•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: mercoledì, 17 settembre, 2014

articolo scritto da:

Scozia, ultimi sondaggi concordi sul leggero vantaggio dei “no” all’indipendenza

sondaggio scozia

Scozia, ultimi sondaggi concordi sul leggero vantaggio dei “no” all’indipendenza

Arrivati ormai alla vigilia dello storico referendum con il quale i cittadini scozzesi saranno chiamati a decidere sull’indipendenza da Londra, vengono pubblicati anche gli ultimi sondaggi, i quali mostrano tutti un vantaggio dei “no” all’indipendenza, anche se il margine non è di quelli che possono lasciar tranquilli gli unionisti.

Secondo la rilevazione effettuata da Opinium per il Daily Telegraph, i “no” raggiungono, infatti, il 52% dell’elettorato contro il 48% dei “sì”: questo dato al netto degli indecisi che costituiscono il 6% del campione. Lo stesso sondaggio mette in evidenza come il 50% degli scozzesi non si fidi delle promesse di nuovi poteri e maggiore autonomia fiscale arrivate negli ultimi giorni da Londra, a fronte di un 34% pronto a crederci.

La campagna per il referendum, inoltre, secondo il 49% degli intervistati lascerà strascichi nelle relazioni fra la Scozia e il resto del Regno Unito, comunque esso vada; solo un 23% pensa invece che la campagna referendaria avrà un effetto positivo, atto a rafforzare l’unità del popolo scozzese. Infine, quanto all’eventuale moneta della Scozia indipendente, il 47% degli elettori intervistati pensa che la sterlina possa continuare a circolare, mentre non dovrebbe essere più la valuta nazionale per il 37%.

sondaggi scozia

Fonte: Opinium

sondaggio scozia indipendenza

Fonte: Opinium

Le stesse percentuali per “yes” e “no (48 contro 52) emergono dai risultati del sondaggio ICM per lo Scotsman, ma per questa rilevazione gli indecisi sarebbero ancora ben il 15% dell’elettorato. Il trend delle preferenze mette in evidenza, in particolare, come nell’ultimo mese i favorevoli all’indipendenza abbiano guadagnato il 3%, passando appunto dal 45% al 48%.

Il sondaggio, condotto fra il 12 e il 16 di settembre, mostra inoltre come “catturare” il voto femminile in queste ultime battute della campagna potrebbe giocare un ruolo decisivo per il risultato finale: risulta infatti ancora indeciso il 16% delle donne contro il 12% degli uomini, con le elettrici che appaiono più scettiche verso l’indipendenza. Includendo gli indecisi, il 37% delle donne risultano favorevoli a fronte del 47% di contrarie, mentre fra gli uomini i “sì” sono addirittura in vantaggio 45 contro 43 per cento.

sondaggio scozia

Fonte: ICM

sondaggio scozia

Fonte: ICM

Anche l’ultimo sondaggio, realizzato da Survation e pubblicato dall’edizione scozzese del Daily Mail, conferma lo stesso dato: il 52% sarebbe pronto a votare “no” contro il 48% di “sì”; in questo caso gli indecisi sarebbero pari all’8,3% dell’elettorato. Sempre la rilevazione Survation ci dice che il 74% voterà con la “testa” a fronte di un 19% che invece dichiara che farà prevalere il “cuore”.

Ancora il 46% ritiene che il primo ministro scozzese Salmond non si dimetterà in caso di vittoria del “no”, contro un 39% che invece pensa che lascerà l’incarico. Alla stessa maniera il 52% degli scozzesi sostiene che il primo ministro britannico Cameron non si dimetterà in caso di vittoria dei “sì“, mentre pensano ad un suo passo indietro il 30%.

sondaggio scozia referendum

Fonte: Survation

Condividi su

Sondaggio ius soli

Sondaggio ius soli

Quanto conosci Donald Trump? Clicca sul suo volto e fai il quiz!

Quiz Donald Trump

Termometro delle voluttà

Mai dire Mao

Mai dire Mao

Elezioni Francia

Elezioni Francia

Tutte le elezioni del 2017

Una grafica interattiva che mostra tutte le elezioni del mondo nel 2017

Nipoti di Maritain

Nipoti di Maritain

articolo scritto da:

2 Commenti

  1. Pingback: Scozia, il giorno è oggi - Termometro Politico

  2. Pingback: Referendum Scozia: Diretta - Termometro Politico

Lascia un commento