•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: martedì, 14 ottobre, 2014

articolo scritto da:

Sondaggio Piepoli per Ansa: cresce leggermente il M5S, lieve flessione del PD

sondaggio piepoli

Sondaggio Piepoli per Ansa: cresce leggermente il M5S, lieve flessione del PD

Il consueto sondaggio settimanale sulle intenzioni di voto ai partiti, realizzato dall’istituto Piepoli per l’agenzia Ansa, non rileva grandi cambiamenti rispetto all’ultima rilevazione: salgono lievemente i 5 Stelle, scendono della stessa quantità (0,5) i democratici. Forza Italia conferma il suo 15%, mentre la Lega Nord di Matteo Salvini continua a crescere (+0,5), attestandosi al 7,5%.

La coalizione di centrosinistra, segue l’andamento del suo principale partito e si attesta al 44,5%, perdendo proprio lo 0,5% rispetto la scorsa settimana. Sel e gli altri movimenti di sinistra non subiscono, infatti, cambiamenti e restano rispettivamente al 3% e all’1%.

L’area di centrodestra, invece, sfrutta l’avanzata della Lega Nord e fa registrare un aumento di 0,5% dei consensi, ottenendo il 29%. Identiche le percentuali di Forza Italia (15%), NCD-UDC (3%) e FDI-AN (3%).

Il Movimento 5 Stelle, si conferma ampiamente la seconda forza politica del Paese, facendo registrare il 21,5% dei consensi. La distanza dal PD resta siderale, 19%, anche se si riduce di un punto percentuale rispetto al sondaggio del 6 ottobre.

sondaggio piepoli


Referendum, Sgarbi: “Ha vinto Renzi. Ecco perchè” – CLICCA IL VIDEO

Referendum, Sgarbi: "Ha vinto Renzi"

Sondaggio Referendum Costituzionale

sondaggio referendum costituzionale

La domanda del giorno

Dimissioni Renzi: Che cosa succederà ora?

Risultati

Loading ... Loading ...

Tutte le elezioni del 2016

Una grafica interattiva che mostra tutte le elezioni del mondo nel 2016

Riforma Costituzionale: clicca sulla Costituzione e fai il quiz!

Quiz Riforma Costituzionale

Termometro delle Voluttà

DaSì o No?

DaSì o No?

articolo scritto da:

0 comments

Trackbacks

  1. […] Gli ultimi sondaggi Piepoli danno il Pd intorno al 41%. Se è vero, come si vocifera, che nei progetti di Renzi c’è il voto anticipato in primavera, alle urne in quel caso si andrebbe quasi certamente con il Consultellum, il proporzionale con sbarramento al 4% ridisegnato dalla Consulta. L’opzione più rischiosa per il Pd, che comunque con questi numeri otterrebbe circa 270 seggi alla Camera. […]