•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: lunedì, 31 marzo, 2014

articolo scritto da:

Maria Elena Boschi “Con FI troveremo intesa ma prima Senato”

Nel giorno in cui il Consiglio dei ministri avvia il processo di riforma del Senato, il ministro delle Riforme Maria Elena Boschi ribadisce il no all’elezione diretta dei senatori: “è uno degli elementi che abbiamo sempre condiviso sia con gli alleati di governo che nel pacchetto di riforme con Forza Italia. Rispetto al testo del 12 marzo – sottolinea il ministro Boschi – non ci sono rivoluzioni”.

Tra i cardini della riforma spiega “superamento del bicameralismo perfetto, niente più voto di fiducia del Senato, che non voterà neanche il bilancio dello Stato. I membri non eletti e senza indennità”.

Previsti per il Senato delle Autonomie “pari poteri alla Camera per le leggi costituzionali e di revisione costituzionale. E anche sull’elezione del Capo dello Stato, dei membri del Csm e della Consulta. Quindi rimangono le funzioni di garanzia”. Il nuovo Senato, continua Boschi, sarà composto da “148 persone”. E al presidente di Palazzo Madama Pietro Grasso dice: “i numeri in Senato si trovano meglio magari condividendo un progetto e non smontandolo”.

ministro maria elena boschi

Grasso, continua Boschi “con una parte di senatori eletti, avanza una proposta intermedia che rischia di fare ammuina, di far finta che cambi qualcosa per lasciare le cose come stanno”. “Il Pd la scelta sul Senato l’ha già fatta. E non ha mica deciso Matteo Renzi da solo, hanno scelto milioni di elettori del Pd che hanno votato alle primarie un programma chiaro”. “Questa proposta poi è stata discussa e votata negli organismi di partito fino all’ultima direzione. Quindi, almeno per chi fa parte del Pd, sarebbe utile rispettare le decisioni prese da milioni di elettori democratici. Anche il presidente Grasso, come me, del resto è in Parlamento grazie al Pd”.

E sui numeri per la riforma, chiama in causa anche Forza Italia: nell’accordo per le riforme “c’è anche il Senato delle autonomie tra i cui caratteri fondamentali c’è il no all’elezione diretta dei senatori. Se decide di non rispettare gli impegni se ne assumerà la responsabilità”.

“Non sono preoccupata. Credo che troveremo una intesa anche su questo». Il ministro delle Riforme Maria Elena Boschi risponde così ai cronisti che le chiedono un commento all’ultimatum di Forza Italia che chiede di modificare prima la legge elettorale e poi riformare il Senato. “Ma credo – insiste il ministro – che il Senato venga prima”.

Le parole di Brunetta – A stretto giro è arrivata la replica via twitter, del capogruppo alla Camera di Forza Italia, Renato Brunetta. “Mi dispiace caro ministro, ma non ci stiamo più con i giochi di parole. Prima l’Italicum e poi le altre riforme. Game over!”.

 


L’inglese impeccabile di Virginia Raggi – CLICCA IL VIDEO

L'inglese impeccabile di Virginia Raggi

Sondaggio Referendum Costituzionale

sondaggio referendum costituzionale

La domanda del giorno

Ultimo giorno di sondaggi: chi vincerà il referendum costituzionale?

Risultati

Loading ... Loading ...

Tutte le elezioni del 2016

Una grafica interattiva che mostra tutte le elezioni del mondo nel 2016

Riforma Costituzionale: clicca sulla Costituzione e fai il quiz!

Quiz Riforma Costituzionale

Termometro delle Voluttà

DaSì o No?

DaSì o No?

articolo scritto da:

51 comments
Francesco Triglia
Francesco Triglia

Tanta gente e' dov'è grazie ai partiti ........ e' questa l 'anomalia più aberrante !

Cesare Caprara
Cesare Caprara

Bella toscanella , sarai anche brava ? speriamo di SI !

Danilo Bertoldi
Danilo Bertoldi

Stai a vedere perché un partito ti ha eletto non puoi neanche più parlare! Piccoli dittatorelli crescono!

Marco Corvi
Marco Corvi

BRAVA, MA ENTRAMBI NOMINATI E NON ELETTI DA NESSUNO E SENZA ALCUN MANDATO PER DISTRUGGERE QUESTO PAESE!

Oscar Barbi
Oscar Barbi

Ma tutti i deficienti sono finiti sotto TERMOMETRO POLITICO''''

Oscar Barbi
Oscar Barbi

Che branco di cafoni...non sapete neanche scrivere e dettate giudizi...solo insulti e offese...certo che gente come voi si merita questa italia

Oscar Barbi
Oscar Barbi

Franco...allora perche' ti agiti..quando ci sara' il referendum sai come comportarti...non e' la prima volta che succede....questra e' la democrazia

Fernando Bianchi
Fernando Bianchi

Ho la sensazione che il M5S voglia proporre solo ciò che piace a se stesso, ma solo se tale proposta di legge parte dal M5S. Se un altro partito propone la medesima legge che vorrebbe il M5S, questo proporrà altro. In fondo siete uguali agli altri partiti del cazzo.

Irene Moretto
Irene Moretto

alle primarie ??????non erano per eleggere il segretario ?????? e quelle a cui vi riferite non LE HA VINTE BERSANI ???????? di quali primarie parlate ??????

Roberto Moccia
Roberto Moccia

Il PD e' una morte serrente..un cadavere che cammina ma non ha capito di essere gia' morto..non va da nessuna parte, non vede una direzione, non si orienta non dialoga...e passo dopo passo perde i pezzi

Antonello Nusca
Antonello Nusca

IL PD è il partito che sta definitivamente smantellando i residui di democrazia ancora presenti in questo paese.

Franco Gulino
Franco Gulino

Appunto del PD, non degli italiani, la costituzione è di tutti ed io no la voglio toccata, ed io non sono dei 5S. In ogni caso tutto dovrà passare per il referendum confermativo, lo prevede la legge, trattandosi di costituzione.

Luigi Di Maio
Luigi Di Maio

Non mi parlate delle ridicole primarie del PD, per favore.

Stefano Egidio
Stefano Egidio

Il parlamento è eletto dal popolo. Lo è con una legge elettorale che da molto potere ai partiti (anche al M5S) ma sono gli elettori che decidono quali partiti e quali programmi. In alcuni partiti ci sono anche le primarie, quindi di che stiamo parlando? Ti stai rivolgendo nella direzione sbagliata. Il popolo esprime il parlamento che vedi, fattene una ragione. Non cambierà più di tanto con le preferenze. Le abbiamo avute per decenni.

Pina Barbaro
Pina Barbaro

o poi dicono che i grillini sono quelli vincolati al capo.........ma fammi il piacere!!!!!

Stefano Virga
Stefano Virga

vero non per questo devi spegnere il cervello

Vanni Mircoli
Vanni Mircoli

Quelli del PD a differenza dei 5S hanno superato le primarie ( non on line ...quelle vere !!!) e poi sono stati eletti !!! Il M5S farebbe bene a zittirsi quando si parla di elezione popolare !!!!

Sergio Pisano
Sergio Pisano

Io non voglio eleggere nessun senatore perchè non servono a nulla. Ancor meno servono quelli al libro paga del PD eletti a vita da un presidente illegittimo e la cui unica utilità è quella di alzare la mano quando si devono votare leggi contro il centro destra.

Salvatore Gagliarde
Salvatore Gagliarde

Questo é il risultato delle nomine di partito invece del voto di preferenza

Tommaso Voto
Tommaso Voto

Due profili leggermente diversi....paragone tra lana( boschi) e la seta( grasso) ma per favore

Alfredo Musumeci
Alfredo Musumeci

@ sergio non si capisce se sei sarcastico se lo sei ridiamo.... se no vedi che 2 milioni di elletori di sinistra non è un condominio ma un partito.

Idelbo Tardelli
Idelbo Tardelli

...un ministro che dice queste cose...la dice lunga sulla qualita'!

Oscar Barbi
Oscar Barbi

ma perche' ci fissiamo su polemiche senza senso!!!!I futuri senatori saranno i sindaci delle maggiori citta' a presidenti di regioni...quindi eletti dal popolo....tutto per far polemica..mi meraviglio delle critiche che vengono dal PD...questa riformna era nel programma di Renzi alle primarie..cosi non andiamo da nessuna parte.

Lucia Solaro
Lucia Solaro

Nessuno è stato eletto, sono solo nominati dai rispettivi partiti !

Mauro Portoso
Mauro Portoso

sta tizia è una sveltona: capisciotta!!!....

Sergio Burbi
Sergio Burbi

a cominciare da Fonzie che è stato eletto nell'assemblea di condomino del PD il resto nessuno li ha votati.... ecco perche dobbiamo andare a nuove elezioni con la legge deliberata dalla Corte.... e poi addio, finalmente, del PD....

Sergio Burbi
Sergio Burbi

appuno che siamo nella merda grazie a voi.... nessuno vi ha votato e voi fate i prepotenti... ma andate a cacar....

Giuseppe Mangialardi
Giuseppe Mangialardi

Infatti quando c'é dissenso tra i parlamentari ed i capi partito, il popolo pentastellato é solidale sempre con i parlamentari.

Pietro Motta
Pietro Motta

Il dittatore era Grillo, intanto o si fa come dice Renzi e la sua cricca o calci in culo a tutti! Prima la Serracchiani fa passare da ubriaco Barca, ora questa esimia sconosciuta che sgrida Pietro Grasso, che a me non piace ma sicuramente ha più storia di questa ragazzina. Il peggio del peggio!

Bruno Andolfatto
Bruno Andolfatto

usare altre argomentazioni, please. Grasso è Presidente del Senato e, in subordine, eletto nelle liste pd. Esattamente come lei, gentile Maria Elena, è prima ministro e, in subordine, parlamentare Pd....

Stefano Egidio
Stefano Egidio

Ecco, la Boschi qui dimostra tutto il suo spessore, commettendo lo stesso errore che fanno sempre i grillini e i berlusconiani. Ma loro, si sa sono ignoranti e beceri. Si legga l'articolo 67 della costituzione.

Luigi Di Maio
Luigi Di Maio

Infatti, è proprio quello che il m5s vuole evitare. I parlamentari devono essere eletti dal popolo non dai partiti!