario, qualora l’istituzione fosse commissariata) faccia le funzioni di prorogatio (ordinaria amministrazione) del Consiglio e della Giunta, a titolo gratuito, fino e non oltre il 31 dicembre 2014.

Calderoli sostiene come questo ddl sia “un pasticcio” a causa del giorno di entrata in vigore della legge – e quindi di abolizione delle province -. L’ex Ministro della Semplificazione afferma: “mentre qualcuno pensava che l’abolizione dei Consigli provinciali sarebbe partita dal giorno successivo alle elezioni previste per il 25 maggio, qualche cervellone di un funzionario ha invece fatto sì che il giorno in cui entrerà in vigore il disegno di legge sarà quello in cui verrà trasformato in legge, e quindi il 7 aprile”.

roberto calderoli

Certo, però, che il nostro è un sistema di bicameralismo perfetto, quindi il testo passato al Senato deve tornare alla Camera ed essere approvato. E’ qui che Calderoli spera in una modifica, dato che “qualunque atto potrà essere per lui motivo di risarcimento di danni per il danno patrimoniale che ha arrecato, in quanto non potrebbe pagare più neanche i consiglieri provinciali che dovevano ricevere uno stipendio fino al 25 maggio”. Il vice Presidente del Senato chiude, poi, così: “è la prima volta che un organo elettivo, prima della sua scadenza, si vede tagliato il mandato attraverso una legge ordinaria. E’ una cosa che neanche Mussolini ha fatto, francamente”.

Daniele Errera

Sondaggio ius soli

Sondaggio ius soli

Quanto conosci Donald Trump? Clicca sul suo volto e fai il quiz!

Quiz Donald Trump

Termometro delle voluttà

La ricetta di Orlando

La ricetta di Orlando

Elezioni Francia

Elezioni Francia

Tutte le elezioni del 2017

Una grafica interattiva che mostra tutte le elezioni del mondo nel 2017

Nipoti di Maritain

Nipoti di Maritain

articolo scritto da:

13 Commenti

  1. Sebastiano Granata ha scritto:

    Ricordiamo pure cosa dice la corte dei conti a proposito di sto ddl ..

  2. Giampietro Piemontese ha scritto:

    E da quando l’essere ‘consigliere’ o pur anche ‘assessore’ è un lavoro? Un conto è parlare dei dirigenti “fissi” della provincia, altro è riferirsi ai “politici” variabili a seconda della tornata elettorale.

  3. Marino Signorelli ha scritto:

    embè.. detto da tanto statista.. non ci saranno più elezioni provinciali.. quindi niente eletti.. niente politici stipendiati.. Punto!!

  4. Livio Mauri ha scritto:

    Aboliamo le PREFETTURE! Quelle si che sono un inutile spreco di soldi!!!

  5. Luisa Bacocchia ha scritto:

    legaiolo barbaro xenofobo nullafacente ladrone

  6. Bruno Papallo ha scritto:

    Ecco chi vuole mantenere i nullafacenti………

  7. Bruno Papallo ha scritto:

    Anche…

  8. Marco Corvi ha scritto:

    FACILE, FARE UNA LEGGE COSTITUZIONALE CHE IMPEDISCE QUALSIASI RICORSO PER QUESTI CASI! POI TANTO LO STATO NON GLI DARÀ MAI NIENTE, CHE PIANGANO PURE! COME SONO STATI TRATTAI I PENSIONATI? A CHE ETA ANDREMO IN PENSIONE? POSSIAMO FARE RICORSO? NO! E ALLORA SCENDANO IN PIAZZA A PROTESTARE, MA SENZA LA POLIZIA A DIFENDERLI…….

  9. Massimo Cozzi ha scritto:

    ma l’imprenditore che fa le cravatte per la lega sta per caso chiudendo? 🙂

  10. Antonio Campanella ha scritto:

    bravo…renzi…

  11. Marco Mazzarisi ha scritto:

    Qlc si muove…dai matteo. Lega prrrrrrrr

  12. Fernando Giannoni ha scritto:

    Questo è matto! Chi può chiedere il risarcimento se non si fanno le elezioni? Tutti i cittadini potrebbero chiederlo dicendo che sarebbero sicuramente stati eletti? Stronzate! Il problema è che i leghisti si sono così abituati a rubare, a farsi comprare con i soldi pubblici anche le mutande verdi, che non vogliono allontanarsi dalle poltrone.

  13. Pingback: La Lanterna (di Paul Revere) – Uscita n. 80 – Dal 23 marzo al 29 marzo 2014 | Le Amministrazioni provinciali della Repubblica Italiana: un pezzo di Patria da salvare.

Lascia un commento