•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: lunedì, 1 settembre, 2014

articolo scritto da:

Basket – Spagna 2014. Tutti i risultati delle prime due giornate

spagna-basket-mondiali

Sono partiti i campionati mondiali di basket di Spagna 2014, con 23 squadre che vanno a caccia della nazionale americana campione in carica e favorita di diritto alla vittoria finale nonostante le numerose assenze dei suoi uomini più importanti. Sono rimasti infatti a casa, tra gli altri, LeBron James, Kevin Durant e Kobe Bryant. Roba da nulla, insomma, ma l’immenso bacino a cui coach K può attingere permette di dormire comunque sonni abbastanza tranquilli. James Harden guida infatti un gruppo giovane e molto solido in cui spicca la presenza di ben quattro lunghi di ruolo. Segno che è sotto canestro che Team USA teme le battaglie più ostiche. Probabilmente a ragione.

Subito dietro non si può non mettere la Spagna, non solo perché padrona di casa, ma soprattutto per la presenza di giocatori di primissimo livello come i fratelli Gasol, Ibaka, Rubio, Navarro, Calderon solo per citarne alcuni.

spagna-2014

Finale quasi annunciata, ma saranno in tante a cercare di mettersi in mezzo. Su tutte la Francia campione d’Europa, che pur priva di Tony Parker, Noah e Mahinmi può far valere il talento e l’esperienza del neo campione NBA Boris Diaw, di Batum e Pietrus. Tra le europee non vanno sottovalutate la Serbia di coach Sale Djordjevic, vecchia conoscenza italiana che conta tra gli altri su Teodosic, Krstic e Raduljica e la Lituania di Valanciunas, centro dei Toronto Raptors in grande crescita, affiancato da Motejunas e dal neo acquisto della Grissinbon Reggio Emilia Darius Lavrinovic. Sullo stesso piano, ma uscendo dal vecchio continente, va messo il Brasile che sotto canestro ha davvero pochi rivali (Nenè, Varejao e Splitter valgono il podio nel settore lunghi), sperando che Huertas, Barbosa e Marquinos bastino a sostenere il reparto esterni.

Più sotto, ma da tenere sempre d’occhio, la sempre scomoda Grecia, l’Argentina di Scola e Prigioni che pur orfana di Ginobili ha grande esperienza e non può essere sottovalutata, e la Croazia della stella Bogdanovic. E a proposito di stelle che potrebbero lasciare un segno sulla competizione, in rigoroso ordine sparso impossibile non segnalare Goran Dragic della Slovenia (21 all’esordio), JJ Barea (24) di Portorico e Blatche che gioca con le Filippine e coi suoi 28 punti (dietro solo ai 33 di Pau Gasol nella prima giornata) ha rischiato il colpaccio in apertura contro i croati.

Insomma, due settimane di grandissimo basket, con un finale che potrebbe essere meno prevedibile di quel che si pensa.

 

basket-spagna-2014

RISULTATI PRIMA GIORNATA

Girone A

Spagna – Iran 90-60
(P. Gasol 33, Kamrani 18)

Serbia – Egitto 85-64
(Teodosic 15, Elgammal 12)

Brasile – Francia 65-63
(Huertas 16, B. Diaw 15)

Girone B

Croazia – Filippine 81-78 dts
(Bogdanovic 26, Blatche 28)

Argentina – Portorico 98-75
(Scola 20, Barea 24)

Grecia – Senegal 87-64
(Kaimakoglou 17, Dieng 21)

Girone C

U.S.A. – Finlandia 114-55
(Thompson 18, Koponen e Murphy 12)

Ucraina – Rep. Dominicana 72-62
(Jeter 16, Garcia 18)

Nuova Zelanda – Turchia 73-76
(Webster 22, Savas 16)

Girone D

Angola – Corea del Sud 80-69
(Cipriano e Moreira 16, S.Kim 15)

Australia – Slovenia 80-90
(Baynes 21, G.Dragic 21)

Messico – Lituania 74-87
(Cruz 21, Maciulis 19)

usa-mondiali-basket-spagna-2014

La seconda giornata dei mondiali di Spagna 2014 vede su tutti il riscatto della Francia che in volata batte una Serbia che butta al vento la vittoria e si complica così la vita nel prosieguo del girone A, dove Brasile e Spagna restano a punteggio pieno schiantando rispettivamente Iran ed Egitto senza problemi.

Nel girone B il big match va alla Croazia su una cominque mai doma Argentina, mentre la mini sorpresa arriva dal Senegal che batte Portorico e cerca una qualificazione storica. La Grecia rimane imbattuta superando le Filippine.

Si riscatta la Finlandia nel gruppo C dopo il -58 contro team USA che prosegue la sua marcia battendo la Turchia con più difficoltà del previsto almeno all’inizio. La Repubblica Dominicana batte la Nuova Zelanda e potrebbe dire ancora la sua addirittura per il secondo posto del girone.

Vincono infine nel gruppo D Slovenia e Lituania rispettivamente contro Messico e Angola, mentre l’Australia regola la Corea del Sud in quello che probabilmente è il girone con meno talento dei quattro.

RISULTATI SECONDA GIORNATA

GIRONE A
SERBIA – FRANCIA 73-74
BRASILE – IRAN 79-50
SPAGNA – EGITTO 91-54

GIRONE B
ARGENTINA – CROAZIA 85-90
SENEGAL – PORTORICO 82-75
FILIPPINE – GRECIA 70-82

GIRONE C
REP. DOMINICANA – NUOVA ZELANDA 76-63
FINLANDIA – UCRAINA 81-76
TURCHIA – USA 77-98

GIRONE D
COREA DEL SUD – AUSTRALIA 55-89
SLOVENIA – MESSICO 89-68
LITUANIA – ANGOLA 75-62


L’inglese impeccabile di Virginia Raggi – CLICCA IL VIDEO

L'inglese impeccabile di Virginia Raggi

Sondaggio Referendum Costituzionale

sondaggio referendum costituzionale

La domanda del giorno

Ultimo giorno di sondaggi: chi vincerà il referendum costituzionale?

Risultati

Loading ... Loading ...

Tutte le elezioni del 2016

Una grafica interattiva che mostra tutte le elezioni del mondo nel 2016

Riforma Costituzionale: clicca sulla Costituzione e fai il quiz!

Quiz Riforma Costituzionale

Termometro delle Voluttà

DaSì o No?

DaSì o No?

articolo scritto da:

0 comments