•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: sabato, 11 ottobre, 2014

articolo scritto da:

Taverna all’attacco: “Mussolini ha creato lo stato sociale, Renzi lo smantella”

M5S, Paola Taverna

Ancora una volta Paola Taverna va all’attacco. La senatrice pentastellata, questa volta, se la prende con le politiche economiche del governo Renzi, che smantellerebbero lo stato sociale, creato da Benito Mussolini negli anni del regime. Una dichiarazione, quella dell’ex capogruppo dei Cinque Stelle a Palazzo Madama, che trova riscontro nel resoconto stenografico della seduta dell’8 ottobre scorso, in cui, il voto di fiducia al Jobs Act ha scatenato le proteste di Lega Nord, Sel e Pentastellati, fortemente contrari al provvedimento.

Conferenza stampa del M5S al Senato

IL TFR IN BUSTA PAGA È UN’IDEA DI MUSSOLINI –  Un intervento, quello di Taverna, in cui non si risparmiano critiche né al presidente del Senato Pietro Grasso né al premier Renzi. “Ho scoperto, grazie al presidente Grasso, che il Regolamento del Senato è totalmente rivisitabile a seconda dell’umore del Presidente”, esordisce la senatrice pentastellata, a cui segue la replica “Lei lo sa che il presidente Grasso presiede correttamente”. Quindi, attaccando la decisione dell’esecutivo di porre la fiducia anche sul Jobs Act, Taverna arriva diretta al punto della questione, criticando l’operato di Renzi in materia di politica economica. “Adesso mette in mezzo la storia del Tfr – ha affermato Taverna riferendosi al premier Renzi – Sono andata a vedere chi ha introdotto il Tfr e sono rimasta sorpresa: l’ha messo Mussolini. Allora, Mussolini introduce il Tfr e crea uno stato sociale e Renzi cosa fa? Toglie il Tfr, lo mette in busta paga, lo tassa, aumenta in tal modo la possibilità di acquistare in maniera tale da rendere poi strutturale l’aumento degli 80 euro. Li sta prendendo dalle tasche delle persone”. L’ULTIMA DI TANTE ALTRE DICHIARAZIONI AD EFFETTO – Nota per la veracità delle sue esternazioni, spesso condite con espressioni vernacolari che tradiscono le sue origini romane, Taverna non è la prima volta che fa dichiarazioni ad effetto. Per la prima volta, la parlamentare romana è salita, infatti, alla ribalta per quella frase “Voi nun siete gnente”, pronunciata il 2 ottobre 2013 in occasione del voto di fiducia al governo Letta. Aveva fatto, poi, discutere l’attacco al presidente della rinata Forza Italia Berlusconi del 29 novembre 2013, quando aveva bollato l’ex premier come “una statua di cera” a cui avrebbe sputato. Infine, anche ultimamente aveva fatto discutere il post di Facebook di fine agosto, in cui, polemizzando con la negazione del permesso della festa al Circo Massimo (poi, invece, accordata), aveva scritto: “Ci provi a non dare di stomaco nel sentire pronunciare dal premier (#maddeche) frasi tipo passare dalla logica del piagnisteo a quella della proposta e togliere il paese dalle mani dei soliti noti (…), mentre lo hai visto consegnare nelle mani di un condannato le riforme più importanti del tuo paese”. Infine, a settembre, in un altro post su Facebook, l’ex capogruppo pentastellato a Palazzo Madama aveva affermato: “Vi prego di scusarmi… Ho stretto la mano a Denis Verdini, ho precisato che era solo per educazione, ma nei vs confronti mi sento uso schifo”.

Quanto conosci Donald Trump? Clicca sul suo volto e fai il quiz!

Quiz Donald Trump

Elezioni Francia

Elezioni Francia

Tutte le elezioni del 2017

Una grafica interattiva che mostra tutte le elezioni del mondo nel 2017

Termometro delle Voluttà

Donnie Trumpo

Donnie Trumpo

Nipoti di Maritain

Nipoti di Maritain

articolo scritto da:

222 Commenti

  1. TommasoCuviello ha scritto:

    TermometroPol e niente da fare, son proprio fascisti

  2. fangiovanna ha scritto:

    TermometroPol Prima regola di rispetto della lingua italiana: Mai usare #superlativi quando si parla di #Grillini

  3. Annamaria Cesini ha scritto:

    …..anche le leggi razziali se è per questo!

  4. Francesco Bacci ha scritto:

    Povera idiota. Ha appena dato il miglior assist possibile ai suoi avversari.

  5. Adriano G. V. Esposito ha scritto:

    Ma ammazzati.

  6. Adriano G. V. Esposito ha scritto:

    Lo Stato Sociale fascista? Se non eri fascista ti dava vitto e alloggio. IN GALERA.

  7. Luisa Bacocchia ha scritto:

    la pesciarola

  8. Stefano N Bianco ha scritto:

    Poi se li chiami fascisti si incazzano

  9. Angelo Dieni ha scritto:

    Pertini addirittura si fece le vacanze gratuite a Ponza, sotto il fascismo

  10. Stefano N Bianco ha scritto:

    Si si come no magari nel fantastico mondo all’incontrario. .. a testa in giù

  11. Renzo Grigolon ha scritto:

    beh, in taverna si beve assai

  12. Marco Kinsey ha scritto:

    scappa a cagare zecca comunista di MERDA..NEI GULAG RUSSI..SU’ SCIO’..

  13. Mirko Brambiti ha scritto:

    ha detto una cosa risaputa.

  14. Mirko Brambiti ha scritto:

    concordo Alessandra. Basterebbe affrontare quel lungo capitolo della storia italiana, senza approcciarsi con spirito di fazione e onestamente si potrebbero riconoscere moltissime cose positive al Duce. http://www.ilduce.net/operedelfascismo.htm

  15. Stefano Occhionero ha scritto:

    Mi chiedo perchè per i fascisti se non sei fascista allora sei per forza comunista.

  16. Agata Belviso ha scritto:

    Estrapolate sempre le parole,mi raccomando gente da carta igienica.

  17. Pippo Meteo ha scritto:

    AH QUANDO C’ERA IL DUCIE… DUCIE DUCIE DUCIE!!!11!!!
    E le foibe?

  18. Maurizio Lupin Sorice ha scritto:

    Mussolini e stato un uomo mediocre tutto chiacchiere e distintivo essere fascisti vuole dire essere ignoranti …e non sono comunista …

  19. Alessandro Sopetti ha scritto:

    Povera cretina

  20. Francesco Scarano ha scritto:

    Ahahahahahahaahahah

  21. Antonella Caraviello ha scritto:

    brava Paola …Renzi è stato una delusione totale …fa tutto il contrario di quello che dice

  22. Eric Camerata del Littorio ha scritto:

    La Taverna ha espresso una valutazione obbiettiva, non ci trovo nulla di strano. Semmai sono gli altri che mancano di obbiettività.

  23. Alessandro Sopetti ha scritto:

    Qualcuno forse dimentica in che stato abbia lasciato l’Italia e gli italiani. Poi possiamo anche parlare di Biancaneve e i sette mani e di come siano stati importanti per il genere umano.

  24. Angelina Di Gregorio ha scritto:

    Anche questa parla come se avesse preso un colpo di sole!

  25. Francesco Guarino ha scritto:

    L’unica cosa che aveva fatto……….ce lo invidiavano tutti in special modo tutti quelli che del loro stato ricco ne hanno fatto una bandiera. Il male oggi è che non c’è più la politica………sono tutti proseliti di un dio danaro.

  26. Alessandro Sopetti ha scritto:

    Dire che è una povera cretina è poco.

  27. Eric Camerata del Littorio ha scritto:

    Alessandro, pensiamo a come sono stati lasciati gli italiani in questi decenni di “democrazia” e come è stato smantellato e distrutto tutto, a partire dal tessuto sociale. In fondo le opere, le grandi riforme e le leggi mussoliniane resistono ancora, nonostante i parassiti della democrazia che si sono succeduti in questi 70 anni.

  28. alberto_banelli ha scritto:

    TermometroPol lostatosociale
    “Si riferisce alla band?”…
    #Infermiera !!!
    #Taverna #Renzi nonleggerlo #m5s

  29. Franca Crivella ha scritto:

    Luisa e Luca ……….siete italiani?

  30. Leonardo Spataro ha scritto:

    Finalmente ha dittu na cosa seria.

  31. Sergio Jí Ào Radano ha scritto:

    che cagata pazzesca!! 😀

  32. Sauro Leonardi ha scritto:

    Continua a studiare Taverna , vedrai quante altre cose positive scoprirai !

  33. Stefania Bacchilega ha scritto:

    ma per cortesia, ci manca poco che non abbia edificato la nazione stessa. la finiamo di dire fesserie? L’assistenzialismo verso i poveri è cosa ben più vecchia e esisteva già secoli prima dell’unità d’Italia.

  34. Guido Bezzeccheri ha scritto:

    braccini tesi al circo massimo.

  35. Marco Colacino ha scritto:

    Forse a qualcuno occorrerebbero delle ripetizioni extra-strong di storia contemporanea. Non sarebbe male andare a rileggere come e dove è nato lo Stato Sociale/Welfare State.

  36. Stefania Bacchilega ha scritto:

    avrà avuto un buon aiuto, non vi pare? il connubio dei poteri forti, compreso il patto con la stessa chiesa cattolica, dicesi Patti Lateranensi, gli hanno garantito l’appoggio e la connivenza di cui aveva bisogno.

  37. Luca Nanfria ha scritto:

    delirio

  38. Sauro Leonardi ha scritto:

    Meglio lasciar perdere faziosi con i paraocchi .

  39. Sauro Leonardi ha scritto:

    La colpa e della scuola .

  40. Eric Camerata del Littorio ha scritto:

    un conto è la nascita, altro conto è la costruzione effettiva dell’impianto riformista, che sta tutto durante il ventennio.

  41. Ricciardo Silvio ha scritto:

    Verissimo

  42. Pippo Meteo ha scritto:

    E ALLORA LE FOIBE???

  43. Al Cutwine ha scritto:

    io NON sono di destra ma quello che dice è VERO!

  44. Pasquale Redavid ha scritto:

    Estrapolazione di un intervento ben più lungo, ma tanto bisogna alimentare i tifosi.. forza destra e forza sinistra.. la più grande distrazione a cui ci possono sottoporre è la guerra ideologica e viene sempre alimentata, non sia mai interessarsi ai veri problemi.

  45. Vincenzo Piro ha scritto:

    Taverna usciva dalla taverna

  46. Daniele Gabrieli ha scritto:

    Questo si chiama “gettare la maschera”

  47. Marco Hornby Garritano ha scritto:

    cosa abbiamo fatto di male per meritarci questa oppsizione ?

  48. Il Teo ha scritto:

    Lo stato sociale esisteva gia prima che arrivasse l assassino fascista! Questi oltre che ignoranti sono pure fascisti.

  49. Eric Camerata del Littorio ha scritto:

    Pippo, le foibe sono state eseguite dai comunisti jugoslavi di Tito con la complicità in taluni casi dei partigiani comunisti italiani. I combattenti della Repubblica Sociale (come la Legione Tagliamento e la Decima) hanno lottato fino all’ultimo giorno per difendere i confini orientali dall’invasione titina. E quando pure i partigiani democristiani hanno provato ad opporsi loro stessi ai disegni dei comunisti slavi, sono stati uccisi da altri partigiani, per l’esattezza dai partigiani comunisti italiani, nell’ormai famigerata strage di Porzus.

  50. Matteo Busoni ha scritto:

    Non è un attacco, ma un dato oggettivo!

  51. Mirko Brambiti ha scritto:

    guarda Pippo Meteo che le foibe sono opera dei comunisti, vai a chiedere a loro conto di quel crimine

  52. Luca Lodi ha scritto:

    Ma cosa va a rivangare? Che si ricordi delle tante Società Operaie di Mutuo Soccorso che c’erano ad inizio ‘900, piuttosto, altroche Mussolini

  53. Barbara Mazzotti ha scritto:

    Come choc!!??!!! X una volta che uno di questi scappati di casa ne dice una giusta!!

  54. Alessandro Granata ha scritto:

    la taverna si illumina di inceso

  55. Piernando Marazzi ha scritto:

    Troppi ignoranti quindi molte cazzate

  56. Alessandra Zaccari ha scritto:

    come al solito quando si parla di giudicare le riforme e le opere fatte in quel periodo, si finisce sempre a parlare di altro. Questo non mi stupisce, poichè distogliere l’attenzione dalla concretezza delle opere eseguite, serve ad autoalimentare la conservazione di una cricca, pseudodemocratica, fondata sulla base ormai tracollante del cosiddetto “antifascismo”. Ma la storia, un po’ alla volta, pian piano sta distruggendo il muro di omertà e menzogne costruito dal sistema che deve per forza continuare ad autoconservarsi. E così tenetevi i vari Andreotti, Craxi, Berlusconi, Prodi e oggi Renzi. Con ogni tanto l’inserimento di “illuminati” tecnici del tipo Amato, Ciampi e Monti. Contenti così….

  57. Stefano Faccin ha scritto:

    Non Renzi, ma la Troika

  58. Carlo Di Somma ha scritto:

    C’è poco da fare… M5S+Grillo = Nuovo Fascismo

  59. Mirko Brambiti ha scritto:

    quoto e straquoto questo tuo ultimo commento Alessandra Zaccari.

  60. Parodi Luca ha scritto:

    Che pena….

  61. Eric Camerata del Littorio ha scritto:

    stravero Alessandra!

  62. Dario Moretta ha scritto:

    Grande Pippo! Io stavo per scrivere: FARE QUADRATO! FARE QUADRATO!!!

  63. Tresy Rossi ha scritto:

    prima di commentare a vanvera studiate un poco la storia.

  64. Carlo Carapacchi ha scritto:

    quante stronzate !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  65. Gennaro Rarità ha scritto:

    Una volta nelle Taverne c’era più solidarietà!

  66. Nicola Pedone ha scritto:

    le solite bufale grilline … gente incompetente !!

  67. Edoardo Micati ha scritto:

    Ma tutti questi quaquaraquà, tutti nel M5s si trovano. La Taverna non è quella che strinse la mano a Verdini e poi se ne vergognò?

  68. Ewa Penkalska ha scritto:

    Non è Renzi che ha smantellato lo stato sociale ma tutti nostri politici che hanno governato in ultimi 40 anni

  69. Oddone Pozzato ha scritto:

    TAVERNA VATI A LEGGERE LA STORIA ,Mussolini non ha mai dato niente di tutto ciò

  70. Federico Sambinello ha scritto:

    Estrapolate 2 parole di un discorso tutti a ricamarci su. Ma va….

  71. Serenella Usai ha scritto:

    Piano piano si rilevano per quello che sono…FASCISTI :O

  72. Stefano Atzori ha scritto:

    Fumati in po’ DI erba sei scoppiata Persa..

  73. Enrico Giostrelli ha scritto:

    Ah, non sapevo che questa nullatenente cerebrale fosse pure fascista. C’è veramente da ridere! Ma chi la fa parlare a questa!!!???

  74. Nicola Pedone ha scritto:

    studiare taverna ? da vajassa si

  75. Gilda Pagano ha scritto:

    Io lo dico che sono fascisti

  76. Nicola Pedone ha scritto:

    questa e gente pescata con i clic e vorrebbe governare !!

  77. Dino Marocchi ha scritto:

    Oggi Mussolini, ieri Berlusconi, l’altro ieri Farage e poi di destra è Matteo Renzi. A proposito di Taverna ho bisogno di una massaia. Possibilmente non trucida e che parli decentemente l’italiano.Di Mussolini magari parliamo anche delle leggi razziali, di avversari politici uccisi o mandati al confino e se pavanza tempo anche della seconda guerra mondiale a fianco di Hitler. Solo per un pizzico di completezza storica.

  78. Andrea Martini ha scritto:

    Cari apprendisti, lo stato sociale è una conquista del secondo dopoguerra. Il SSN è del 1978!!!!! Capito! Qualsiasi altra opinione è fuffa. Renzi ed i suoi sodali lo stanno distruggendo. Se poi lo fa con ogni evidenza con l’appoggio dei poteri forti – guardatevi l’indice di Gini rivisto dal Fmi -o la troika, che vogliate, è ancora peggio. Servo e basta.

  79. Paolo Franich ha scritto:

    Ma chi è questa taverna ,chi se ne frega delle sue scoperte sociali .diamo importanza alle persone intelligenti !

  80. Carlo Orlando ha scritto:

    E le foibe? Eh?

  81. Carlo Orlando ha scritto:

    Alle superiori uno disse “ragazzi, ci si vede in taverna”: stupro di massa

  82. Nadir Pesticcio ha scritto:

    Bo, qualcuno dimentica che in altri paesi si è ottenuto lo stato sociale in altri modi, più democratici, senza assassini politici/confini/violenze ed un paese distrutto alla fine del ventennio. Poi oh, anche Hitler ha costruito un’ottima rete infrastrutturale in Germania, riconosciamo come grande e positivo statista anche lui a questo punto

  83. Franco Facci ha scritto:

    La senatrice Taverna, non sa di cosa parla e, non è una rarità, un consiglio non apra bocca solo per sparare ignobili stupidaggini, cerchi di informarsi, di leggere…se ne è capace

  84. Fortin Daniele ha scritto:

    ma vaffanculo te,renzi e mussolini

  85. Mario Spinelli ha scritto:

    Te tu se’ tutta scema!!!!!!!!!!!!!!!

  86. Lagadari Domenico ha scritto:

    Sta fascistona pescivendola

  87. Alessandro Gregori ha scritto:

    Per fortuna smantella sto stato sociale.

  88. Mario Spinelli ha scritto:

    Certo che ce ne sono di imbecilli, eh?

  89. Giuseppe Cascone ha scritto:

    Ma quale fascisti il ms5 magari!!! Sono responsabili dell.invasione di clandestini e hanno votato a favore di mare nostrum sono solo dei sinistroti

  90. Mariella Fonnesu ha scritto:

    Veramente Mussolini ha distrutto l’Italia.

  91. Carlo Morgera ha scritto:

    La verità vi fa male lo sò ???

  92. Luigi Scarrà ha scritto:

    gratta, gratta, le origini escono fuori,

  93. Francesco D'Angelo ha scritto:

    Mussolini ha creato anche altro. Diteglielo alla taverna

  94. Angelo Varricchio ha scritto:

    Cara Mamy Costa e cari Ronzini, premetto che non sono di destra, tantomeno fascista e Mussoliniano, ma ho studiato un pò di storia, e soprattutto storia economica. Che piaccia o no le cose stanno come ha detto la Taverna. Studiate e sarete meno asini. Altrimenti rimarrete sempre a blaterare fesserie.

  95. Marco Corvi ha scritto:

    Renzi farà rimpiangere anche Nerone!

  96. Rosanna Riccitelli ha scritto:

    Fatti curare,burina!

  97. Mauro Giovacchini ha scritto:

    allora anche Hitler era un amante dei cani…mio Dio,o chi per lui,ma la testa non si accende mai!?!?!?

  98. Alessandro Sopetti ha scritto:

    Comunque ognuno è libero di farsi prendere x il culo da Mussolini o dalla taverna, i primi hanno visto che belle cose sono successe nel ventennio gli altri sperano che le scie chimiche e i microchip vengano aboliti con referendum.

  99. Marcello Santoro ha scritto:

    E come dagli torto, purtroppo i Renzuschini sono degli intronati, se non capiscono non e’ colpa loro.

  100. Giampiero Isidori ha scritto:

    Ringraziamo chi ha votato questi alti esponenti della societa’. Questi sarebbero quelli che dovrebbero sollevare le sirti dell’Italia? dovrebbero sollevare una zappa ed andare a lavorare.

  101. Anna Torggler ha scritto:

    Mi tocca darle ragione

  102. Rino Ferrara ha scritto:

    Senza nulla togliere alle cazzate di Renzi questa è ignoranza grassa e ,purtroppo ,toglie ogni illusione perché si arrivi ad una opposizione concreta

  103. Franco Caraboni ha scritto:

    infatti come Mussolini,partecipiamo a guerre in ogni angolo del mondo

  104. Melina Pitari ha scritto:

    che pena che fa…

  105. Angelo Pugliese ha scritto:

    ma mi faccia il piacere! Tavern…icola!

  106. Roberto Cavallo ha scritto:

    Più sparano cazzate…..più pensano di essere ascoltati. …..chiederei loro di restituire per intero lo stipendio. ….

  107. Corrado Pompei ha scritto:

    ditegli pure che sotto mussolini le coglione ciarlatane come lei non sarebbero andate in giro a sparare minchiate in libertà come invece può fare adesso…

  108. Bonato Daniela ha scritto:

    fategli una TSO

  109. Franco Bonini ha scritto:

    Fascistella del ca….. volo ….. Quanto vale ??? Gnienteeeee , gnienteeeee….

  110. Atzori Sandro ha scritto:

    La fascistella si sente figlioccia del Fscista..

  111. Mario Lanza ha scritto:

    la minchiata quotidiana a 5stelle

  112. Carlo Spadoni ha scritto:

    sei senatrice e non consci la storia , il nostro tribolato paese x colpa del governo Fascista , ( non cito Mussolini ) x pudore , siamo subbordinati agli usa x la perdita della guerra e tutti i benefici ,si sono persi con i caduti , allora ti e tornata la memoria ,o sei facistuccola da srapazzo

  113. Hetty Puntin ha scritto:

    Se non fosse chiaro, anche per i più deficienti, la Taverna sta implicitamente dicendo che Renzi e’ più fascista di chi il fascismo lo ha disgraziatamente inventato. Date un’occhiata alle sue politiche del lavoro ed a chi stringe la mano, uno su tutti Marchionne e poi giustificatelo per la centesima volta se vi pare. Ipocriti.

  114. Simone T. Paschetto ha scritto:

    Una povera cretina.

  115. Gianni Nanni ha scritto:

    e lei c’e’ fissa!!!

  116. Pino Iaco ha scritto:

    Ma perché i servizi sociali la lasciano da sola?

  117. Sergio Bagnulo ha scritto:

    Non meriti altro che un napoletanissimo eduardiano Prrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrr

  118. Enzo Franci ha scritto:

    ma è identica .solo che adesso mussolini non passa fattene una ragione fascistella

  119. Claudio Cesare Picasso ha scritto:

    l’ignoranza non e’ mai meglio della verita’! Paola Taverna alimenta l’ignoranza!

  120. Enzo Franci ha scritto:

    prima di dire Pertini lavati la bocca con la lasciva e poi taci studia la storia non le stronzate

  121. Gianni Nanni ha scritto:

    Alessandra Zeccari mi dispiace tanto che ci sia gente che confonde il buono col cattivo, il bene con il male e che che cosi facendo abbia distrutto buona parte d’italia e fatto milioni di morti in patria e fuori. avete perso la guerra, questo e’ quanto. sconfitti. ora, andare a rivangare, riesuma solo l’odio da tutte le parti. alquanto inutile no? chi ha fatto quello, chi ha fatto questo. ma tu ma no ma io…. la guerra e’ persa. allora next page. andiamo avanti. guardiamo l’italia di ora e guardiamo cosa e’ possibile fare per risolvere i problemi di oggi.

  122. Cuoco Salvatore ha scritto:

    Paola Taverna, chi era costei?

  123. Maria Paola Paracini ha scritto:

    questi si sono proprio bevuti il cervello

  124. Angelo Dieni ha scritto:

    Pertini è stato al confino a Ponza, mandato dal regime fascista assieme a Gorgo Amendola (mi pare di ricordare). E’ stato un oppositore della prima ora del regime ed è sempreprimasto coerente con questo suo pensiero fino alla morte, Passando per la resistenza ovviamente. Non si era colta l’ironia del mio commento?

  125. Iose Tuveri ha scritto:

    Incredibile…Ma che dici mai. Ignorante. Sei peggio di una cozza!!!

  126. Miriam Cipriani ha scritto:

    i fascisti non ci stanno….

  127. Mauro Zuccheri ha scritto:

    SFATIAMO ALCUNI FALSE VERITA’ SU MUSSOLINI ED IL FASCISMO: Mito: Devi ringraziare il Duce se esiste la pensione.
    Realtà: In Italia la previdenza sociale nasce nel 1898 con la fondazione della “Cassa nazionale di previdenza per l’invalidità e la vecchiaia degli operai”, un’assicurazione volontaria integrata da un contributo di incoraggiamento dello Stato e dal contributo anch’esso libero degli imprenditori. Mussolini aveva in quella data l’età 15 anni. L’iscrizione a tale istituto diventa obbligatoria solo nel 1919, durante il Governo Orlando, anno in cui l’istituto cambia nome in “Cassa Nazionale per le Assicurazioni Sociali”. Mussolini fondava in quella data i Fasci Italiani e non era al governo.
    Tutta la storia della nostra previdenza sociale è peraltro verificabile sul sito dell’Inps. La pensione sociale viene introdotta solo nel 1969. Mussolini in quella data è morto da 24 anni.
    Mito: La cassa integrazione guadagni è stata pensata e creata dal Duce per aiutare i lavoratori di aziende senza lavoro.
    Realtà: La cassa integrazione guadagni (CIG) è un ammortizzatore sociale per sostenere i lavoratori delle aziende in difficoltà economica. Nasce nell’immediato dopoguerra per sostenere i lavoratori dipendenti da aziende che durante la guerra furono colpite dalla crisi e non erano in grado di riprendere normalmente l’attività. Quindi la cassa integrazione nasce per rimediare ai danni causati dal fascismo e della guerra che hanno causato milioni di disoccupati.
    Nel 1939, tramite circolari interne, veniva prevista la possibilità, prevista senza un reale quadro normativo per poterla applicare, visto che allora era totalmente inutile.
    L’Italia, già coinvolta nelle guerre nelle colonie (Libia, Abissinia) si stava preparando all’entrata in guerra al fianco della Germania e l’industria (soprattutto quella bellica) era in gran fermento, motivo per cui non solo si lavorava a turni pesantissimi ma si assistette addirittura al primo esodo indotto di lavoratori dall’agricoltura all’industria.
    La Cassa Integrazione Guadagni, nella sua struttura è stata costituita solo il 12 agosto 1947 con DLPSC numero 869, misura finalizzata al sostegno dei lavoratori dipendenti da aziende che durante la guerra erano state colpite e non erano in grado di riprendere normalmente l’attività.

  128. Massimo Giovacchini ha scritto:

    Se posasse il fiasco ogni tanto, questa lurida ubriacona, male non le farebbe

  129. Alessandro Bonasera ha scritto:

    Stavo per scrivere la stessa identica cosa.

  130. Simone T. Paschetto ha scritto:

    Del resto lo è, c’è ben poco da aggiungere se non un vaffanculo.

  131. Christian Che-bol Bertelegni ha scritto:

    Taci merda!

  132. alesssandro__ ha scritto:

    TermometroPol una onesta, finalmente

  133. Gabriele Vedova ha scritto:

    Poveretta…un TSO no?

  134. Patrizia Luzi ha scritto:

    Non litigate state dalla stessa parte

  135. Patrizia Luzi ha scritto:

    https://www.facebook.com/alessandra.zaccari.7?fref=ufi ma voi fascisti che problemi avete con la realtà?

  136. Adriano Buoso ha scritto:

    Taverna meno tavernello!

  137. Filippo Fior ha scritto:

    sono fascisti. Punto e basta. A breve spero in un’uscita contro il caffè…

  138. Patrizia Luzi ha scritto:

    il tempo rende la merda oro………ma la realtà è ben diversa peccato che i miei nonni e i miei bisnonni non sono più con noi Loro si che potrebbero raccontare…..e noi dobbiamo pagare lo stipendio a questa feccia

  139. Maurizia Romei ha scritto:

    quanto sei brrrrrRRRutt.

  140. David Bianchi ha scritto:

    Lo stato sociale, pensioni, scuola e sanità’ venne creato durante i governi presieduti da Giovanni Giolitti. Studino un poco di più’ prima di dire stupidaggini.

  141. Toti Liaci ha scritto:

    A me sarebbero toccate manganellate e olio di ricino, a voi, ai più stronzi di voi, il piacere di picchiare duro chi la pensa in modo diverso! Ma in quale mondo vivete, per fortuna siete solo quattro gatti nostalgici di un mondo che non esiste più.

  142. Stefania Magnani ha scritto:

    Ma zitta che fai ridere

  143. Giuseppe Roma ha scritto:

    Omen nomen: considerazioni da Taverna…

  144. Oretta Ruspaggiari ha scritto:

    povera ignorante..se i giovani son questi,siam proprio messi male

  145. Marco Pesce ha scritto:

    Ma datte foco !!!

  146. Valentina Orfeo ha scritto:

    bene cara si vede che non hai vissuto ai tempi del fascismo..

  147. Marisa Fenaroli ha scritto:

    forse è perché smantella il senato dai resisti che tanto lo stipendi lo prendi lostesso

  148. Gianfranco Mancini ha scritto:

    Non bisognava essere Einstein per capire da dove provengono i grillettini.

  149. Dante Cruciani ha scritto:

    Ha perso l’occasione per tacere.

  150. Edoardo Mauro ha scritto:

    Vabbè ma la Taverna è fuori come un balcone, si sa.

  151. Geggino De Defaultis ha scritto:

    quaòcuno vuole spiegare alla diarrea piddina che l’INPS e l’INAIL sono stati creati in epoca fascista? O le pensione i pistronzi se le vanno a prendere dalla frau Merkel?

  152. Claudio Nigi ha scritto:

    O grulla ! Studia che un tu hai capito una sega della vita !!

  153. Giovanni Maganuco ha scritto:

    @TERMOMETRO POLITICO Le cose sono 2 o siete dei mentecatti o siete dei rosiconi che tagliano i discorsi per estrapolare parole per poi scrivere idiozie compiacenti ai vostri padroni a cui siete costretti per viltà a leccare il culo

  154. Luca Taglietti ha scritto:

    Verissimo! Peccato che poi ne abbiano approfittato in tanti, dai falsi invalidi, ai politici, ai pubblici dipendenti delle pensioni baby, etc…

  155. Mori Guido ha scritto:

    Ma fanculizzati deficente .

  156. Mori Guido ha scritto:

    Ma si potrebbe ricoverare ?

  157. Andrea Giannatempo ha scritto:

    > Eh già, perchè invece nel dopoguerra si stava da dio.

  158. Vincenzo Nigro ha scritto:

    sei un pusillanime senza cultura politica. scrivi cacate.

  159. Dario Balducci ha scritto:

    Piccoli fascisti crescono

  160. Elimo El Bri ha scritto:

    Non si possono estrapolare frasi da un discorso e farne un articolo, non siete giornalisti ma scribacchini

  161. Adriano Loiodice ha scritto:

    Ignorante.. Ma non si vergognano?

  162. Maffei Giuseppe ha scritto:

    vai a trovare mussolini che forse li e’ il tuo posto……………………………………

  163. Riccardo Poli ha scritto:

    Questa è nuova, ma evitare le cazzate non costa niente e fa bene al cervello! (l’importante è avercelo)

  164. Vitale Ambra ha scritto:

    Visto la fine che ha fatto lui e che ha fatto fare all’Italia……bhe forse è una buona notizia !!!!!!!

  165. Domenico Spalluto ha scritto:

    Stessa scuola del padre di Dibba?

  166. Piero Ermini ha scritto:

    E voi con il vostro comportamento gli state dando una mano

  167. Antonio Congiu ha scritto:

    questi grillini, più fascisti del duce,dimenticano lo stato sociale di 60 mlioni di morti ammazzati dell”ultima guerra mussoliniana; dimenticano i morti ammazzati che non la pensavano come il duce( per esmpio Matteotti) e dimenticano che alcuni seguaci illuminati del dittatore crearono INPS, INAM, ONMI e IRI che controllava tutto.Per quanto attiene la disoccupazione , essa era contenuta per il semplice fatto che gran parte dei giovani erano perennemente impegnati nelle guerre imperiali, malvestiti, malnutriti e peggio armati.

  168. Maurizio Graia ha scritto:

    Questo stato sociale e’ praticamente insostenibile, troppi dipendenti pubblici o di municipalizzate (che sono sempre pubblici) nullafacenti

  169. Domenico Rusconi ha scritto:

    La grande statista é arrivata…

  170. Franco Crespino ha scritto:

    Potete evitare queste cazzate .

  171. Nicola Bianchi ha scritto:

    capisco che una fascista come la Taverna, non apprezzi la riforme in atto ..

  172. Ivano Porrino ha scritto:

    Brava Taverna!!

  173. Angelo Raffaele Tursi ha scritto:

    Ignorante più delle capre

  174. Marco Scolozzi ha scritto:

    I veri fascisti sono le troie come la taverna #turistidellademocrazia

  175. Alfredo Martinelli ha scritto:

    Accidenti che duro attacco! Ho visto Renzi tremare come una foglia! Ahahah Sono risibili e ricchi di slogan. Stupendi per un Buon Governo. Vi aspettiamo!

  176. Alfredo Pierro ha scritto:

    :O

  177. Giuseppe Cafagna ha scritto:

    Che vuoi dire Alfredo Pierro ?

  178. Roberto Cocchis ha scritto:

    Grazie, signora Alessandra, un momento di pura comicità, sebbene involontaria, è utile e molto rilassante…

  179. Roberto Cocchis ha scritto:

    Non sono stati “creati” ma “nazionalizzati”, dato che esistevano già dal 1898 e il versamento dei contributi era obbligatorio dal 1919. Peraltro, operazioni simili, nello stesso periodo, sono avvenute in diversi altri Stati. La differenza è che Mussolini ne fece soprattutto dei carrozzoni per accrescere il consenso attraverso politiche clientelari. Non a caso, il numero dei dipendenti pubblici, nei suoi primi 10 anni di governo, si decuplicò (fonte: il saggio di Marzio Barbagli sulla disoccupazione intellettuale in Italia), anche se lo Stato non era certo “sociale” come poi è stato nel dopoguerra, dato che non forniva molte delle prestazioni previste dalla Costituzione democratica. Inoltre, i dipendenti, di regola, non venivano assunti per concorso ma per segnalazione di ras e capetti locali. Venivano pagati pochissimo e, sebbene licenziabili in tronco senza articolo 18 o altre tutele, la loro inefficienza era proverbiale (si può dire che gli statali attuali scontino soprattutto la fama dovuta a quel periodo) senza contare che erano facilissimamente corruttibili (Alfio Caruso e Nuto Revelli hanno raccolto non poche testimonianze su come tali inefficienze e corruzioni rappresentarono un enorme problema per i parenti dei caduti al fronte). Mi sa che non sei in condizioni di impartire lezioni di Storia a nessuno…

  180. Geggino De Defaultis ha scritto:

    ma mio caro professore di storia, fatto sta che quelle instituzioni passando dai “privati” allo stato hanno fatto il bene della nazione o credi che le banche private alla BCE facciano il tuo bene?
    Mi sa che oltre alla storia devi concentrarti anche sull’economia, poi è politica baby, anche l’ex sindaco di Firenze usa i medesimi trucchi per avre consenso elettorale. Gli 80 euro non ti dicono davvero niente?

  181. Leonardo Micheli ha scritto:

    Espulsa

  182. Angelo Masia ha scritto:

    ignorante, mussolini ha creato altri disastri ma voi potete superarlo

  183. Mirko Brambiti ha scritto:

    Andrea, la crisi di oggi è pari a quella del dopoguerra, con la differenza che se lì c’era la possibilità di ricostruire, qui oggi non c’è più neppure questa possibilità, ormai tutto è distrutto, e prospettive future non ce ne sono.

  184. Alex Mem ha scritto:

    Che confusione.
    Il tentativo del regime non era quello di creare uno stato sociale ma di fascistizzare, inteso come processo socio-politico volto a controllare i vertici associazionisti e istituzionali da un lato e vincolare i cittadini al regime dall’altro (quando nacque il servizio sociale di fabbrica l’obiettivo fu quello di sedare eventuali proteste proletarie, utilizzando le segretarie come palliativo amministrativo-burocratico).
    Infatti, i grossi e attuali problemi nel dibattito organizzativo del Welfare, attualmente, sono proprio nodi derivati dal secondo dopo guerra ossia, principalmente, il timore di uno stato troppo presente o presente il giusto, nella misura in cui non rimandasse a quel totalitarismo politico e sociale degli anni di regime.
    Se l’Italia non è riuscita a costruire uno stato sociale solido, infatti, è anche a causa di questa tendenza “””ignorante””” ad identificare stato sociale con totalitarismo fascista.

  185. Massimo Passarella ha scritto:

    Io non c’entro nulla. Sono Castrista da sempre. Sono sempre più contrario a questa finta democrazia di nominati PDini o Berlusconiani (tanto è lo stesso). Non sono mai, ripeto mai stato comunista. Ho solamente il coraggio di dire che ci vorrebbe LUI. Mussolini o Castro. Purché sia un illuminato e scelto dal popolo. E che Dio ce la mandi Buona.

  186. Tiziana Paolocci ha scritto:

    Ah!coattaaaaaaaaaaaa!taci,fascista!

  187. Massimiliano Barone ha scritto:

    Ma vai a ca….!!! Ignorante burina!!!

  188. Patatino Patatino ha scritto:

    Leggete la storia asini del PD, Mussolini ha istituiti moltissime cose e il PD le sta distruggendo. Andate in Russia poi vedete.

  189. Patatino Patatino ha scritto:

    Sono i soliti comunisti tutto per loro è gli altri che vadano a fanculo. Altro che Carlo Marx , parlano tanto ma dimenticano Lenin e Stalin.

  190. Pace Antonio ha scritto:

    Roberto Cocchis ha risposto esattamente a quanto fattovi credere dal fascismo e dai fascisti.

  191. Pace Antonio ha scritto:

    Un fascista che chatta in anonimo…come tutti quelli che hanno paura di farsi riconoscere nel dire stronzate

  192. Pace Antonio ha scritto:

    Patarino…ahuahuahuahu

  193. Dario Lobb ha scritto:

    Si veramente infelice gli dai spazio a quelli di quà sotto

  194. Fioravanti Lorena ha scritto:

    non uscire più dalla taverna che è meglio

  195. Lorenzo Mascherpa ha scritto:

    lo stato sociale non funziona più ma l’avvermazione della taverna è veramente di una banalità da ignornte.

  196. Liliana Gianni ha scritto:

    diversamente fascista..

  197. Gian Carlo Figliozzi ha scritto:

    Termometro Politico nel senso alla faccia della sn di renzi,smantella anche il tfr di mussolini,ma voi tropppo merde per essere onesti per dirlo,la mettete giu cosi

  198. Tiziana Antolini ha scritto:

    grandeeeeeeeeeeee

  199. Fabio Guidi ha scritto:

    Grillo chiama la sinistra peste rossa, questi richiami alle ideologie fasciste sono inquietanti, questi vorrebbero governare il paese?

  200. Lorenzo Gucciarelli ha scritto:

    La Taverna… non dico altro… speriamo che almeno le scuole elementari le abbia fatte

  201. Vito Bedani ha scritto:

    Beh, con queste riforme del lavoro e delle pensioni non ci sarà più bisogno di stato sociale

  202. Matteo Busoni ha scritto:

    La verità fa male compagni?

  203. Erminia Vicario ha scritto:

    mo risuscita pure mussolini chi ne ha di più di m si faccia avanti

  204. Roberto Cocchis ha scritto:

    Ma infatti io sono uno di quei comunistacci brutti sporchi e cattivi che il 25 ottobre, al prezzo della trattenuta di una giornata lavorativa (64 euro nel mio caso) vanno in piazza a contestarlo. Cosa che i neofascisti sono disposti a fare solo finche’ non ne va delle loro tasche. Quanto al “bene della nazione”, a quell’epoca se ne aveva un’idea molto vaga. La guerra coloniale e il successivo isolamento internazionale, l’alleanza con i nazisti (che consideravano il popolo italiano razzialmente inferiore a quelli nordafricani: Mussolini conosceva benissimo il tedesco e non poteva non saperlo), le leggi razziali contro gli ebrei (che fino ad allora erano stati in larga parte entusiasti sostenitori del Duce) e la scellerata entrata in guerra del 1940, furono solo i frutti del delirio di onnipotenza di un uomo cui, chiaramente, del bene della nazione non importava proprio niente. Del resto, stiamo parlando di uno che fondo’ un movimento nel 1919 con il programma sansepolcrista e tre anni dopo se lo rimangio’ da cima a fondo, prostituendosi alle pretese di latifondisti e industriali pur di arrivare al potere. Sara’ la politica, come dici tu, ma fa schifo lo stesso. E, per lo schifo, non puo’ esserci rimpianto.

  205. Geggino De Defaultis ha scritto:

    Perchè mi dici questo? Sottointendi che io sia un ” fascista” Io trovo che sia assurdo se non addirittura stupido che sotto una dittatura vi sia solo e soltanto il marcio. Mussolini ha fatto ciò che ha fatto, ma non ha fatto solo cose negative ne ha fatte anche di positive, poi dipende dal punto di vista che abbiamo. Tu da “comunistaccio” brutto con cui ti descrivi, le sai le schifezze che hanno fatto anche i vari Stalin e anche i partigiani?
    La storia la scrive sempre chi vince, la guerra mussolini l’ha persa e quindi è stato scritto ai posteri che fosse il male assoluto.
    Ti è mai balenato per la testa che essendo l’Italia direttamente a sud della Germania i primi a poter essere invasi eravamo proprio noi? Ok è fantapolitica, al tempo potevano anche esistere gli unicorni ma non credo che mussolini si sia alleato con Hitler così per gioco, magari qualche buona motivazione ce l’aveva.
    Lo sai chi finanziava Hitler ed i suoi per la guerra mondiale? I medesimi che finanziavano gli alleati (ovvero le banche) che in nome del profitto proprio hanno creato la più grande carneficina che l’umanità tutta abbia conosciuto.
    Ora gli strumenti sono cambiati, si preferisce distruggere tutto usando la leva finaziaria e gli stessi tedeschi questa volta la guerra la stanno vincendo perchè gli stessi italiani glielo stanno permettendo.
    La nazionalizzazione che fece mussolini non solo di tali istituzioni ha portato anche dei benefici che non possono essere trascurati anche se molti tendono a portare acqua al proprio mulino come le tifoserie da stadio.
    Attualmente il processo di privatizzazione selvaggia di cui anche la tua “sinistra antagonista” ne ha le mani sporche, sta spingendo la popolazione alla disperazione e ciò che mi fa davvero rabbia è che gli italiani piutosto che cercarsi delle fonti affidabili o quanto meno d-i-v-e-r-s-i-f-i-c-a-t-e danno colpa al movimento cinquestelle di colpe che NON HA.
    Manca solo che l’alluvione che ha colpito genova sia colpa dei grillini, cioè qualsiasi cosa accada è colpa del movimento cinquestelle senza dimenticare che queste persone sono apparse ORA e che conservano una certa coerenza che i cari “compagni” non sanno nemmeno come scriverla la parola “coerenza” e questa pagina che comprendo ma non condivido pur di avere condivisione e like (che gli portano soldi) non fa altro che sparare continuamente solo ed unicamente sul movimento cinquestelle.
    Quelle poche volte che scrive qualcosa sul PD o su questa sinistra NESSUNO SI DEGNA DI COMMENTARE, questo significa che gli italiani scaricano le loro frustrazioni su una parte politica che è stata eletta (perchè scomoda) a capro espriatorio dei media asserviti a questo paese

  206. Roberto Cocchis ha scritto:

    Al di la’ del settarismo e della paranoia con cui inquini una serie di argomenti certo validi, ma che meriterebbero ben piu’ accurate riflessioni; e del fatto che il tuo punto di vista, pur spacciandosi per nuovo e originale, attinge a piene mani da stereotipi banali o strumentali; personalmente trovo imbarazzante continuare a discutere con uno che non ha nemmeno le palle di sottoscrivere le sue idee con una faccia e un nome.

  207. Pippo Meteo ha scritto:

    Movimento 5 Svastiche

  208. Landini Mario ha scritto:

    se qualcuno ha ancora dei dubbi sul movimento 5S, la Taverna li toglie Grillo, Casaleggio estrema destra.

  209. Flores Mazzetta ha scritto:

    Visto che un poco alla volta ci si arriva?!!!

  210. Trevisani Giuseppe ha scritto:

    Che eri una estimatrice di Mussolini non lo avevano capito solo o gonzi che ti hanno votata.
    Che il tuo abito mentale sia della peggior spece fascista, non lo dico io, ma le tue parole e i tuoi comportamenti!

  211. Alessandro Sopetti ha scritto:

    Avete già pronti i manganelli?

  212. Roberto Cocchis ha scritto:

    Bene. Emancipato dallo smartphone che non mi permette di scrivere come si deve, ti aggiungo qualche nota: 1) Da Berlinguer in poi, Stalin e le varie dittature non c’entra nulla con i comunisti italiani, sono passati circa 50 anni e tirare fuori questi argomenti significa solo non averne di migliori; quanto ai partigiani, stiamo parlando di una minoranza di delinquenti infiltrata in un movimento di gente che ha combattuto legittimamente (Mussolini fu deposto nell’unico modo in cui aveva previsto di poter essere deposto, non ci fu nessun golpe, il governo Badoglio era perfettamente legittimo ed era l’unico governo italiano legittimo: ergo, i cittadini italiani erano tutti in guerra contro la Germania, chi non si comportava da tale era da considerarsi a tutti gli effetti un traditore) contro un nemico invasore che si comportava come una banda di terroristi contro i civili in spregio alle convenzioni belliche. E’ facile denigrare la Resistenza dopo tanti anni, ma è anche terribilmente spregevole, dato che si finisce per citare e tenere come riferimento delle grossolane bugie storiche. 2) negli anni tra le due guerre l’Italia era libera di riarmarsi e la Germania no. Mussolini aveva mille opzioni. Poteva invaderla lui, la Germania, se si sentiva minacciato; oppure poteva sollecitare un’azione comune presso la Società delle Nazioni. Non lo fece, per motivi che solo lui potrebbe spiegare. Ma, in ogni caso, fece una enorme cazzata di cui poi pagò il conto l’intero popolo italiano. 3) sul ruolo della banche nella Storia, se cadiamo nel complottismo a oltranza, ogni più sgangherata teoria diventa lecita. Potrei pure mettermi a raccontare che in realtà Grillo e il m5s sono nati per favorire le banche svizzere rispetto alle altre europee, disintegrando l’area euro, e potrei appoggiarmi a questa teoria ricordando che Grillo per anni ha trasmesso i suoi spettacoli alla tv svizzera e che sicuramente lui e Casaleggio, con tutti i soldi che hanno e la poca trasparenza con cui trattano da sempre l’argomento, sono sicuramente titolari di parecchi conti svizzeri. Un bel po’ di gente si convincerebbe con molto meno. Ovviamente però io questa teoria l’ho improvvisata negli ultimi 5 minuti semplicemente usando la tipica logica “complottista” per cui ogni abduzione vale come deduzione a prescindere dal fatto che sia provata in modo inconfutabile o meno. 4) Tu evidentemente sei confluito nel m5s venendo dall’estrema destra, perché se avessi avuto una minima esperienza di “sinistra estrema” sapresti benissimo che, con la privatizzazione selvaggia (della quale, peraltro, siamo solo all’inizio), la sinistra estranea al PD non ha avuto mai nulla a che fare.

  213. Emilia Polcaro ha scritto:

    ma chi è sta ciuccia?

  214. Anna Zappulla ha scritto:

    Magari una ripassatina alla storia…..

  215. Dario Decisi ha scritto:

    ahahahahahahahahahahahahahah…

  216. Michele Molinaro ha scritto:

    Renzi è un buffone, ma loro non conoscono la storia attribuendo a mussolini la creazione dello stato sociale.

  217. Gio Lau ha scritto:

    …poveraccia !

  218. Marco Due Marini ha scritto:

    Ma questa, l’ha fatto il collegamento boccacervello, così parla solo per dire stronzate

  219. blixer ha scritto:

    Quanti commenti idioti che ci sono qui sotto, siete voi ignoranti e senza cervello.
    La Taveraha detto unacosa vera, che il tfr l’ha introdotto Mussolini è un fatto, invece di riempirvi la bocca di insulti che solo questo sapete fare, siate coerenti e rinunciate a rcevere il tfr, e se il vostro amico ve lo mette in busta paga devolvete quella somma in beneficenza.. ma voi la coerenza nonsapete nemmeno cosa sia.

  220. Pingback: AI SINISTRATI E ALLE FEMMINISTE A 5 STELLE – Partito Comunista dei Lavoratori Sez. Romagna

Lascia un commento