•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: martedì, 14 ottobre, 2014

articolo scritto da:

Allerta Anticorruzione, Transparency International arruola professionisti contro la corruzione

AnticorruzioneTransparency International Italia lancia in Italia un servizio gratuito di supporto e assistenza per i cittadini che decidano di segnalare episodi di corruzione, interamente basato su una specifica piattaforma online.

Transparency International sin dalla sua fondazione opera in questo senso e fino ad oggi sono già stati aperti servizi di supporto diretto ai cittadini in oltre 60 paesi, fornendo assistenza a più di 140.000 cittadini.

L’ALAC (Allerta Anticorruzione) italiano, che sarà disponibile a partire dal 14 Ottobre 2014, cercherà di guidare chi decide di segnalare un episodio di corruzione, aiutandolo a trovare la soluzione più appropriata per il suo caso.

Al tempo stesso questo servizio ci fornirà una chiave di lettura utile a identificare le aree a rischio corruzione, dandoci quindi elementi cruciali per sollecitare i migliori cambiamenti presso le istituzioni. Affinché questo servizio possa essere realmente efficace e ai cittadini venga garantita una sicura e valida alternativa al silenzio Transparency International Italia è alla ricerca della consulenza di alcune figure professionali.

logo ti

AVVOCATI O STUDI LEGALI

Quanto emerge dalla segnalazione può avere profili di diverso tipo da un punto di vista giuridico: da un lato esiste la sfera penale attinente alla condotta segnalata, con la possibile emersione di condotte criminali o veri e propri casi di corruzione. Dal punto di vista della sfera personale del segnalante possono invece emergere profili di diritto del lavoro o disciplinari. Siamo quindi interessati a partnership con avvocati penalisti o specializzati in diritto del lavoro.

ESPERTI AZIENDALI

Le segnalazioni ricevute dagli ALAC provengono da dipendenti che testimoniano condotte o attività riscontrate all’interno di un ambiente lavorativo. Per una migliore analisi del contesto lavorativo in cui si trova il segnalante è opportuna la miglior conoscenza delle procedure aziendali. Per quanto riguarda il settore privato, in particolare, cerchiamo partner con esperienza in modelli organizzativi ex D.Lgs. n.231/2001.

PSICOLOGI

La sfera psicologica del segnalante è coinvolta in modo molto sensibile durante un processo di segnalazione; aspetti come la gestione di possibili ritorsioni sul luogo di lavoro, isolamento, l’esporsi in prima persona necessitano di un approfondimento psicologico di supporto.

GIORNALISTI

Se il primo obiettivo dell’ALAC è quello di guidare il segnalante verso le istituzioni competenti e più adatte ad affrontare la situazione denunciata, non va dimenticato il fatto che, nel caso in cui i soggetti teoricamente indicati non si dimostrino all’altezza, un’opzione alternativa potrebbe essere quella di approfondire i contenuti della segnalazione attraverso indagini indipendenti di tipo giornalistico (con l’accordo del segnalante).

Transparency International Italia chiede a chi fosse interessato di mettere a disposizione le proprie competenze e parte del proprio tempo per richiedere sostegno per questa “non facile impresa”.

“Se dunque – scrivono in una nota – ritenete di poter dare una mano, sia individualmente che come azienda/studio professionale, comunicatelo all’indirizzo alac@transparency.it (e possibilmente in copia info@transparency.it ) indicando la vostra area di competenza”. Per maggiori informazioni è possibile visitare la pagina internet dedicata al servizio.

Quanto conosci Donald Trump? Clicca sul suo volto e fai il quiz!

Quiz Donald Trump

Elezioni Francia

Elezioni Francia

Tutte le elezioni del 2017

Una grafica interattiva che mostra tutte le elezioni del mondo nel 2017

Termometro delle Voluttà

Donnie Trumpo

Donnie Trumpo

Nipoti di Maritain

Nipoti di Maritain

articolo scritto da:

Lascia un commento