•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: venerdì, 24 ottobre, 2014

articolo scritto da:

Tante chiacchere pochi fatti. Ecco cosa pensano le cancellerie estere di Renzi

renzi merkel

Su quanto pesi il nostro Presidente del Consiglio Matteo Renzi nello scenario europeo e mondiale si susseguono da mesi diverse correnti di pensiero: c’è chi dice tanto, chi invece ne attribuisce un peso minimo e di mera apparenza e formalità. Sicuramente c’è da evidenziare l’assenza del Premier al vertice sulla crisi ucraina svoltosi a Milano. In una foto, relativa a questo evento, ci sono i “big” Angela Merkel, Francois Hollande, Vladimir Putin e Petro Poroshenko, ma manca il padrone di casa. Inoltre molti analisti politici ritraggono il Presidente del Consiglio eccessivamente alla mercé della cancelliera tedesca e della “corte” del Parlamento Europeo, nonché grande amico della famiglia Clinton, a discapito di una buona reputazione presso i padroni di casa USA, cioè la famiglia Obama.

matteo renzi agnese renzi barack obama michelle obama
Tante parole, pochi fatti: è questa la scheda analitica della personalità di Renzi agli occhi delle cancellerie estere. Un esempio è dato dall’atteggiamento del Premier in merito alla guerra all’Isis: d’accordo con Obama sui bombardamenti, ha poi deciso che gli aerei italiani non avrebbero partecipato e ha confinato l’Italia a fornire sostegno logistico. Secondo i rumors della Casa Bianca, il “grande capo” Barack non avrebbe strizzato l’occhio al comportamento del nostro Premier e di lui penserebbe che sia un leader un po’ inconsistente, brillante ma fondamentalmente privo di contenuti.

Inoltre, anche in merito alla crisi russa, il segretario del PD non ne è uscito a testa alta: dopo numerose indecisioni e mosse politiche altalenanti, ha fatto aderire il nostro Paese alle sanzioni economiche da comminare alla Russia.
Detto questo, c’è ora da capire se lo scontro che Matteo Renzi dichiara di voler avere con Barroso sulla legge di stabilità, avrà poi concreti effetti sulla politica italiana ed europea.

Erika Carpinella


L’inglese impeccabile di Virginia Raggi – CLICCA IL VIDEO

L'inglese impeccabile di Virginia Raggi

Sondaggio Referendum Costituzionale

sondaggio referendum costituzionale

La domanda del giorno

Ultimo giorno di sondaggi: chi vincerà il referendum costituzionale?

Risultati

Loading ... Loading ...

Tutte le elezioni del 2016

Una grafica interattiva che mostra tutte le elezioni del mondo nel 2016

Riforma Costituzionale: clicca sulla Costituzione e fai il quiz!

Quiz Riforma Costituzionale

Termometro delle Voluttà

DaSì o No?

DaSì o No?

articolo scritto da:

39 comments
Sergio Di Stefano
Sergio Di Stefano

purtroppo è così ... si potrebbe tornare ad Enrico Letta ?

Egeo Damiano
Egeo Damiano

Le cancellerie temono RENZI Lui vuole cambiare. Sarà uno scho x tutti mquando Vedremo i costi della UE

Vittorio Ascalone
Vittorio Ascalone

Renzi è al governo da circa 8 mesi ; sta cercando di fare quello che altri non hanno neppure tentato. Un'operazione di cambiamento profonda e difficilissima. E' un grande ed eccellente chiaccherone, incanta , ha la battuta naturale e facilissima, fino ad ora ha prodotto pochi fatti, è vero, noi avremmo la pretesa di vedere cambiamenti immediati e tangibili , sarebbe anche giusto perchè li aspettiamo da decenni. Ma il Paese è cristallizzato, incrostato da piccoli e grandi interessi corporativi rappresentati da piccole e grandi corporazioni e lobbies che non mollano, si mettono di traverso, sono come sabbia nel motore e nessuno vuole cedere di un millimetro nè rinunciare in funzione di interessi più vasti, quelli di tutta la gente comune, gli interessi della collettività, il così detto bene comune. Renzi, che piaccia o no il suo stile (e a me non piace molto, ma questo non vuol dire nulla), sta provando a rinnovare il Paese e per rinnovare bisogna cambiare e per cambiare è necessario combattere e combattere . Aspettiamo ancora e sosteniamolo per quello che cerca di fare.Se scopriamo che ci imbroglia possiamo sempre mandarlo a casa. E' uno dei vantaggi di questa democrazia.

Annamaria Cesini
Annamaria Cesini

Berlusconi e Grillo le alternative. Possiamo stare allegri!

Giusi Verde
Giusi Verde

Orrore...da una parte renzi, dall'altra la lega e i 5 stelle e dietro l'angolo di nuovo mr.b...dio bono, che paese disgraziato!

Santino Gattu
Santino Gattu

Se se se. State diventando grullini? Dittelo e vi mando affanculo

Vincenzo Lopriore
Vincenzo Lopriore

Chissà cosa pensano il famoso 40,8% che lo ha votato alle europee...

Salvatore Flore
Salvatore Flore

Che cosa cambia nella considerazione che hanno dinoi all'Estero???? RENZI, LETTA, MONTI, BERLUSCONI, PRODI, D'ALEMA, DINI, CIAMPI, CRAXI, ANDREOTTI, FORLANI, GORIA, MORO, RUMOR, FANFANI ...cosa cambia????? Assolutamente niente......... Vi rendete conto che lafiglia di CRAXI è andata a dire in TV che il padre ha portato il Paese al 5° posto tra le potenze mondiali..... Paghiamo oggi il tenore di vita condotto negli anni '80 e '90 del secolo scorso...le spese pazze e dissennate... le finanziarie folli di CRAXI-ANDREOTTI-FORLANI.......

Angelo Masia
Angelo Masia

ecco perchè si è buttato sull'art. 18, per coprire le chiacchere

Lea Fotter
Lea Fotter

Speriamo di no!!..ci bastano le chiacchiere per farci gia' sprofondare nella miseria.. Pensa se dovesse anche governare !?!!!!...

Marco Corvi
Marco Corvi

Da domani 80€ a tutte le cancellerie..........

Bontempi Paola
Bontempi Paola

E ancora qualche commento che lo difende .. mah ..

Giacomo Picchi
Giacomo Picchi

Non ho mai letto una cosa del genere e se anche fosse lo vanno a raccontare a lei? Ma per favore

Salvatore Di Napoli
Salvatore Di Napoli

lui è come pulcinella che fischi e pernacchie li prendeva per applausi

Vanni Mancini
Vanni Mancini

Il potere per il potere.....80 euro prebenda per foraggiare gli affiliati......gli altri ?? Possono anche andare a farsi fottere

Matteo Busoni
Matteo Busoni

Basta leggere la stampa estera per capire che Renzi ci sta affossando

Giovanni Gobbi
Giovanni Gobbi

La tragedia italiana: non c'è niente di meno peggio di lui che possa vincere le elezioni......

Salvo Marino
Salvo Marino

Il problema è che quel poco che fa lo fa male, vedi 416ter dove ha ammorbidito le pene per lo scambio politico mafioso, eliminazione art 18, legge elettorale con Berlusconi senza preferenze...se non ci fossero i media a lobotomizzare la gente, renzi non lo voterebbe nemmeno suo fratello.

Lucente Michele
Lucente Michele

Non solo nelle....Cancellerie. Interessanti e a futura memoria il link del Sig.Lazzaroni.....ci vediamo e sentiamo allo scadere dei 1000 giorni - scadenza del suo mentore - per vedere lo stato deli atti e...per favore senza scuse ma con chiare assunzioni di insufficienza.

Gianni Gavin
Gianni Gavin

noo ma va, cancellerie fatti li azzi vostri

Annamaria Cesini
Annamaria Cesini

Allora immaginate cosa dicevano di Berlusconi! E cosa avrebbero detto di Grillo! Penso che siamo messi proprio male!

Fabio Lazzaroni
Fabio Lazzaroni

Strano. Le cancellerie conoscono benissimo e molto meglio di tanti giornalisti nostrani come funzionano le nostre istituzioni e la nostra burocrazia, alta o bassa che sia. E sanno altrettanto bene che questo governo non a caso abbia avviato un'azione ampia che non a caso prevede, giuste o no che siano, le riforme proprio delle istituzioni, della legge elettorale, la semplificazione burocratica, amministrativa e fiscale, l'organizzazione del lavoro, del terzo settore, della scuola..... tutte cose che chiunque abbia voglia di cambiare o migliorare troverà ostacoli di ogni genere. Ripeto: chiunque e indipendentemente degli scopi finali. E' un dato di fatto che spiega non tanto la lentezza dei risultati quanto i tempi necesari per approvarli e poi metterli in pratica.