•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: venerdì, 3 ottobre, 2014

articolo scritto da:

Renzi contestato a Ferrara: “I sindacati devono cambiare”

Una contestazione in piena regola, con tanto di cartelli, fischietti e lanci di uova sul palco. E’ in questo clima incandescente che il premier Matteo Renzi ha fatto il suo esordio al Festival di Internazionale di Ferrara. E la replica ai manifestanti non poteva che essere in perfetto stile renziano. Con ironia: “A chi non ha altri argomenti che le uova noi continuiamo a rispondere con un sorriso”.

Dopo la replica Renzi si è dedicato al tanto chiaccherato “limite del 3%”. L’Italia lo sforerà come ha fatto la Francia o rispetterà i “compiti a casa” imposti dalla Bce. La risposta è sì, il nostro Paese continuerà sulla linea del rigore. “Nel ’92 non c’erano un sacco di cose, compreso Internet, e i telefonini, che erano delle bestie gigantesche, erano appena arrivati. I parametri di Maastricht del 3% risalgono a quel periodo che era proprio un altro mondo. Ora, sostenere che quello non sia più un parametro attuale mi sembra giusto. Se potessi intervistare io i giornalisti del FT anche loro lo direbbero. Ma io voglio rispettare questo parametro perchè vogliamo essere credibili“. “Io – aggiunge il premier – sto cercando di raccontare una trama possibile per far sì che gli italiani e gli investitori tornino a crederci. Riuscire a mantenere la parola data è importante. Con Padoan abbiamo deciso di avere un atteggiamento di serietà, vogliamo dimostrare che l’Italia ce la fa con il 3% perchè ha tutto per poter tornare a crescere e deve tornare a crescere”.

Renzi ha poi parlato dell’appuntamento di settimana prossima con i sindacati. “Martedì prossimo incontro i sindacati. Mi permettete di dire che anche i sindacati debbano cambiare e non solo i partiti? Perchè un ragazzo di 35 anni non avverte il bisogno di andare al sindacato? Non è pensabile che il sindacato in questi anni non abbia avuto colpe”. Poi rivolge una stoccata alla sinistra dem che si riunirà domani. “La sinistra è quella che cambia, dando più diritti alle persone finora dimenticate. Quando la sinistra insegue i fantasmi di una certa cultura ‘radical chic’ è condannata a perdere le elezioni”. E sulla perdita di iscritti il premier fa spalluce rivendicando il risultato delle Europee.  “Mamma mia…con questa segretaria abbiamo perso iscritti” vorrei dire che “vorrei semplicemente far notare che il Pd ha preso 40,8%, 16 punti in più delle ultimi elezioni”.

L’INTERVISTA ALLA CNN – “Sono assolutamente convinto che il 3% sia il parametro del passato. Ma io ho un problema: l’Italia è un paese in cui abbiamo perso credibilità perché non abbiamo rispettato il parametro in passato. Così la posizione dell’Italia è chiara: noi rispettiamo il 3%“, ha detto il premier Matteo Renzi in un’intervista alla Cnn. “Ovviamente – ha continuato – se il presidente Hollande decide per la Francia che è importante aggirare il rispetto della soglia del 3%, nessuno può dire a Hollande o al premier Valls: questo non è corretto”. “L’Europa è una comunità di destini, di valori, è un luogo per il futuro e la libertà. Io preferisco la Francia di Hollande e Valls al 4,4% a quella di Marine Le Pen”.

renzi marchionne con della valle contro

Le parole di Renzi hanno scatenato l’ironia del segretario della Lega Nord, Matteo Salvini: “Renzi 1 oggi dice: ‘Il vincolo europeo del 3% è antiquato. Renzi 2 oggi dice: ‘Rispetteremo il vincolo europeo del 3%’. Euro-Satana, esci dal corpo di quel ragazzo!”.

Quanto conosci Donald Trump? Clicca sul suo volto e fai il quiz!

Quiz Donald Trump

Elezioni Francia

Elezioni Francia

Tutte le elezioni del 2017

Una grafica interattiva che mostra tutte le elezioni del mondo nel 2017

Termometro delle voluttà

Tutto secondo i piani

Tutto secondo i piani

Nipoti di Maritain

Nipoti di Maritain

articolo scritto da:

20 Commenti

  1. Di Bernardo Michele ha scritto:

    Non so se quelli che han votato PD capiscano che un 1% in meno di deficit (rispetto ad esempio verso la Francia che lo mantiene al 4), nelle attuali condizioni significa un altro anno di recessione assicurata. Cioè centinaia di migliaia di disoccupati in più, oltrechè famiglie che tirano la cinghia. E tutto questo solamente per compiacere Bruxelles

  2. Alberto Tosetto ha scritto:

    Non dir cazzate.

  3. Marco Corvi ha scritto:

    Però sta con la Francia, ma contro la Germania, però rispetta il 3%, ma….. come i peggiori democristiani!

  4. Angela Pad ha scritto:

    Grande ferrara, pd meno 400000 inscritti !

  5. Nunzio Guzzo ha scritto:

    Il loro quoziente intellettivo è limitato al lancio di uova. Se provano a ragionare, lo sforzo gli manda il cervello in fumo. O meglio, il nulla gli va in fumo.

  6. Oscar Barbi ha scritto:

    Ma i grullini sanno solo offendre e fare i copia incolla…non sanno discutere demcraticamente ed educztamente…ormai siamo ad un regresso antropologico

  7. Riccardo Desantis ha scritto:

    vogliamo il rigore ma anche la crescita…mi ricorda qualcuno

  8. Guido Zaccaro ha scritto:

    Mussolini una volta al comando tolse i sindacati ostili al suo regime

  9. Mimmo Pappalardo ha scritto:

    5 stelle……vecchi come il 68, ed antidemocratici.

  10. Francesco Avati ha scritto:

    Tipo che siamo nella merda alla gola e ogni giorno affondiamo sempre di più per colpa dei 5S… ma vedi di andartene aff-…

  11. Francesco Avati ha scritto:

    Nono ha ragione Alberto, stiamo così bene.

  12. Mimmo Pappalardo ha scritto:

    Bella la vostra di ricetta……fascisti in fascie, senza alcun rispetto. Solo parolacce. Facile mandare tutti a quel paese. difficile è costruire un paese, e voi non ne siete capaci.

  13. Stefano Faccin ha scritto:

    In pratica siamo gli unici coglioni che lo rispettano

  14. Patrizia Molina ha scritto:

    La Francia,condannata dalla corte Europea perchè vieta i sindacati nell’esercito.Cioè viola l’artico 11 della convenzione europea dei diritti dell’Uomo-Che dire dunque di Renzi che,come berlusconi,ha il vezzo di attaccare, un giorno si e l’altro pure,i sindacati?http://www.lemonde.fr/societe/article/2014/10/02/la-france-condamnee-parce-qu-elle-interdit-les-syndicats-dans-l-armee_4499256_3224.html

  15. Guido Zaccaro ha scritto:

    Ricostruire un paese.. Attuando l’ideale di Renzi.. Ossia “libertà di licenziare per legge”.. Non mi sembra un ideale di sinistra.. Meglio sarebbe dare le garanzie ha chi non le ha invece di togliere alla classe operaia.. Dopo di che’chi democraticamente è contrario a questo asse Berlusca /Renzi.. Non è detto debba essere grillino.. Ne tanto meno esprimersi in parolaccie… I più indignati?… Sicuramente chi votando Renzi.. Si vede tradito nei suoi ideali..

  16. Angela Pad ha scritto:

    Fino adesso mi sembra che renzusconi stia facendo delle leggi anti democratiche

  17. Angela Pad ha scritto:

    Non è difficile far ripartire il Paese solo che Renzi non vuole andare contro i poteri dell’alta finanza e le banche altrimenti sarebbe molto facile .come tutti gli altri venduto

  18. Guido Zaccaro ha scritto:

    Va anche detto che nella sua roboante campagna elettorale.. (va riconosciuta una abilità non indifferente)… Proclamava ben altri ideali… 80eur?..non sufficienti per il dramma italico… Serviti a fargli ottenere un 41/100 (nessuno in Europa ha mai ottenuto un simile “furor di popolo”)…

  19. Maria Morrone ha scritto:

    Un giorno dice una cosa e L’ altra il contrari

Lascia un commento