•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: giovedì, 28 agosto, 2014

articolo scritto da:

Sblocca Italia, sconto per chi compra e poi affitta casa

Anche nell edilizia l Italia fanalino d Europa

Tante le novità contenute nel decreto Sblocca Italia che nel Consiglio dei ministri di domani pomeriggio arriverà sul tavolo del governo. La più interessante riguarda lo sconto fiscale per chi acquista un immobile nuovo o completamente ristrutturato e lo dà in affitto a canone concordato per la durata minima di 8 anni. Grazie alle nuove disposizioni contenute nel decreto, chi compra potrà detrarre dal proprio reddito imponibile il 15% del prezzo d’acquisto della casa, beneficiando di una deduzione Irpef fino a un massimo di 200 mila euro.

Nei giorni scorsi si era parlato di uno sconto del 20% con risparmi fino a 300 mila euro, ma l’ipotesi è stata presto accantonata. Lo sconto Irpef avrà due obiettivi: da una parte aiutare i costruttori a smaltire gli immobili rimasti invenduti e dall’altra mettere a disposizione delle famiglie case a prezzi più ragionevoli.

renzi e padoan

L’edilizia si segnala come uno dei punti cardine dello Sblocca Italia: nel decreto, tra le misure semplificative, è prevista l’istituzione di un regolamento edilizio unico per tutti i Comuni. C’è ancora da discutere sulla parte che riguarda la limitazione dei poteri della Sovrintendenze nel caso in cui vengano ritrovati reperti archeologici negli scavi per la costruzione di un’opera pubblica: l’ultima bozza, suscettibile di modifiche, stabilisce che la questione debba essere risolta in un periodo di 4 mesi.

Nel decreto è inoltre prevista la creazione di un fondo di 4 miliardi di euro da destinare alla realizzazione di grandi opere come l’Alta velocità ferroviaria tra Napoli e Bari e quella tra Catania e Palermo. All’insegna della “spending review”, invece, le misure che prevedono un corposo taglio delle società partecipate dagli enti locali. Il commissario alla revisione della spesa, Carlo Cottarelli, aveva auspicato una loro riduzione da 8 mila a mille: lo Sblocca Italia dovrebbe eliminarne circa 2 mila. Molti, dunque, gli argomenti che il governo dovrà discutere nel Consiglio dei Ministri di domani. E su gran parte delle decisioni, la parola finale, come al solito, spetta a Matteo Renzi.

Sondaggio Post Verità

Sondaggio Post Verità

La domanda del giorno

Come si chiamerà il gruppo degli scissionisti Pd?

Risultati

Loading ... Loading ...

Tutte le elezioni del 2017

Una grafica interattiva che mostra tutte le elezioni del mondo nel 2017

Quanto conosci Donald Trump? Clicca sul suo volto e fai il quiz!

Quiz Donald Trump

Termometro delle Voluttà

#efamolostoflavio

#efamolostoflavio

Pubblicità

articolo scritto da:

Trackbacks

  1. […] Renzi. Scritto da: Antonio Atte —————————————————————- |Clicca qui per leggere l'articolo| —————————————————————- |Clicca qui per leggere gli […]

  2. […] Nella riunione del Consiglio dei ministri di oggi pomeriggio, la prima dopo la pausa estiva, non si discuterà solo di giustizia. Nello “Sblocca Italia”, infatti, questo il nome scelto dal premier Matteo Renzi per ribattezzare il pacchetto di riforme, erano state annunciate anche nuove norme su grandi opere e la semplificazione burocratica per acquisti e compravendite immobiliari. Se dalla bozza, diversamente da quanto annunciato nei giorni scorsi, restano fuori le linee guida sulla scuola per evitare un “ingorgo istituzionale”, riportano fonti vicine a Palazzo Chigi, anche la parte del decreto affidata al ministro alle Infrastrutture, Maurizio Lupi, e ai suoi collaboratori in realtà sembra essere stata ridimensionata in interventi e costi. […]