•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: martedì, 1 aprile, 2014

articolo scritto da:

Lavoro, Poletti:”Ci saranno più controlli su Co.Co.Pro e partite Iva”

ministro lavoro giuliano poletti

Più controlli su co.co.pro e partite Iva: si intensifica l’azione di contrasto alla precarietà ed al ricorso improprio ad alcune tipologie contrattuali. Il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali ha infatti deciso di “rafforzare, nell’ambito delle iniziative di contrasto al lavoro irregolare, i controlli sull’utilizzo distorto delle tipologie contrattuali flessibili, per identificare quei casi nei quali il ricorso a specifiche tipologie contrattuali, in particolare i contratti di collaborazione a progetto e le partite Iva, maschera rapporti di lavoro subordinato”. È stato inoltre costituito un gruppo di lavoro per valutare l’eventuale esigenza di semplificazioni e revisioni normative, prevedendo l’attivazione di un confronto in merito con tutte le parti interessate.

La decisione del ministero del Lavoro e delle Politiche sociali si inserisce nell’ambito delle iniziative di contrasto al lavoro irregolare. È stato inoltre costituito, riferisce ancora lo steso ministero, “un gruppo di lavoro per valutare l’eventuale esigenza di semplificazioni e revisioni normative, prevedendo l’attivazione di un confronto in merito con tutte le parti interessate”. “Il ricorso a contratti di collaborazione a progetto o a partite Iva – sottolinea Poletti – è legittimo quando sia giustificato da ragioni oggettive legate alle esigenze produttive ed organizzative delle aziende che vi ricorrono; non lo è quando viene fatto per mascherare un rapporto di lavoro subordinato e per evitare possibili contenziosi, sfuggendo agli obblighi previdenziali ed assistenziali verso il lavoratore che viene così a trovarsi in condizioni di precarietà, con scarse tutele e pressochè inesistenti prospettive di stabilizzazione”.

poletti

Una prassi tanto più ingiustificata adesso – aggiunge il ministro – considerando che le modifiche apportate alla regolamentazione del contratto a termine rendono molto più agevole il ricorso a questa tipologia che mentre ‘mette al riparò l’imprenditore dal rischio di contenziosi garantisce al lavoratore le stesse tutele del contratto di lavoro subordinato a tempo indeterminato. La stessa filosofia ha ispirato le modifiche al contratto di apprendistato per renderlo effettivamente lo strumento principale per l’ingresso dei giovani nel mondo del lavoro”.

La decisione del ministero del Lavoro e delle Politiche sociali punta ad incrementare i risultati positivi già conseguiti nel 2013 con la “riqualificazione” di 19.000 posizioni lavorative attivate con contratti di collaborazione a progetto e partite Iva, delle quali 15.495 nel settore dei servizi, 1.629 in quello industriale, 1.099 nell’edilizia e 165 in agricoltura.

Sondaggio ius soli

Sondaggio ius soli

Quanto conosci Donald Trump? Clicca sul suo volto e fai il quiz!

Quiz Donald Trump

Termometro delle voluttà

La ricetta di Orlando

La ricetta di Orlando

Elezioni Francia

Elezioni Francia

Tutte le elezioni del 2017

Una grafica interattiva che mostra tutte le elezioni del mondo nel 2017

Nipoti di Maritain

Nipoti di Maritain

articolo scritto da:

18 Commenti

  1. Filippo Everydayisanewlife Ferrante ha scritto:

    invece di 100 controlli ne faranno 102. Le Piva sono milioni

  2. Lucente Michele ha scritto:

    Un altro ….controllore………ma ci sono??????

  3. Fabrizio Bina ha scritto:

    Ma quanto mangia questo per ritrovarsi con quella stazza e quel colorito?

  4. Massimiliano Guatteo della Banda ha scritto:

    che bella faccia patita questo delle COOP rosse.

  5. Giorgio Maria Cambié ha scritto:

    Così gaveremo un altro po’ de fioj a spasso., bel colpo.

  6. Franco Glerean ha scritto:

    vedete cosa potete fare invece de rompe er ca…. hai dipendenti……………

  7. Lucia Locatelli ha scritto:

    ANDATE REGOLARMENTE NEI NEGOZI E NEI SUPERMERCATI, troverete molto da “controllare”

  8. Fusaro Nello ha scritto:

    Ma avrà mai lavorato in vita sua???

  9. Antonio Tieso ha scritto:

    Perche non vi controllate voi che siete i peggiori evasori, credo che cialtroni come te vadino condannati x abuso di potere e istigazione al suicidio

  10. Luca Sanna ha scritto:

    Forse. L’omicidio del congiuntivo, invece, come viene punito?

  11. Stefano Mastrogirolamo ha scritto:

    Dopo le affermazioni del Ministro vado a lavorare più tranquillo!

  12. Michelangelo Romano ha scritto:

    E sulle coperative niente controlli

  13. Alviano Genna ha scritto:

    certo sono meglio i t.d. per tre anni o gli apprendisti senza garanzie

  14. Piazza Roberto ha scritto:

    andate a vedere se nel pollaio ce ancora qualche gallina …coocoocoocoo..1 nonna 70 anni.

  15. Giovanni Carta Crobu ha scritto:

    Parassita!

  16. Silvano Bersani ha scritto:

    idiota

  17. Andres Pablo Pietkiewicz ha scritto:

    Finanziate le start up e le nuove imprese se volete creare lavoro per i giovani, quelli umili sono oramai occupati da forestieri e quelli qualificati sostituiti da tecnologia, il resto delle aziende non più competitive chiude, investite su scuola e approccio all’apprendistato all’estero in aziende da replicare in Italia, grazie all’altalena fra sindacati e governi ci troviamo con aziende inutili , lavoratori che sopravvivono con ammortizzatori a termine, e nessuna prospettiva di sviluppo. Il non investire in scuole e start up sarà motivo di ulteriore disoccupazione e migrazione dei nostri ragazzi.

  18. Fabrizio Dalla Villa ha scritto:

    ma…chi controlla i controllori?

Lascia un commento