•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: venerdì, 26 settembre, 2014

articolo scritto da:

Conflitto d’interessi, Pd e FI rimandano discussione. Proteste M5S e Sel

Conflitto d’interessi: nervi tesi durante la conferenza dei capogruppo della Camera dei Deputati. Centro delle polemiche, che vede una particolare divisione in fazioni (da una parte il M5S assieme a Sinistra Ecologia e Libertà, dall’altra il Partito Democratico e Forza Italia), è il disegno di legge sul conflitto d’interessi. O meglio, i tempi sulla discussione del ddl.

Montecitorio continua a rimandare. A richiederlo sono stati, oltre al Pd e FI, anche Scelta Civica e Nuovo Centrodestra. Almeno due settimane, almeno il tempo per i pareri della Commissione Affari Costituzionali. Il M5S e i vendoliani protestano, è evidente. A fare da paciere, come di norma, è la Presidente della Camera, Laura Boldrini. E’ concesso più tempo al ddl in Commissione, ma non bisognerà superare la data di mercoledì 8 ottobre per arrivare in aula.

Conflitto d'interessi

I tempi si sono dilatati (doveva essere portato agli occhi dei deputati martedì 30 settembre, ndr) a causa delle votazioni per i nuovi membri della Consulta. Ed in mezzo a questo caos istituzionale Renato Brunetta (Forza Italia) e Danilo Toninelli (M5S) chiedono di coinvolgere nella discussione sulla riforma del regolamento anche la Commissione Affari Costituzionali. Insomma, le varie iniziative poste all’attenzione dalla spinta renziana, a cui vanno aggiunte le attività inaspettate, rischiano di far saltare i tempi prstabiliti per una lunga serie di dl e ddl.

Daniele Errera

Quanto conosci Donald Trump? Clicca sul suo volto e fai il quiz!

Quiz Donald Trump

Elezioni Francia

Elezioni Francia

Tutte le elezioni del 2017

Una grafica interattiva che mostra tutte le elezioni del mondo nel 2017

Termometro delle Voluttà

La colazione dei cavalieri

La colazione dei cavalieri

articolo scritto da: