•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: martedì, 14 ottobre, 2014

articolo scritto da:

Bilancio della tre giorni del M5S al Circo Massimo

grillo m5s circo massimo

M5S: la ‘tre giorni’ chiusa da poco del Movimento Cinque Stelle, raduno tenutosi a Circo Massimo nel secondo weekend di Ottobre, non è andato molto probabilmente come Grillo sperava.

L’intenzione era quella di dare nuovo slancio al movimento politico del leader del M5S è risultata, a giudizio di molti, un vero flop. E questo fallimento ha fatto suscitare le più vaste critiche sull’operato del MoVimento e la sua azione politica, nonché sul suo futuro come reale concorrente di quei partiti tradizionali da cui esso ha sempre tenuto a prendere le distanze.

E continua a farlo: se dopo l’altro grave flop delle europee Grillo aveva dovuto fare i conti con una pioggia di critiche riguardanti il suo modo di fare comunicazione politica e il suo non aprirsi al dialogo e al compromesso con le altre forze politiche, ad oggi le sue convinzioni sono rimaste le stesse.

italia a 5 stelle m5s luigi di maio

Dal palco del Circo Massimo il leader pentastellato ha sparato a zero contro tutti, e contro i suoi soliti bersagli: la sinistra italiana, il Pd e il premier Renzi, definiti come farabutti; i giornalisti e i talk show televisivi, accusati di invitare i rappresentanti del movimento solo per lo share; il Parlamento, definito “fuffa” e un posto da chiudere, abolire.

Insomma Grillo, oltre a non aver abbandonato le sue vecchie posizioni, non ha nemmeno calmato i toni, dimostrando di non aver imparato niente da quel brusco calo di consensi alle europee di aprile, risultato che lo aveva fatto passare da un convinto #vinciamonoi a un deluso #vinciamopoi.

Genova – la sua città natale oggi devastata da un’alluvione – viene tirata fuori nei suoi discorsi sempre pronti a insultare l’avversario: “Contro la peste rossa della sinistra, martedì andremo tutti quanti a spalare il fango e a chiedere le dimissioni del sindaco”.

Comunque, a lamentarsi dell’insuccesso dell’organizzazione sono gli stessi grillini; tra i più realisti c’è stato il sindaco parmense, Federico Pizzarotti,  che ha dichiarato: “Non sono mica tante le occasioni come questa, peccato. Volevamo soltanto contribuire alla crescita e al miglioramento del M5S a cui tutti teniamo tanto”.

Dagospia poi, che ha dedicato un intero articolo al flop della tre giorni grillina, parla ironicamente di “applausometro”, rimasto a livelli molto bassi e risalito nella tre giorni alla presenza dei più apprezzati del movimento, gli onorevoli Alessandro Di Battista e Luigi Di Maio. Infatti Grillo è il primo a farci caso, con la sua solita ironia: “Finisce che entro un anno Di Battista e Di Maio mi faranno fuori e io mi ritroverò con Mastella all’Europarlamento”.

In conclusione l’ex comico ha annunciato le sue future battaglie politiche, spettri di un programma già annunciato da tempo: reddito di cittadinanza e uscita dall’euro. Sta di fatto che le sue urla per la rivoluzione sembrano non essere più tanto sufficienti o comunque ben meno di prima.


Referendum, Sgarbi: “Ha vinto Renzi. Ecco perchè” – CLICCA IL VIDEO

Referendum, Sgarbi: "Ha vinto Renzi"

Sondaggio Referendum Costituzionale

sondaggio referendum costituzionale

La domanda del giorno

Dimissioni Renzi: Che cosa succederà ora?

Risultati

Loading ... Loading ...

Tutte le elezioni del 2016

Una grafica interattiva che mostra tutte le elezioni del mondo nel 2016

Riforma Costituzionale: clicca sulla Costituzione e fai il quiz!

Quiz Riforma Costituzionale

Termometro delle Voluttà

DaSì o No?

DaSì o No?

articolo scritto da:

53 comments
Roberta Atzori
Roberta Atzori

Ciò che non capisco e non sopporto è chi dice agli altri di star zitti! Ma perché? Ognuno dovrebbe potersi esprimere a piacimento e semmai, qualora dicesse sciocchezze a gratis dovrebbe esser querelato senza tema...

Oscar Barbi
Oscar Barbi

Ormai grullini...siete stati 3 giorni al circo...avete visto e sentito il pagliaccio, vi siete divertiti...ora tutti a nanna ...i grandi devono lavorare...tornate a nanna

Massimo Giovacchini
Massimo Giovacchini

Ah ah ah una banda di imbecilli e farabutti e a genova se ne sono accorti

Rossana Movizzo
Rossana Movizzo

oltre che a commentare pieni di rabbia e livore contro chiunque abbia qualcosa in contrario con il famoso comico genovese, qualcuno potrebbe avvisarlo che non può esistere un referendum contro l'Euro perchè è un accordo internazionale e la costituzione ne vietal'abrogazione tramite referendum.

Marco Marella
Marco Marella

ed io appunto parlo del 20 % dei voti, mi pare, e del resto è chi va a votare che conta, e conterà anche quando a votare saranno solo il 30% o il 20% degli aventi diritto. ma non sono d'accordo sul fatto che il m5s stia scomparendo: molta gente è contenta che ci si qualcuno che fa ostruzione ad un governo che percepisce come dannoso e ostile, anche questo può considerarsi un programma. del resto chi fa programmi e promesse poi mai finora li ha rispettati: servono ad accalappiare voti, poi si naviga a vista per mantenere il consenso, questo è l'unico programma di tutti i governi.

Mimmo Pappalardo
Mimmo Pappalardo

E bene ricordare che è il 20% degli italiani che hanno votato, ovvero il 50%. Quindi un 10% reale. Ma tutto ai tempi che furano. Mancate alleanze, epurazioni, ed atteggiamenti ostruzionistici senza proposta, stanno ammazzando il movimento. Per l'italia, questo Pd riporterà al voto tutta la destra che si era stufata, è sarà una vittoria schiacciante, deve solo individuare il giusto delfino berlusconiano.

Marco Marella
Marco Marella

bè insomma, la questura stessa ha parlato di 150.000 persone...sono un pò tantine per chiamarlo flop. perfino il tg2 gli ha riservato un servizio positivo. facciamocene una ragione: m5s è qui per rimanere e sul 20% dei voti, più o meno, potrà sempre contare perchè la classe politica non sta cambiando in meglio e i motivi di malcontento permangono tutti. non sarà invece sempre così per il pd, che al momento catalizza i voti dei disorientati di destra e sinistra ma che, con il perdurare della crisi economica e sociale che il governo non sembra dati alla mano in grado di affrontare, dimezzerà i consensi non appena si spaccherà, o quando un pò più a destra si farà viva una nuova figura carismatica

Mimmo Pappalardo
Mimmo Pappalardo

Insieme alla figuraccia di oggi a Genova, e la fine del movimento.

Diego Gavazzeni
Diego Gavazzeni

Perchè avete messo una foto col palco ancora in costruzione? Ci stava bene una foto col palco completato, così la gente si fa un'idea da sola se è stato un flop oppure no ;) www.facebook.com/photo.php?fbid=10152811463814850

Ricciardo Silvio
Ricciardo Silvio

Zitti troll e elettori del partito delinquenti se io fossi al posto vostro proverei un pochino di vergogna

Pino Iaco
Pino Iaco

Tre giorni accampati al Circo Massimo a guardarsi l'ombelico. .....

Alessandro Granata
Alessandro Granata

bilancio dei 3 giorni : ??????????????????????????????la caverna ha i guanti per spalare il fango

Lino Gatti
Lino Gatti

che disastro .-. si uccide da solo come ho sempre sostenuto .-. lui e le sue menzogne povero inetto

Sandro Buonomo
Sandro Buonomo

bastava un circo di periferia per far entrare tutti

Giancarlo De Luca
Giancarlo De Luca

Io faccio seguo il m5s da sempre i nostri delegati li abbiamo scelti noi con una votazione tra gli attivisti, lazzi buccarella donno de lorenzis li abbiamo scelti noi, ora prendi il vocabolario trova la parola padronale e poi chiedi scusa

TrevisaniGiuseppe
TrevisaniGiuseppe

Grillo è un passionale, isterico che non può combire il suo personalissimo modo di fare comunicazione in genere e politica. Egli non può partecipare ai tolk show, non ha la cama necessaria per ascoltare e rispondere in modo pacato e tollerabile a chi lo contraddice ed è molto incline alla rissa. Abbiamo avuto modo di vederlo più di una volta in ruoli rissosi e l'ultima, che ha sancito l'impossibilità da parte sua di contenersi nel modo di discutere, lo abbiamo avuto in strimig nell l'incontro con Renzi per il governo.

Ma peggio ancora è, che quest'uomo e afflitto da narcisismo a tal punto da non essere in grado di ragionare sui suoi sproloqui, di autocriticarli e autocriticarsi negli attaggiamenti, per quanto gli si faccia notare asegerazione loquenziale non riesce o non vuole correggersi.

Non si capisce se il "comico genovese" si ritenga marginale, come dirigente padronale del M5s, pur essendo colui che tutto decide, cioè il vero leader. O egli, si ritenga il padre nobile che da la carica al moVimento dall'esterno, per l'incapacità di essere in concreto l'uomo politico che, ha convinto i suoi sostenitori e influenzato il 25% degli elettori, ma non è in grado di essere il leader che essi si aspettano.

Fabrizio Sacchetti
Fabrizio Sacchetti

Beh detta da chi vota un partito PADRONALE, padronale sncor più di forza italia, è da sbellicarsi dal ridere!

Fabrizio Sacchetti
Fabrizio Sacchetti

Per essere la festa drlla FUFFA direi che è andata anche troppo bene!

Mario Lanza
Mario Lanza

un risultato l'hanno ottenuto,i sondaggi li danno sotto il 20%

Pierfrancesco Catapano
Pierfrancesco Catapano

è geometria. Lo spazio utile era quello davanti al palco, il resto occupato da palco, appunto, e dai gazebo. 150.000 in tre giorni secondo la questura, due milioni col cambio in lire. Piazza piena e urne vuote.

Giacomo Picchi
Giacomo Picchi

Ciro Pocobello..buffoni come te che usi un profilo falso

Milena Debenedetti
Milena Debenedetti

volevate che fosse un flop. Purtroppo vi e' andata male. Sfogatevi pure, tanto la realta' non cambia neanche impilandoci sopra tutte le calunnie di 'sto mondo. Quando mai Grillo ha detto che il Parlamento e' inutile e da chiudere? Ha detto che cosi lo ha reso il vostro amico Renzi, impedendo la democrazia.

Ciro Pocobello
Ciro Pocobello

Termometro politico : andate a cagare pezzi di merda , imparate a dire la verità se avete le palle , buffoni .

Filippo Fior
Filippo Fior

fatico a capire una cosa, cari amici grullini. Mi spiegate perchè secondo voi chiunque sia contro il vostro movimento fascista sia per forza del PD? Giusto per capire. Tanto ragionare con voi che rispondete a slogan è impossibile.

Marco Metta
Marco Metta

ahahahaha i primi a parlare di scie chimiche sono stati quelli del PD!!!! Informati, ignorante capra ahahahahaahah e ancora AH ;)

Luca Passantino
Luca Passantino

Probabilmente agli italiani piace di più renzi che con tutti i politici corrotti che prendono un sacco di soldi immeritatamente da chi comincia dall'art.18 in più udite udite va in tv a dire che è l'art.18 il problema relativo alla disoccupazione giovanile

Filippo Fior
Filippo Fior

sempre meglio di chi fa gli esposti contro le scie chimiche [ahahahahahahahahahahahaahahahahahahah e ancora AH]

Luca Passantino
Luca Passantino

Beh ringraziando dio abbiamo renzi che li vuole rimediare tutti cominciando dall'art. 18....

Elena Giromini
Elena Giromini

Finché i giornali intascano laute prebende devono osannare i loro padroni. Altrimenti come si spiega il fronte compatto e privo di oggettività che accomuna tutti?

Franco Glerean
Franco Glerean

sempre pena fate..............................:-)

Giancarlo De Luca
Giancarlo De Luca

Nicola è una mischiata lo sanno tutti tranne te che sei un italiota a 90 gradi

Giancarlo De Luca
Giancarlo De Luca

Zitti e rosicate in silenzio e continuate a servire i vostri padroni italioti

Agata Belviso
Agata Belviso

500.000 persone sarebbero un flop? Il flop siete voi,andate a lavorare