•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: mercoledì, 2 aprile, 2014

articolo scritto da:

Letta “Grillo e Le Pen non sono la stessa cosa”

referendum scozia

Il voto di maggio per le prossime elezioni europee secondo Enrico Letta “sarà il vero spartiacque: si dovranno valutare le percentuali delle forze ostili all’Europa e valutare il peso degli astensionisti. Anche loro saranno decisivi e noi dovremo porci questa domanda chiave: cosa pensa dell’Europa un elettore che non va a votare?”.

Enrico Letta, da Parigi, riflette sul voto europeo e  sottolinea: “queste elezioni sono veramente un passaggio cruciale e abbiamo bisogno di capire che tipo di politica ci aspetta per il futuro e quali saranno davvero le relazioni tra cittadini ed eletti”. Contro l’anti-europeismo, per Letta serve “un’Europa più semplice in grado di dimostrare meglio cosa ha fatto di positivo per gli europei. Ma soprattutto deve tornare la crescita, altrimenti avremo un grosso problema e rischiamo la catastrofe”.

letta legge elettorale prima delle europee

L’Europa ha sbagliato, continua l’ex premier Letta “quando i due più grandi successi – la moneta unica e il superamento dei confini – si sono trasformati in fonti di malessere”. Letta, che da oggi terrà un ciclo di lezioni sull’Europa alla Sciences-Po, sottolinea di non sentirsi un esule: “Non lo sono affatto, ormai con i low cost Roma-Parigi è come Roma-Torino, in mezzo alla settimana sono a Roma in Parlamento o per seminari”.

L’ex premier riflette sul populismo, tema al centro delle sue lezioni all’università parigina: “riguarda molti paesi, ma Francia, Italia e Gran Bretagna sono i più colpiti”. “Sono qui – continua Letta – anche per capire e mettere a fuoco la questione populista nel confronto con gli studenti”.

E poi riflette sui Cinque Stelle: “Grillo e Marine Le Pen non sono la stessa cosa” sottolineando però che entrambi raccolgono un disagio comune e un voto contro le istituzioni. E sul boom del M5S ammette: la politica italiana non l’ha percepito, «è stato un fenomeno inedito». «I sondaggi lo davano al 20, hanno preso il 25 per cento e questo ha sconvolto l’equilibrio politico».

Sondaggio ius soli

Sondaggio ius soli

Quanto conosci Donald Trump? Clicca sul suo volto e fai il quiz!

Quiz Donald Trump

Termometro delle voluttà

La ricetta di Orlando

La ricetta di Orlando

Elezioni Francia

Elezioni Francia

Tutte le elezioni del 2017

Una grafica interattiva che mostra tutte le elezioni del mondo nel 2017

Nipoti di Maritain

Nipoti di Maritain

articolo scritto da:

38 Commenti

  1. Giampiero Censorii ha scritto:

    ..ma quale sarebbe peggio? giusto per curiosità…

  2. Riccardo Bottegal ha scritto:

    non c’è meglio o peggio.. sono diversi! 🙂

  3. Ciro Pocobello ha scritto:

    infatti LE PENN è francese.

  4. lollolloa ha scritto:

    L’Europa, la stessa che l’aveva messo lì, l’ha deposto.
    E ora, in qualche modo, cerca di vendicarsi 😉

  5. Guido Zaccaro ha scritto:

    Tra astensionismo..e voti populisti…sicuramente “la politica..si è allontanata dal popolo..che la intravede come un nemico…il fallimento..di “questa Europa”..ha fatto il resto…

  6. Bruno Andolfatto ha scritto:

    Lillo e Grillen

  7. Domi Erre ha scritto:

    hanno molti punti in comune e allora?

  8. Guido Zaccaro ha scritto:

    La le Pen..mette le basi..sul patriottismo….l’onore…e la fortuna di essere Francesi……improponibile in Italia stessi “valori”..comunque basi di “destra”…nulla da vedere con il M.5.S…

  9. Mori Guido ha scritto:

    é vero quelli sono solo fascisti senza patriottismo

  10. Giancarlo De Luca ha scritto:

    la lepen sono 20 anni che sta li e non ha cambiato nulla e d è corruttibile, il m5s è da un anno che esiste e li sta estinguendo politicamente e non sono corruttibili

  11. Guido Zaccaro ha scritto:

    Sarebbe meglio approfondire le realtà Francesi…la Le pen..agisce sul patriottismo..sull’orgoglio di essere Francesi…usa il suo populismo..su questi ideali…improponibili..in Italia…non fosse altro che parte dell’Italia..non vuole l’Italia…peraltro valori leghisti .ecco perché proprio la lega è l’ottimo partner della le pen…Il M.5.S..nulla a che a vedere a simili “ideali”…per cui chi intende dare a Grillo del fascista …compie una “campagna elettorale”..sulle ingiurie e non sui programmi…

  12. Michele Mille ha scritto:

    Lei fa politica(condivisibile o no,x me no),lui polemica.
    E un po fascistello lo e’!

  13. Gianni Gavin ha scritto:

    un burattino dimesso da un altro burattino, letta letta che coglionate dici

  14. Selmo Il Colo ha scritto:

    infatto lui stima Le Pen e non Grillo…

  15. Pino Iaco ha scritto:

    A prescindere dalle possibili differenze, per me sono due persone negative

  16. Cristaldini Roberto ha scritto:

    Meglio le pen sotto ogni punto di vista

  17. Lorenzo Sassi ha scritto:

    IDiota

  18. Lorenzo Sassi ha scritto:

    W la LePen

  19. Danio Aloisi ha scritto:

    è anche peggiore almeno le Pen sappiamo che è, Grillo è un camaleonte.

  20. Luisa Bacocchia ha scritto:

    LE PENN è una parlamentare Grillo un attore comico

  21. Michele Melis ha scritto:

    Avete sempre il Grillo per la testa, peggio di quelli che hanno solo Berlusconi in testa e poi votano i partiti alleati a esso (incluso il PD) Impegnatevi a sentire non solo Grillo se volete farvi una idea del M5S, ma soprattutto i parlamentari, che stanno riempendo molte piazze in giro per l’Italia.. Solo così poi potrete parlare del M5S con pieno giudizio!

  22. Sartirano Luigi ha scritto:

    Uno è maschio e l’altra è femmina

  23. Carlo Alibrandi ha scritto:

    hanno anche due nomi diversi!!!

  24. Riccardo Desantis ha scritto:

    lo penso pure io,ma penso pure che questi fenomeni siano il risultato di una politica nazionale ed europea che non ha saputo riconoscere i propri errori e correggerli soprattutto

  25. Marco Atzori ha scritto:

    Perché, i parlamentari del m5s dicono cose diverse da grillo?

  26. Fabrizio Dalla Villa ha scritto:

    meno male che l’ha capita!

  27. Sergio Jí Ào Radano ha scritto:

    esatto, uno è fascista, l’altro di più.

  28. Fabio Casale ha scritto:

    Povero coglione! Stai sereno Enrico!

  29. Stefano Mastrogirolamo ha scritto:

    Però si assomigliano molto!

  30. Marco Mocci ha scritto:

    dicono cose giuste, come di solito fa Grillo.

  31. Marco Mocci ha scritto:

    io sono iscritto al m5s, vorrei sapere così per curiosità, ma sai cosa è il fascismo?

  32. Michele Mille ha scritto:

    Si caro…conosco bene la mentalita fascista

  33. Alessandro Sopetti ha scritto:

    Una è donna l’altro no

  34. Mario Massimiliano Fornaro ha scritto:

    Che Grillo e Le Pen siano o no simili o dissimili non interessa un tubo a quei mille Italiani che perdono il lavoro ogni giorno (13% disoccupazione). Se Grillo e Le Pen riuscissero a invertire tale disastro economico-sociale a chi interessa se sono o meno la stessa cosa? Stesso discorso vale per tutti gli altri partiti.

  35. Enrico Giostrelli ha scritto:

    Per favore, dì la stessa cosa ai “bambini” del Movimento. Molti di loro hanno ancora il ciuccio in bocca e pontificano, condannano, calunniano senza sapere. Per non parlare del “comico” (che non ha mai fatto ridere nessuno) che si crede in diritto di dire qualsiasi cosa sul conto di chicchessia, senza peraltro accettare la minima critica sul suo terroristico operato..

  36. Alessandro Nizzoli ha scritto:

    Il pd è alleato da anni con ex fascisti. Commenti¿

  37. Michele Melis ha scritto:

    Enrico i parlamentari del m5s parlano senza sapere o forse persone come te non sanno determinate cose perché non informate?? Sono più che sicuro che tu parli sei tra queste persone che parlano e sparano sul movimento senza nemmeno documentarti su di loro e di cosa fanno o hanno provato a fare o mi sbaglio???

  38. Rosa Fos ha scritto:

    MA che precisazione è?

Lascia un commento