•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: venerdì, 10 ottobre, 2014

articolo scritto da:

Solidarietà a Riina, la politica condanna la Guzzanti. Ma Sibilia (M5S): “Napolitano boss”

Non si placano le polemiche su Sabina Guzzanti, in seguito al controverso tweet da lei pubblicato nella mattinata di ieri in riferimento alla mancata autorizzazione – da parte della Corte d’Assise di Palermo – per Totò Riina e Leoluca Bagarella ad assistere (in videoconferenza) all’audizione del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, che il 28 ottobre dovrà testimoniare per il processo sulla presunta trattativa Stato-mafia.

Italian director Sabina Guzzanti poses a

Il tweet incriminato è il seguente: “Solidarietà a Riina e Bagarella privati di un loro diritto. I traditori nelle istituzioni ci fanno più schifo dei mafiosi”. Parole forti, che hanno immediatamente suscitato reazioni nel mondo politico. Quella della trattativa stato-mafia, d’altronde, è una delle fratture sulle quali lo scontro assume generalmente  toni più aspri, ormai da anni. Infatti, mentre il Pd ha sempre difeso strenuamente la posizione del presidente Napolitano, il Movimento Cinque Stelle si è più volte contraddistinto per le pesanti accuse nei confronti del Capo dello Stato.

Uno dei primi a rispondere all’attrice comica è stato il presidente del Partito Democratico Matteo Orfini, che sempre su twitter scrive: “La Guzzanti che esprime solidarietà a Riina dimostra che la crisi di una certa cultura “di sinistra” è ormai irreversibile”. Sempre dal Pd, arrivano le reazioni delle deputate Giuditta Pini (“ma la guzzanti che esprime solidarietà a riina e bagarella pensa di essere molto diversa da chi definiva mangano un eroe?”, riferimento evidente all’infelice affermazione di Berlusconi qualche anno fa) e Marietta Tidei (“Guzzanti vuole legittimare due personaggi che hanno seminato morte e terrore nel nostro Paese e questo atteggiamento non può essere contemplato nell’esercizio della libertà di espressione”).

Critiche arrivano anche da Marco Follini, attento osservatore anche se ormai non più impegnato in politica attiva, che parla della solidarietà della Guzzanti come un “manifesto ideologico della teoria del doppio Stato”, nonché da destra, con gli affondi di due tra le esponenti più in vista di Forza Italia, che guardano alle affermazioni della Guzzanti come un tentativo di marketing in favore del suo film “La Trattativa”, nelle sale di tutta Italia proprio in questi giorni. La prima è Daniela Santanché, secondo la quale “per convincere qualcuno ad andare a vedere La trattativa ci si inventa di tutto, si arriva persino a legittimare due boss. La paladina della libertà di espressione stavolta l’ha fatta grossa”. L’altra è l’europarlamentare Lara Comi, che in una nota scrive “La Guzzanti non sa più cosa inventarsi per promuovere il suo film. Invitare alla solidarietà nei confronti di Riina e Bagarella è un gesto offensivo e ripugnante. Speriamo che questa volta cali definitivamente il sipario sulla sua fallimentare carriera fatta di provocazioni e farneticazioni”.

Poche voci si sono levate in difesa di Sabina Guzzanti. Tra queste, l’esuberante deputato Carlo Sibilia – già protagonista, in passato, di vicende controverse –  che in un tweet pubblicato nel pomeriggio di ieri scrive: “Perchè secondo voi impediscono agli scagnozzi  #Riina e #Bagarella di “vedere” il boss?”. Il boss, chiaramente, sarebbe Napolitano. Le parole di Sibilia hanno, a loro volta, provocato altre reazioni, in primis quella di Andrea Orlando, ministro della giustizia. Afferma Orlando, il quale parla di “parole assurde e intollerabilmente lesive del prestigio delle istituzioni costituzionali e del Presidente della Repubblica verso il quale tutti, soprattutto chi ricopre funzioni pubbliche, dovrebbero riservare rispetto e la più alta considerazione”.

Il deputato grillino Carlo Sibilia

Il deputato grillino Carlo Sibilia

Inizia, inoltre, proprio oggi “Italia a cinque stelle”, la tre giorni di festa organizzata dai grillini a Roma, presso il Circo Massimo, dove si alterneranno attivisti, eletti e big (tra cui lo stesso Beppe Grillo) per parlare di ciò che il M5S ha fatto finora e dei progetti futuri. E non è escluso che vi siano ulteriori prese di posizioni decise sulla delicata questione della trattativa.

Sondaggio elettorale Rosatellum

Sondaggio elettorale Rosatellum

sondaggio elettorale rosatellum

Speciale immigrazione

Immigrazione in Italia

Guerra economica con la Francia

Guerra economica con la Francia

Acquisizioni francesi in Italia

Partiti politici italiani

partiti politici italiani: l'archivio - statuti, programmi, bilanci

Sondaggi Politici

Sondaggi politici - tutti i dati sulla fiducia di leader ed istituzioni

articolo scritto da:

63 Commenti

  1. Eduardo Fiorentino ha scritto:

    zittite queste capre dei 5 stelle !

  2. Irene Moretto ha scritto:

    Perché si odiano solo i fruscii delle serpi????

  3. Irene Moretto ha scritto:

    E.c. odano. …

  4. Nicola Schiralli ha scritto:

    Il solito idiota, Sibilia

  5. Marco Metta ha scritto:

    sì infatti, perchè non è un boss uno che fa distruggere le intercettazioni che lo riguardano nella trattativa stato-mafia. E’ un uomo onesto e trasparente, non è un boss.
    Non passa giorno che voi pdioti non vi rendiate ridicoli agli occhi dell’intero mondo.

  6. Alessandro Sopetti ha scritto:

    Le intercettazioni non erano rilevanti per il processo, inoltre sul l’ipotesi trattativa stato mafia all’epoca Napolitano era presidente della camera dei deputati. Siete solo un gruppo di persone con la bava alla bocca sbranatevi da soli.

  7. Elis de Martin ha scritto:

    Se non erano rilevanti perchè le ha fatte distruggere?? Ma cosa parli?? Svegliati fuori tu e quelli come te che sparano minchiate a vanvera!!

  8. Marco Metta ha scritto:

    sì infatti, ragionamento furbissimo il tuo. Prove talmente irrilevanti, che il tuo amico nonagenario tanto si è sbattuto finché è riuscito a farle distruggere. Si fa sempre così, quando una prova non è rilevante e tu hai la coscienza a posto.
    Ma ai piddini è proibito per legge usare il cervello?

  9. Guido Calamai ha scritto:

    La Guzzanti è in cerca di visibilità. Tale il padre tale la figlia

  10. Gianna Orofino ha scritto:

    Vergognatevi siete il peggio del peggio

  11. Alessandro Sopetti ha scritto:

    Fumati una scia chimica è l’unica cosa che puoi fare

  12. Salvatore Sarnataro ha scritto:

    Pezzo di merda tu e tutto il m5stronzo

  13. Ricciardo Silvio ha scritto:

    Pur di salvare napolitano..salveranno toto riina e Bagarella w m5s

  14. Mauro Nalato ha scritto:

    solo un grillino può defendere la Guzzanti. dio li fa e poi le accoppia…

  15. Leonardo Naticchioni ha scritto:

    Vicino alla Guzzanti !!!!!!

  16. Alberto Angeli ha scritto:

    Deve aver cambiato fornitore anche la Guzzanti e compra roba scadente…

  17. Moretti Pierantonio ha scritto:

    Sibilia e’quello delle scie luminose. Fantastico

  18. Mimmo Ciavarella ha scritto:

    Il fratello è di un’altra categoria….

  19. Lorenzo Pagliarulo ha scritto:

    Tutto il mondo Pidiota pidocchioso del PD ha osannato la guzzanti fino all’altro ieri….ieri si sono accorti che la guzzanti e’ diventata una cattivona e che berlusconi tutto sommato non e’ che sia poi cosi’ male.

  20. Cupolillo Frank ha scritto:

    …..stronza comunista

  21. Antonio de Filippo ha scritto:

    Se Riina si candidasse prenderebbe più voti di Silvietto non è una scoperta

  22. Andrea Gentili ha scritto:

    Indegni

  23. Corrado Comoglio ha scritto:

    La Guzzanti ha lanciato una provocazione “satirica” del tutto fuori misura ma chi la crocifigge in modo sommario preoccupa più del suo capitombolo. Ad ogni modo…a Sabì, datte na regolata no?

  24. TrevisaniGiuseppe ha scritto:

    La Guzzanti non ha mai fatto ridere un piddino: I piddini non demonizzano gli avversari come fanno mi grillini!

  25. Maria Primavera ha scritto:

    La Guzzanti voleva solo provocare e ci è riuscita, ma la politica con tutte le porcherie che ha fatto e continua a fare ha poco da criticate…..

  26. Vanni Mircoli ha scritto:

    Marco curati !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! ma soprattutto, se puoi, rifletti e studia di più……

  27. Filippo Minacapilli ha scritto:

    Prostituzione “intellettuale”…pur di acchiappare audience

  28. Lamberto Giusti ha scritto:

    se si fosse presentato subito a testimoniare non ci sarebbe stata nessuna polemica, così, invece… Ma non doveva dimettersi e andarsene in pensione? Sarebbe davvero ora…

  29. Francesco Coraggio ha scritto:

    ormai non c’e’ piu’ limite alle sconcezze

  30. ilcittadinox ha scritto:

    Questo stato fallito di falliti sta finendo sotto i colpi del tradimento di chi aveva spergiurato di difenderci:
    finisce male, molto male.

  31. ilcittadinox ha scritto:

    se non avesse fatto bruciare le intrercettazioni che lo coinvolgevano, se, se, se … il tradimento è un reato gravissimo che si paga con la vita

  32. Lino Gatti ha scritto:

    guzzinati e Sibilia due poveri disperati

  33. Patrizia Molina ha scritto:

    Semplicemente mostruosa.E la sorella del giudice Falcone,ucciso da Riina,le ha risposto come merita.Per un pò di pubblicità questa tizia è capace di ogni aberrazione

  34. Marco Metta ha scritto:

    ahahahah!!! Mi sembrava stranissimo, che non arrivasse il commento classico da pdiota tipo “scie kimike” e “gobloddo”!! 😀 E invece, basta aspettare un’oretta, e il QI dei pdocchi si palesa. 😀
    Ma possibile che siate tutti uguali? Quando venite smerdati platealmente, cercate di riparare alla figura di merda scrivendo solo ‘ste due cose, magari credendo pure di non apparire patetici… 😀 non è neanche più divertente sputtanare i vostri ragionamenti da minus habens, è diventato troppo facile.
    Bah. La plebaglia che crede di avere una parvenza di dignità mi perplime tutte le volte. 🙂 Auguri e buone tasse, pdocchi. 🙂

  35. Giuseppe Bonura ha scritto:

    Invece voi siete l’architravae del sistema del nspaese,BUFDFONI DI CORTE,assieme al vs camerata grillo e c

  36. Stefania Pellerucci ha scritto:

    Non avete capito nulla! Siete una massa di ipocriti!

  37. Paolo Serra ha scritto:

    Non capisco la polemica. Un accusato non è un mafioso, ma un accusato. A nessuno deve essere consentito di sfuggire ad un processo, magari con troppo facili prescrizioni, o di avere condizioni di privilegio all’interno di un processo, neanche ad un testimone. Allo stesso tempo qualunque processato ha un diritto inalienabile ad assistere alle testimonianze ed esibizione di prove che lo riguardano. Tali principi prevalgonbo su qualsiasi altra considerazione e concessione possibile perché sono principi fondanti del diritto. In un colpo solo sono quindi stati violati i diritti inalienabili degli accusati e garantiti privilegi illeciti ad un testimone. Sabina Guzzanti ha espresso, ancorché polemicamente, ma del tutto giustificatamente, una solidarietà che è dovuta a qualsiasi imputato, fosse anche il più sicuramente spregevole della terra, quando i suoi diritti all’interno del processo sono violati.

  38. Egeo Damiano ha scritto:

    vergogna

  39. Egeo Damiano ha scritto:

    Ridicoli e inutili siete voi

  40. Cara Valentina ha scritto:

    Mo neanche l’ironia si coglie più?

  41. Giorgio Sornicola ha scritto:

    io sono con la Guzzanti

  42. Massimo Giovacchini ha scritto:

    È una lurida grillina

  43. Auro Gall ha scritto:

    Distorcere il senso della frase della Guzzanti non solo è opportunismo politico in sè ma è anche un modo perchè il segreto di Stato rimanga intatto. Da una parte serve per lasciare l’Italia nelle mani della casta dell’alta borghesia in collusione con il crimine ben organizzato, e dall’altra per facilitare il dominio delle mafie finanziarie internazionali sostenute rigorosamente dal Fondo Monetario Internazionale e dalle mafie delle oligarchie dominanti europee.

  44. Marian Antonietta ha scritto:

    a sabrina adesso stai esagerando capisco la satira, ma qui non stiamo a teatro su un palcoscenico a sparare le cazzate…datte una calmata

  45. Vanni Mancini ha scritto:

    Ma come si dovrebbe chiamare napolitano. .?? imparziale-democratico-limpido-integerrimo .

  46. Fernando Giannoni ha scritto:

    La cocca di papà vuole pubblicità. Cosa non si farebbe per un tozzo di pane….

  47. Lysia Neri ha scritto:

    Perchè NON SI ARRESTA CHI OFFENDE IL PrESIDENTE DELLA REPUBBLICA??

  48. Lysia Neri ha scritto:

    Sei sempre il solito, Elis de …. Non sei degno di risposta!

  49. Elis de Martin ha scritto:

    Sei tu la solita Lysia!! Una vergogna!!

  50. Elis de Martin ha scritto:

    Vanni sei tu che hai grossi problemi, devi studiare e capire! Coraggio

  51. Luisa Bacocchia ha scritto:

    cosa ne dice tuo padre ?

  52. Angelina Di Gregorio ha scritto:

    Cercava pubblicità per il suo film…

  53. Davide Bolli ha scritto:

    Non abbiamo mai avuto un presidente di così basso livello, speriamo si levi dalle palle al più predto

  54. Mauro Giovacchini ha scritto:

    Tutto ed il contrario di tutto…abbiamo proprio perso la testa…auguri.

  55. Carlo Cavalli ha scritto:

    anche un orco cattivo ha diritto ad un avvocato..

  56. Ernesto Anesi ha scritto:

    avanti il prossimo cretino

  57. Dorin Branza ha scritto:

    E molto stressante per i’politici avere una come la Sing Guzzanti che dice , quello che devono dire loro LA VERITA .

  58. Vito Martinelli ha scritto:

    Se fosse un’Italia normale sarebbe tutto il contrario. Mi domando come possa ancora resistere il mito di Falcone e Borsellino!!! Siamo moralmente inqualificabili e lo intendo come popolo.

  59. Gianfranco Mancini ha scritto:

    Per la prima volta mi trovo d’accordo con la Santanche’, questa s’e’ bevuta il cervello.

  60. Gianfranco Mancini ha scritto:

    La Guzzanti voleva fare qualcosa che la rendesse visibile e ha scelto di offendere il Capo dello Stato, male molto male è proprio un karakiri.

  61. Leonardo Micheli ha scritto:

    Stamo fori de capoccia…

  62. Stefano N Bianco ha scritto:

    Perché il movimento nn vincerà mai….. una serie di miracolati che non sanno quello che dicono. ..

  63. Alessandro Sopetti ha scritto:

    Per me sono coscienti di di raccontare menzogne ma sanno anche che così un po’ di adepti rimangono attaccati al partito clown

Lascia un commento