•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: mercoledì, 8 ottobre, 2014

articolo scritto da:

Lega Nord come Front National: Salvini va da Casa Pound

Openpolis lega nord produttività parlamentare

Lega Nord e Front National. Dopo le elezioni europee Matteo Salvini e Marine Le Pen hanno condiviso gli scranni dell’europarlamento di Bruxelles. Una collaborazione, per usare un eufemismo, nata da tempo e solidificata da pochi ma semplici slogan: via l’euro “moneta criminale” e controllo ferreo delle frontiere per bloccare la dilagante immigrazione verso il vecchio continente. Ora la Lega si prepara a fare un passo in avanti, per mobilitare più elettori possibili: “allinearsi” al Front National costruendo un partito non più “del Nord” o “della Padania” ma di tutta Italia. Tanto che, ha annunciato Salvini, tra qualche mese sarà ufficializzato anche un movimento/partito rivolto in particolare al meridione.

Molti, di questi tempi, parlano anche di un Salvini in lizza per ricostruire un centro destra unitario. È relativamente giovane, ha esperienza (tanta gavetta alle spalle del Senatùr), ha un forte impatto mediatico: in poche parole, funziona. E oggi, sembra contare solo questo.

le pen

Le sue idee su economia, questioni sociali e immigrazione parlano alla pancia degli italiani che, in periodi di vacche magre come questo, non aspettano altro che sentirsi promettere di abolire l’euro o di rimandare indietro i profughi da Lampedusa. Ma il segretario del Carroccio ha annunciato recentemente che non ci tiene a fare la foglia di fico in un centrodestra spaccato dalla lacerante diatriba Alfano-Berlusconi e Berlusconi-Fitto. Sarà, per questo, il candidato a sindaco di Milano nel 2016. Dopo la Regione, la Lega aspira anche alla capitale della Moda.

Intanto mercoledì Salvini è andato ad incontrare alcuni esponenti di Casa Pound, a Roma in Via Napoleone, quartiere Esquilino. Una mossa strategica per ingraziarsi nostalgici di Duce, manganello e olio di ricino, tradizionalmente più vicini ai post missini di An e Fratelli d’Italia? Potrebbe essere, ma tant’è. Se così fosse, il modello Front National sarebbe sempre più vicino. Ma da qui a prendere il 25% dei voti come la Le Pen in Francia, ce ne corre.


L’inglese impeccabile di Virginia Raggi – CLICCA IL VIDEO

L'inglese impeccabile di Virginia Raggi

Sondaggio Referendum Costituzionale

sondaggio referendum costituzionale

La domanda del giorno

Dimissioni Renzi: Che cosa succederà ora?

Risultati

Loading ... Loading ...

Tutte le elezioni del 2016

Una grafica interattiva che mostra tutte le elezioni del mondo nel 2016

Riforma Costituzionale: clicca sulla Costituzione e fai il quiz!

Quiz Riforma Costituzionale

Termometro delle Voluttà

DaSì o No?

DaSì o No?

articolo scritto da:

16 comments
Pierfrancesco Catapano
Pierfrancesco Catapano

A differenza della Francia, abbiamo anticorpi antifascisti nel dna nazionale. Esisterà sempre una minoranza che fa solo folklore

Antonio Gemma
Antonio Gemma

Appena prendono qualche voto in più, si montano la testa e fanno cazzate...

Sandro Buonomo
Sandro Buonomo

a napoli è scappato...........ancora 5 minuti e nn so come lo riattacavano???

Franco Balconi
Franco Balconi

spero che almeno qualche leghista ragioni su queste cose

Angelina Di Gregorio
Angelina Di Gregorio

Vorrebbe imitare la Le Pen... Solo che quella è la copia originale, Salvini la brutta copia.

Lucia Contino
Lucia Contino

Dove poteva andare se no non essendoci più il Trota???

Trackbacks

  1. […] Scritto da: Giacomo Salvini —————————————————————- |Clicca qui per leggere l'articolo| —————————————————————- |Clicca qui per leggere gli […]

  2. […] l' ennesima cagatura: Lega Nord come Front National: Salvini va da Casa Pound – Termometro Politico ████████ […]

  3. […] chiare non si può e che denotano parecchia distanza tra i due progetti. Salvini ha infatti ormai spostato molto a destra l’asse del partito, mentre Tosi vorrebbe collocare il Carroccio  su posizioni più liberali e centriste, in modo da […]