•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: martedì, 2 settembre, 2014

articolo scritto da:

Renzi-Landini, la strana coppia

Il nemico di un mio nemico, spesso e volentieri, è un mio amico. Deve essere stata questa l’informale base per l’intesa tra Matteo Renzi e Maurizio Landini. La strana coppia, nata in funzione anti Camusso, sembra, comunque, reggere. Ma mai un duo poteva essere più eterogeneo.

Maurizio Landini rappresenta la sinistra della Cgil, l’area metalmeccanica. Le celeberrime tute blu. Ai ferri corti, da tempo ormai, con la capo sindacalista di Corso Italia, ha trovato un’importante sponda col leader del centrosinistra forse più lontano dalla sua idea di politica: Matteo Renzi. Effettivamente Landini, almeno sulla linea della teoria storica, si sarebbe trovato più a suo agio a parlare con Bersani, piuttosto che con D’Alema o Veltroni. Al contrario, oggi, il leader forse più radical chic di sempre del centro sinistra (Renzi, ndr) si trova ad essere l’interlocutore di Landini.

camusso

Gli incontri sono sempre più frequenti. Da una parte il sindacalista emiliano apprezza alcune mosse del nuovo esecutivo (gli 80 euro, come spinta ai consumi, rientrano nella logica dell’apprezzamento), dall’altra parte Renzi, sempre insofferente verso la parte sinistra dell’emiciclo (al contrario riesce a strappare parecchi consensi dalla destra) gradisce ed esalta la rottura che Landini porta all’interno dello storico sindacato della sinistra.

L’ultimo incontro della ‘strana coppia’ si è verificato il 27 agosto presso Palazzo Chigi. “Abbiamo parlato delle crisi. Lo sapete che cosa succede da settembre?”, ha risposto provocatoriamente Landini ai cronisti assedianti, prevedendo un altro – l’ennesimo – autunno caldo. Di politica industriale si è anche discorso. E del meeting ha anche parlato Sergio Marchionne, Amministratore Delegato di Fiat-Crysler. “Come dicono gli americani – ha affermato il dirigente italiano naturalizzato canadese – good luck”, restando un po’ perplesso della strane asse, sebbene “in ogni caso – ha aggiunto – non sono geloso”.

Daniele Errera

Sondaggio elettorale Rosatellum

Sondaggio elettorale Rosatellum

sondaggio elettorale rosatellum

Speciale immigrazione

Immigrazione in Italia

Guerra economica con la Francia

Guerra economica con la Francia

Acquisizioni francesi in Italia

Partiti politici italiani

partiti politici italiani: l'archivio - statuti, programmi, bilanci

Sondaggi Politici

Sondaggi politici - tutti i dati sulla fiducia di leader ed istituzioni

articolo scritto da:

4 Commenti

  1. Pietro Pirozzi ha scritto:

    quindi Landini è tutto chiacchiare e fumo come ogni piddino che si rispetti?
    Dato che Fonzies e il suo governo di “grandi menti” non hanno mosso un dito sulla decisione di Marchionne di “delocalizzare” la FIAT da Torino all’Olanda

  2. Tommaso Voto ha scritto:

    Non è proprio corretto definire lo spostamento per motivi fiscali delocalizzazione, ma sul fatto che il governo sia stato inerme alla Fiat sono d’accordo

  3. Lombardi Francesco ha scritto:

    Bravo Renzi, si possono fare accordi piu’con Landini che con la Camusso

  4. Daniele Marani ha scritto:

    Si vendono tutti…..hehe.. .

Lascia un commento