•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: domenica, 5 ottobre, 2014

articolo scritto da:

Franceschini: “In futuro nei teatri solo contratti a termine”

“Non ci sarà un contagio. Il caso di Roma è isolato ma auspico che in futuro si vada verso situazioni in cui orchestre e coro siano interne ai teatri ma con contratti a termine. Una procedura che potrebbe essere applicata ai nuovi assunti. È un modo per aprire ai giovani e per mettere fine alle rendite di posizione”. Lo dice il ministro della Cultura, Dario Fraceschini, in un’intervista a Repubblica dopo i licenziamenti al teatro dell’Opera di Roma. Una ‘deregulation’ del lavoro nella lirica? “Sì – dice – bisogna che i teatri lirici non sprechino più e che si dotino di rapporti di lavoro più moderni. Sono qui per cambiare”.

franceschini

Il ministro elenca gli investimenti dello Stato nel settore: “Alle fondazioni 186 milioni di euro, più 125 a quelle in crisi. Per tutto il resto del sistema musicale rimane il 23% dei finanziamenti e parliamo di 29 teatri di teatri di tradizione, 50 festival, tutto il jazz e la musica contemporanea… Bisogna che a questo impegno così sostenuto corrisponda una gestione della lirica più sana. Se lo Stato investe per 14 fondazioni il 47 per cento del Fondo unico per lo Spettacolo, cinema e teatri compresi non è per garantire l’indennità umidità o di frac“, aggiunge. Intervistato anche dal Messaggero Franceschini osserva che “i collegamenti fatti in questi giorni tra articolo 18 e vicenda dell’Opera, a mio avviso, sono assurdi. Non penso – ribadisce – che l’esternalizzazione sia un modello per le altre orchestre. È una risposta particolare a una situazione particolare”.

Quanto conosci Donald Trump? Clicca sul suo volto e fai il quiz!

Quiz Donald Trump

Elezioni Francia

Elezioni Francia

Tutte le elezioni del 2017

Una grafica interattiva che mostra tutte le elezioni del mondo nel 2017

Termometro delle Voluttà

La colazione dei cavalieri

La colazione dei cavalieri

articolo scritto da: