•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: mercoledì, 10 settembre, 2014

articolo scritto da:

Ichino (SC) sull’articolo 18: “Renzi ha preso un impegno formale in Europa”

ichino sciopero

“Matteo Renzi ha preso un impegno formale in Europa per una semplificazione dello Statuto dei Lavoratori. Non è pensabile che ora il governo dica ‘abbiamo scherzato'”. Secca l’opinione di Pietro Ichino, giuslavorista e senatore di Scelta Civica, da sempre tra i maggiori sostenitori dell’eliminazione dell’articolo 18 dallo Statuto.

FLEXSECURITY – Intervistato da ‘La Stampa’, Ichino aggiunge, a proposito del Jobs Act: “tra giugno e luglio si è manifestata la convergenza di una parte consistente dei senatori di maggioranza su di una visione precisa del passaggio dal vecchio regime di job property a un nuovo regime di flexsecurity, articolata in tre capitoli fra loro strettamente interconnessi: un Codice semplificato e contratto a protezione crescente, un nuovo assetto degli ammortizzatori sociali, un nuovo assetto dei servizi per l’impiego centrato sulla cooperazione e integrazione tra Centri per l’Impiego pubblici e agenzie private accreditate, attraverso lo strumento del contratto di ricollocazione”.

pietro ichino

ARTICOLO 18 – Per Ichino quanto stabilito “non è poco”, e ciò rende ovvio che “la delega al Governo investa anche la materia della disciplina dei licenziamenti”, e con essa quindi l’articolo 18. Tuttavia, il giuslavorista ricorda che “questa è soltanto una tessera del mosaico. La posta in gioco è ora molto più ampia e complessa rispetto alla pura e semplice modifica della norma sulla facoltà di recesso del datore di lavoro”. Per Ichino il punto fondamentale è un altro: “se si vuole voltar pagina rispetto al regime di job property che ha caratterizzato il regime italiano nell’ultimo mezzo secolo, occorre sostituire tutte le tessere del mosaico”.


Referendum, Sgarbi: “Ha vinto Renzi. Ecco perchè” – CLICCA IL VIDEO

Referendum, Sgarbi: "Ha vinto Renzi"

Sondaggio Referendum Costituzionale

sondaggio referendum costituzionale

La domanda del giorno

Dimissioni Renzi: Che cosa succederà ora?

Risultati

Loading ... Loading ...

Tutte le elezioni del 2016

Una grafica interattiva che mostra tutte le elezioni del mondo nel 2016

Riforma Costituzionale: clicca sulla Costituzione e fai il quiz!

Quiz Riforma Costituzionale

Termometro delle Voluttà

DaSì o No?

DaSì o No?

articolo scritto da:

15 comments
Lorenzo Dei Medici
Lorenzo Dei Medici

E poi, confindustria ha detto da tempo che non dell'articolo 18 non gliene importa nulla, tanto quando un'azienda vuole licenziare lo fa senza problemi (La multinazionale Angst+Pfister ha licenziato 200 persone in pochi anni sfruttando le leggi esistenti). Questi personaggi tirano fuori l'articolo 18 a proposito quando devono fare fumo e per distogliere l'attezione di noi deficenti dai problemi veri.

Lorenzo Dei Medici
Lorenzo Dei Medici

Questo personaggio ha affamato milioni di italiani, incompetente (anche se crede il contrario) non conosce il mondo del lavoro perchè non ha mai lavorato sicuramente ci costa uno sproposito per scortarlo (mi chiedo il perchè). Uno dei tanti inutili strapagati da tutti noi...

Walter Tizzano
Walter Tizzano

l'articolo 18 è un'idiozia tutta italiana, il giorno in cui ce ne libereremo sarà comunque troppo tardi.

Gianfranco Mancini
Gianfranco Mancini

Questo ha la fissa sull'art 18 e non fa una parola sui 64 milioni di buonuscita di Montezemolo e su quelli di tanti altri manager del cavolo.

Riccardo Desantis
Riccardo Desantis

Ichino è il classico esempio di quelli che partono incindiari e quando arivano son pompieri...è passato da comunista pro art. 18 a catto-liberal-conservatore anti art.18