•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: lunedì, 6 ottobre, 2014

articolo scritto da:

Sindaci, incontro col governo. Delrio “Possibile concedere maggiore autonomia impositiva”

Si distende il clima tra sindaci e governo. Stamattina oltre 500 primi cittadini hanno presenziato alla manifestazione dentro l’aula di Montecitorio. “Questa occasione, coma ha detto il presidente della Camera, non è una vetrina o un lamento, ma un momento di lavoro insieme. Questo governo ha orecchie aperte e conosce i vostri problemi e a questo invito dei sindaci non intende sottrarsi, quindi diciamo sì a a un nuovo periodo di confronto” afferma nel suo intervento alla Camera, il sottosegretario alla presidenza del Consiglio Graziano Delrio. “La nostra costituzione cita per primi i Comuni, quindi voi – ha proseguito Delrio – siete al centro di quella politica volta al bene comune. E a chi mi ha chiesto se sia più facile stare più qua o dove ero prima, come sindaco, ho risposto che è più facile stare altrove”.

Il presidente dell’Anci Piero Fassino, ha chiesto par condicio al governo in materia di riduzione di spesa e tagli agli sprechi, oggi troppo sbilanciate verso gli enti territoriali. “I sindaci – ha affermato il presidente dell’Anci- hanno assolto e assolvono a una preziosa e mai sufficientemente riconosciuta opera di tenuta democratica del Paese. Chiediamo al Parlamento e al governo di ascoltare le nostre domande. Da un lato la crisi fa crescere la domanda di tutela, di protezione e sostegno che i cittadini chiedono ai comuni; dall’altro gli strumenti e le risorse a nostra disposizione hanno conosciuto, anno dopo anno, una costante riduzione. Le cifre sono chiare: dal 2010 al 2013 i trasferimenti dello Stato ai comuni, sono passati da 16,5 mld a 2,5 mld, l’85% in meno”. “Non mettiamo in discussione il vincolo del pareggio di bilancio – aggiunge Fassino – ma chiediamo di avere più spazi per tornare a investire. Chiediamo autonomia fiscale superando il sistema misto della tassazione, che affida ai sindaci la responsabilità di stabilire aliquote e prelevare tasse ma poi ne conferisce gran parte del ricavato allo Stato. Si decida quali sono i nostri tributi e di quelli i comuni abbiano una piena e esclusiva titolarità”.

piero-fassino

Il governo, ha annunciato Delrio rispondendo a Fassino, “sta lavorando anche sul tema dell’autonomia fiscale, perchè la tassazione deve essere legata in maniera strettissima all’assunzione delle responsabilità. Mi occupo di fondi europei e a quanto ho avuto modo di verificare ci sono molti milioni di euro stanziati per fatti concreti e ancora non spesi. Questo governo ha dato segnali non usuali, perche siamo convinti che questa è la stagione del cambiamento”. In merito alla richiesta di una maggiore autonomia impositiva, Delrio ha replicato spiegando che il governo “è convinto che ciò sia possibile”.

Condividi su

Sondaggio ius soli

Sondaggio ius soli

Quanto conosci Donald Trump? Clicca sul suo volto e fai il quiz!

Quiz Donald Trump

Termometro delle voluttà

Mai dire Mao

Mai dire Mao

Elezioni Francia

Elezioni Francia

Tutte le elezioni del 2017

Una grafica interattiva che mostra tutte le elezioni del mondo nel 2017

Nipoti di Maritain

Nipoti di Maritain

articolo scritto da:

8 Commenti

  1. G.b. Perazzo ha scritto:

    e iiiio pago!!!

  2. Pietro Mastronardi ha scritto:

    Speriamo di no! E chi li frena!?

  3. Alan Ford ha scritto:

    avanti con la spremuta dei coglioni.

  4. Domenico Baldoni ha scritto:

    I coglioni sono milioni di milioni,purtroppo.

  5. Voar Livre ha scritto:

    Il 60% dei Sindaci sono sistemati dai partiti, persone assolutamente non adeguate ma con il pregio di eseguire gli ordini. Quindi queste uscite Delrio eviti di farle .

  6. Francesco Scarano ha scritto:

    Autonomia impositiva, eh !!!

  7. Gianni Dandini ha scritto:

    Tutti disponibili quando si tratta di fregare soldi ai cittadini!!!!!

  8. Lucente Michele ha scritto:

    del rio……..cosa significa ….”autonomia impositiva”……..ALTRE TASSE……????? MA VA……..

Lascia un commento