•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: mercoledì, 22 ottobre, 2014

articolo scritto da:

Bersani: “Questo è il mio Governo e il Pd è il mio partito”

bersani

E’ un Pier Luigi Bersani a ruota libera ed a tutto campo, quello che vedremo stasera alla trasmissione di Rai3, Ballarò. Intervistato dal neo conduttore, Massimo Giannini, l’ex segretario del Partito Democratico commenta la situazione politica attuale, non lasciandosi sfuggire l’occasione di criticare alcune scelte del premier/segretario, Matteo Renzi.

Anzitutto, Bersani critica l’dea di partito che Renzi ha imposto da quando siede al Nazareno. E’ noto, tutta l’area post comunista e di sinistra del partito (D’Alema, Cuperlo e via dicendo) ha ferocemente criticato il partito ‘liquido’, come lo definiscono. Non per ricostruire un partito pesante con oltre un milione di iscritti, ma per costituire “prima di tutto – afferma Bersani – un collettivo politico che sopravvive al suo leader e che deve avere un asse culturale e politico. Io sono affezionato a un’idea di sinistra che forse non è quella che ha Matteo Renzi, quella della sinistra delle opportunità. La sinistra delle opportunità è una roba da anni Ottanta che, si è visto, è stata un abbellimento della destra. Per me la parola chiave è uguaglianza”.

PARTITO DELLA NAZIONE – Bersani non è concettualmente contrario, è ovvio. Tuttavia pone i paletti sui ‘nuovi acquisti’: “Purché non ci siano Berlusconi e Verdini”. Niente catch all party, quindi (il partito ‘pigliatutto’, ndr). Perché il centro risulterebbe essere troppo eterogeneo, mentre si spedirebbero ai lati estremi delle frange escluse dal potere che, nel tempo, potrebbero divenire difficili da gestire, quindi radicali. “Due cose inservibili – spiega Bersani – per il cambiamento e per le riforme. La vocazione maggioritaria vuol dire che tu ragioni ‘come se fosse’. Devi avere certamente una vocazione nazionale che, quindi, si carica di un equilibrio da mantenere nel Paese, ma non vuol dire aver da soli il 51 per cento. Non è una cosa da escludere in democrazia”.

E’ tempo di rivendicazioni, per Bersani: “Questo è il mio governo”, basandosi su quel 25% che l’ex Ministro dell’Industria prese alle elezioni politiche di febbraio 2013. E così come chiede rispetto per quei milioni di persone che lo hanno votato, ritiene sia giusto dargli riconoscimento anche per il partito che ad aprile 2013 ha lasciato da segretario: “fino a quando resisto nel Pd? Questo è il mio partito. Se qualcuno mai pensa che debba essere esaurita la sinistra, si ricordi che la sinistra esiste in natura e finché c’è un sentimento di uguale dignità di tutte le persone, la sinistra esiste. Io penso che il luogo in cui far fruttare questo ideale sia il Pd, se qualcuno pensa che mai questo ideale debba essere espulso o riciclato in slogan di 30 anni fa allora andiamo sul duro, ma certamente nel Pd e dentro il Pd”.

Pier Luigi Bersani Matteo Renzi PD

Bersani parla del Paese – E’ tempo di osservare le iniziative governative: “bisogna rivedere l’impianto Iva e Irpef. Ci sono le proposte, così si batte l’evasione fiscale. Un po’ di liberalizzazioni di politica industriale. Ultimamente tornano in auge i concessionari, gli ordini professionali, le deroghe alle leggi sugli appalti, io li guardo con una certa preoccupazione”. E se si dimostra a favore della fiducia sul Jobs Act, l’ex segretario Pd non è favorevole alla spending review sulla sanità: questi problemi non si risolvono “dall’oggi al domani con un taglio lineare”. E se sulle Regioni attacca il premier perché quando Renzi dice ’paghino le Regioni e non i cittadini’ si fa della demagogia, dall’altra parte si schiera con Renzi quando afferma di non appoggiare la manifestazione imminente della Cgil. Del resto, conclude Bersani: “Abbiamo perso 25 punti di produzione industriale, 19 punti di capacità produttiva, c’è crisi aziendale ovunque”. Dall’intervista si può trarre la conclusione come ce ne sia anche all’intero del Pd.


L’inglese impeccabile di Virginia Raggi – CLICCA IL VIDEO

L'inglese impeccabile di Virginia Raggi

Sondaggio Referendum Costituzionale

sondaggio referendum costituzionale

La domanda del giorno

Ultimo giorno di sondaggi: chi vincerà il referendum costituzionale?

Risultati

Loading ... Loading ...

Tutte le elezioni del 2016

Una grafica interattiva che mostra tutte le elezioni del mondo nel 2016

Riforma Costituzionale: clicca sulla Costituzione e fai il quiz!

Quiz Riforma Costituzionale

Termometro delle Voluttà

DaSì o No?

DaSì o No?

articolo scritto da:

122 comments
Enrico Macchi
Enrico Macchi

Classico dei piddini, lo prendono nel culo e ne vogliono ancora... Aveva ragione Luttazzi

Luigi Babbetto
Luigi Babbetto

Ecco vai affanculo te ed il tuo partito compreso Napolitano

Oretta Ruspaggiari
Oretta Ruspaggiari

volere è potere...tutto serve per ampliare le proprie conoscenze se si vuole...mi perdoni,ma certi paradigmi sanno di stantio a fronte di fatti certi e verificabili

Carmino Deotti
Carmino Deotti

bravo pienamente condiviso se visto da certa sponda politica a prescindere dalle idee e dalle appartenenze che nulla hanno a che vedere con i danni che questi Governi a dire poco Idioti ci stanno combinando...

Carmino Deotti
Carmino Deotti

Nessuno sta obiettando sulle esperienze e sulla cultura pèolitica acquisita dagli attori,rimane solo il fatto che la politica non è questa nè esiste più, per ultimo Renza sta Governando forse?...riporta da Bruxelles solo vanterie e cazzate sue non fatti e cose che portino qualcosa in Italia...Ora l'Italia dovrà pagare la Germania a causa di malefatte e sono 53 MLD di Compact Fiscal che noi dovremo per 20 anni...chi contento di questa schifezza partitico-politica mantrenga lui la Merkel e Bruxelles,certo che la Germania ha un debito comnplessivo superiore di gran lunga all'Italia,ma sa bleffare grazie a politici più capaci dei fannulloni che abbiamo in Italia...Questa Europa non è liberale ed è una Dittatura che priva i cittadini dei looro Diritti e le prove le abbiamo sotto gli ofcchi...

Carmino Deotti
Carmino Deotti

Se questo il Governo di Bersani lui di lungo corso potrebbe spararsi subito senza attendere (escluso il malaugurio)...altri problemi dui salute....scusate....

Carmino Deotti
Carmino Deotti

lE OPINIONI APPUNTO SONO TUTTE VALIDE, DI NON VALIDO IL SOLO FATTO CHE QUESTO tIZIO COME ALTRI DUE DAL 2011 NON è STATO MAI ELETTO IN UNO SCONTRO POLITICO, SOLO NOMINATO ALLA LEOPOLDA ALLORA...CHI LO CONOSCEVA ERA GIUSTO SE TANTO BRAVO DARGLI SPAZIO..,IL FATTO PERò DETTO ONESTAMENTE LUI NE IL SUO GOVERNO IN MATERIA ECONOMICA DIMOSTRANO DI NON CAPIRNE UN ACCIDENTE, POSSIBILE PER UN GOVERNO SBAGLIARE TUTTI I CONTI?, PROPORRE GLI 80 EURO QUI E LA INVECE DI CREARE LAVORO?... BERSANI INVECE QUALCOSA LO CAPIVA ED è STATO LUI E VISCO DAL 71 A OGGI...DIMOSTRA...

Enrico Oberti
Enrico Oberti

Ha ancora evidenti strascichi dell'ictus che lo ha colpito lo scorso anno!

Antonella Saddi
Antonella Saddi

Ormai il partito non esiste più, ma voi che asserite di essere di sinistra, perchè date retta a questo fantoccio? Ha usurpato il trono ma voi lo votate, spero nel risveglio degli italiani dall'incubo delle enormi balle

Aldo Crosetto
Aldo Crosetto

assolutamente no....questo non è un governo democratico ed il pd non è di sinistra ma una cozzaglia di venduti...

Marco Carboni
Marco Carboni

Ladri di speranza eppure merde giusto per ricordare

Gianni Soddu
Gianni Soddu

Capisco, forse lei ha elementi di conoscenza che io non ho, però è vero, ognuno di noi ragiona in base alle cose che conosce. Buona giornata.

Dario Moretta
Dario Moretta

Le linee dure e pure sono peraltro il segno di quella radicalizzazione degli estremi di cui parla Bersani in questa intervista, e che giustamente teme.

Giacomo Ferrari
Giacomo Ferrari

Peccato che quand'era segretario non gli venissero mai buone idee!!

Oretta Ruspaggiari
Oretta Ruspaggiari

certo..le nostre convinzioni si basano su quello che conosciamo o quanto pervenutoci, non possiamo conoscere tutto...ma i fatti sono fatti e non chiacchiere e facilmente verificabili

Foschi Rino
Foschi Rino

Mi dispiace dirlo ma caro Bersani stai sbagliando tutto come al solito la tua ingenuità è disarmante va bene essere corretti MA NON TI SONO BASTATE LE PUGNALATE DI QUEL DELINQUENTE????

Ivana Properzi
Ivana Properzi

Ma perché non la pianta????? Patetico ed arrogante !!!!!

Alberto Lampis
Alberto Lampis

se era uno che pensava al potere faceva il governo con la destra un anno fa ed adesso sarebbe presidente del consiglio

Gianni Soddu
Gianni Soddu

La ringrazio Oretta. Forse scriverà qualcosa contraria a quanto penso io, ma tutto arricchisce politicamente e culturalmente.

Fusaro Nello
Fusaro Nello

... un altro cui la testa non funziona più...

Piazza Roberto
Piazza Roberto

per forza ----------cane non mangia cane--------------

Oretta Ruspaggiari
Oretta Ruspaggiari

...ed aggiungo..certi giovani sono gusci vuoti capaci solo di pavoneggiarsi guardando la propria ruota

Alessio Impronta
Alessio Impronta

Mah, sono scettico...considerando il fatto che forse Renzi vuole fare il "partitone" con Berlusconi...

Vincenzo La Mattina
Vincenzo La Mattina

ecco la coppia piu bella del mondo sono i migliori prenditori x il culo secondo voi chi e il piu bravo a prendere x il culu i cittadini?

Oretta Ruspaggiari
Oretta Ruspaggiari

anch'io nutro riserve,ma penso pure che se può cambiare qualcosa lo può fare dall'interno..prima che ci asfaltino tutti

Oretta Ruspaggiari
Oretta Ruspaggiari

io me lo filo alla grande perchè ,ora ,è l'unico che può aiutarci ad uscire dalla melma

Bruno Ripani
Bruno Ripani

brava Elena.... per loro va benissimo così!! perciò non vogliono cambiare nulla... stanno da Dio !!!

Oretta Ruspaggiari
Oretta Ruspaggiari

signor Donato anche a lei suggerisco di leggere l'art. a firma Marco Cobianchi su panorama del 13 ottobre..

Oretta Ruspaggiari
Oretta Ruspaggiari

signr Soddu se ha tempo e pazienza si rilegga l'articolo su panorama del 13 ottobre a firma Marco Cobianchi...

Oretta Ruspaggiari
Oretta Ruspaggiari

penso che un fondo di verità ci sia..soprattutto perchè dentro può lavorare per cambiare qualcosa...fuori c'è il vuoto a sx

Lea Fotter
Lea Fotter

Forse vuol dire che gli e' stato scippato??..

Francesco Madonia
Francesco Madonia

Il partito della nazione è il partito della sinistra storica.trasformista dorotea immobile.vedi la modernizzazione dello stato.liguria e toscana insegnano.dove sono i pesi e contrappesi in un nuovo equilibrio costituzionale.i populismi portano agli squilibri.

Pietro Domenico Salvi
Pietro Domenico Salvi

No lui ha fallito il suo tentativo, ha perso una partita ampiamente te vinta per incompetenza ed inerzia .dovrebbe avere il buongusto di farsi da parte

Ciro Pocobello
Ciro Pocobello

tutto siete al dì fuori del partito dei lavoratori .

Gianni Soddu
Gianni Soddu

Se c'è un colpevole, politico, sociale e morale,di come è stato ridotto il Partito Democratico, questo è Bersani è tutto il suo codazzo di giovani rampanti nominati e ubbidienti al capo. Nonostante le sue gigantesche responsabilità di avere consegnato il Paese a Renzi e Berlusconi, lui continua a parlare a sproposito con i suoi pupilli e continua a restare vergognosamente in quel Parlamento di inetti, frutto delle sue maledette scelte dell'organigramma politico in funzione della sua sete di potere... Almeno si fosse dimesso da ogni incarico.... avrebbe fatto più bella figura. Che bruci nella sua vergogna!!!!

Trackbacks

  1. […] pare ormai essere giunta al limite della sopportazione. E, nonostante l’ex segretario Bersani continui a gettare acqua sul fuoco, dichiarando di voler portare avanti le proprie idee all’interno del PD – tesi […]