•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: domenica, 26 ottobre, 2014

articolo scritto da:

Day After, i due Pd tentano di dialogare

fassina renzi

La lite in diretta tv tra Serracchiani e Bindi, le parole del finanziere Davide Serra alla Leopolda, il botta e risposta a distanza tra Camusso e Renzi. Ieri il Pd si è diviso in due. Da una parte, alla stazione di Firenze, la corrente governativa e renziana del partito, dall’altra, a Roma, la minoranza Dem in piazza con la Cgil. Il giorno dopo si tenta di ricucire. “Spero in un dialogo da parte del premier – spiega Stefano Fassina, tra i partecipanti alla manifestazione sindacale –  altrimenti dimostrerebbe di avere un progetto di collocazione del Pd su un ambito moderato. Cambia la piattaforma politica per occupare uno spazio libero a destra”. Sulle due piazze, quella della Cgil e quella della Leopolda, Fassina avverte: “Chi ha le maggiori responsabilità deve evitare che le due piazze siano contraddittorie. Se invece questa piazza viene assunta come un rito burocratico a cui si contrappone il giovanilismo e i fuochi d’artificio dei finanzieri d’assalto, o degli imprenditori alla moda, diventa complicato”.

stefano fassina e pier luigi bersani

“Si può pure discutere se il Pd dev’esserci o no in piazza, ognuno fa quello che gli appare più giusto. Ma forse un pò di contraddizione rispetto alla partecipazione c’è. In questo momento non c’è bisogno di tensioni sociali perchè le conseguenze si fanno sentire sulle famiglie italiane” afferma invece a Repubblica il vicesegretario del Pd Lorenzo Guerini che però nega che esistano due partiti distinti: “No, c’è un Pd. Anzi, c’è il Pd che ha avuto il grande risultato elettorale del 40,8% e che contiene diverse sensibilità. Si tratta di condurre queste sensibilità ad una sintesi unica”. Guerini non vede nemmeno il rischio scissione: “È una parola che non ha cittadinanza. Parliamo di un partito che in questo anno ha vinto tutto. E con l’ingresso di Migliore parliamo di allargamento del Pd. Lo dico con una battuta: è molto più utile una piccola minoranza in un grande partito anzichè un piccolo partito”.

Quanto conosci Donald Trump? Clicca sul suo volto e fai il quiz!

Quiz Donald Trump

Elezioni Francia

Elezioni Francia

Tutte le elezioni del 2017

Una grafica interattiva che mostra tutte le elezioni del mondo nel 2017

Termometro delle Voluttà

Donnie Trumpo

Donnie Trumpo

Nipoti di Maritain

Nipoti di Maritain

articolo scritto da:

73 Commenti

  1. Davide Gasparinetti ha scritto:

    speriamo!

  2. Stefano Ravasi ha scritto:

    Ci spero. Senno non ho chi votare.

  3. Giuseppe Amato ha scritto:

    Magari!

  4. Massimo Morelli ha scritto:

    Speriamo!

  5. Cristaldini Roberto ha scritto:

    Sono quattro gatti rottamati. Quale scissione? Si accomodino. Pure fuori

  6. Paola Candido ha scritto:

    ma dove vanno quei quattro sfigati ???

  7. Elis de Martin ha scritto:

    Stessa identica schifezza

  8. Vittorio Ascalone ha scritto:

    Non si tratta di due diversi PD, si tratta di due modi diversi di concepire la politica , tra di loro incompatibili. Il vecchio PD , quello di Fassina, Cuperlo, Bersani, D’alema , con tutto il dovuto rispetto, appartiene ad un’altra era, al secolo scorso, così come il modo di pensare di Camusso e Landini. il mondo va avanti, si evolve o involve; considerare ancora gli imprenditori dei “padroni” e la forza lavoro “operai” vuol dire essere cristallizzati e mummificati. Non si può neppure cercare di competere con continenti come Cina, India, ….se non si diventa più realisti e pragmatici. Non ha senso fare delle guerre sull’art.18 se nel frattempo coloro che potrebbero creare imprese scappano dall’Italia a causa dell’alto costo del lavoro, dell’enorme peso e fardello della burocrazia , dell’incapacità dei sindacati di essere propositivi verso iul lavoro e non solo verso i lavoratori già occupati.

  9. Paola Candido ha scritto:

    penso che tu sei un pallaro !!!

  10. Pierfrancesco Catapano ha scritto:

    più che altro è necessaria. Renzi vuole un grande partito centrista per governare, ci sta, ma lascia un pericoloso vuoto a sinistra, oggi rappresentata solo dal sindacato. Il rischio è quello di vedere replicato il meccanismo che ha portato la deriva fascista nei 5$ e il ritorno della lega in conseguenza del declino di berlusconi.

  11. Alessandro Sopetti ha scritto:

    e dove vanno? a farsi prendere a calci in culo da grillo? seguono le orme del vincentissimo Bertinotti?

  12. Agata Belviso ha scritto:

    Che le poltrone piacciono agli amichetti di renzi,non ci piove..Forse mi sono spiegata male: Io non voterei renzi e tutta la casta inciuciata neanche sotto tortura..Dicevo che questi,fanno finta di indignarsi e stanno attaccati alle poltrone ( squallidi teatranti)..Spero di essere stata piu’ chiara.

  13. Giovanni Malkowski ha scritto:

    Lo spero: Forse è l’unica possibilità di liberare l’Italia dal Bomba. Visto che Mr. B. lo sostiene.

  14. Luca Brachi ha scritto:

    se ci fosse la scomparsa non sarebbe meglio

  15. Giuliana Troni ha scritto:

    lo volesse il cielo….Renzi vada dove vuole, ma fuori dal PD…

  16. Luciana Monti de Luca ha scritto:

    é inevitabile…..se non haaccordonno fatto finte sceneggiate fino ad ora…non sono d’accordo su niente…una parte rimane sinitra l’altra abbraccerà FI !!!!

  17. Isabella Puliafito ha scritto:

    Anche io penso che sia inevitabile, dovrebbe essere nella logica dei fatti, ma dubito che sia qlcs che possa avverarsi in tempi brevi, come al solito ci sarà un lunghissimo calvario di discussioni senza fine è così si corroderà ancora di più la base è si creerà ancora più confusione.

  18. Irene Moretto ha scritto:

    Invece della corruzione e della Ingiustizia non si parla …perché bisogna consentire ai prenditori di continuare a speculare …….altro che art.18 togliamo anche i patronati così i lavoratori staranno buoni a subire……..

  19. Franco Piro ha scritto:

    Inevitabile perchè il direttivo attuale non risponde alle esigenze della base ed agli ideali di una sinistra sociale

  20. Donato Fioretti ha scritto:

    troveranno un accordo…da buoni democristiani.

  21. Egeo Damiano ha scritto:

    no mi preoccupano le troppe chiacchiere a vuoto

  22. Luigi Vigji ha scritto:

    rompere e distruggere il PD è l’accordo che hanno stabilito lui, Berlusconi e altri alla cena di Arcore. scusate non avete capito niente allora. Renzi è il fantoccio di Berlusconi, Verdini, confindustria, e ultimamente con Marchionne. Cosa volete che faccia gli interessi di chi è senza lavoro? questo qui non ha mai lavorato in vita sua. Renzi vai a lavorare sotto a quei signori che ti proteggono e vedrai se non ti premonisci di un articolo 18. vattene dal PD tu usi il PD a tuo uso e consumo.

  23. Vincenzo Dornetti Calogero ha scritto:

    chiacchiere da giornalisti. Se ci fossero state scissioni ogni volta che un giornalista l’ha scritto, il PD si sarebbe già dissolto da un bel pezzo.

  24. Orlando Cervoni ha scritto:

    Il PD ormai è un partito interclassista, non più di sinistra. hanno fatto male a fondarlo, quelli dei DS. Bisogna rifare un partito di sinistra e fondare un nuovo PD con l’aggiunta della S, quindi un PDS che si confronti e si contrapponga all’attuale PD.

  25. Dorin Branza ha scritto:

    Unica cosa che dovete fare , mandare a casa questo idiota ai capito Fassina

  26. Lino Gatti ha scritto:

    Gli sconfitti non hanno avuto la intelligenza di ritirarsi LE BRUCIA TROPPO ..non si accorgono che fanno il favore a RENZI

  27. Roberto Valentini ha scritto:

    Credo che se i scissionisti lascieranno il PD si ritroveranno , bene che vada, come Casini. Auguri!

  28. Gianni Carlet ha scritto:

    Le chiacchiere sono terminate, si passi ai fatti

  29. Marco Nuti ha scritto:

    e c hanno ir male in casa…..

  30. Ludovica De Nava ha scritto:

    MAGARIIII!

  31. Amedeo Forcolin ha scritto:

    La scissione salverebbe la democrazia italiana dall’egemonia di un partito ormai unico guidato da un personaggio autoritario come Renzi. Ho paura però che la minoranza PD sia più interessata alle poltrone e alle briciole di potere che ai valori democratici.

  32. Bruno Dezi ha scritto:

    non si separeranno mai, restare uniti è l’unica speranza per essere rieletti

  33. Liviana Genzo ha scritto:

    Fassina politico inutile..

  34. Aurelio Caressa ha scritto:

    Hanno sciacallato di tutto e di più, hanno fatto passare portcate di ogni genere, hanno fatto leggi per salvarsi le chiappe (dove sta Penati?). Non voglio neanche sentirli nominare quei sacchi scrotali.

  35. Adriano Realdini ha scritto:

    Levatevi da hoglioni tutt’e due…..e in tanti saremo contenti 🙁 Direi che si può chiedere a Dio di levagli il dono della parola: così li giudicheremmo dai fatti!

  36. Aurelio Caressa ha scritto:

    Caro Mimmo, ciò che dici è una barzelletta. Il PD è invischiato in ogni porcata. Renzi è condannato, la sua famiglia sotto inchiesta, sua cugina piazzata nell’amministrazione pubblica. Fa accordi con Belrusconi, fa il contrario di ciò che ha detto prima di ricoprire un ruolo senza esserne stato eletto. Si sbafavano (e crelo lo facciano ancora) perfino la Nutella in Lombardia. Sono peggio di Berlusconi e dei suoi squallidi seguaci. Hanno saccheggiato Regioni, Province e Comuni. Feccia della feccia.

  37. Giovanna Contimago ha scritto:

    Fassina non vuole dialogare, ma imporre le sue idee che gli elettori hanno clamorosamente bocciato…

  38. Loredana Maria Lopez ha scritto:

    Tutti e due mer…..de

  39. Giovanni Battista Tagliavia ha scritto:

    No. Non ci sarà scissione

  40. Zeno Stanghellini ha scritto:

    Ma perche’ esiste ancora il pd?…

  41. Anna Casagni ha scritto:

    Mi auguro per il bene del Pd un bel no.

  42. Maffei Luigi ha scritto:

    ammazza i pentastellati che commentono una cosa che non le dovrebbe interessare!

  43. Franco Facci ha scritto:

    Ma dove vanno?? Non li vuole nessuno

  44. Arnaldo Platano ha scritto:

    No’ non esiste . Se qualke è gufo è quello che sognia ??? Rimarrà solo un sogno…

  45. Armando Cortese ha scritto:

    no e’ il gioco delle parti.

  46. Luigi Babbetto ha scritto:

    A casa

  47. Busatta Adriano ha scritto:

    Ma come nel 1789 no?

  48. Busatta Adriano ha scritto:

    Stanno affamando il paese peggio di una dittatura sudamericana

  49. Busatta Adriano ha scritto:

    Fra un Po aboliranno la costituzione poi delle loro cosiddette riforme non si capisce niente

  50. Nora Picone ha scritto:

    Io lo spero!

  51. Carmine Vincenzi ha scritto:

    Questa é una battaglia di poltrone ,chi celá la vuole più grande e i cittadini muoiono di fame ,stanno portando l’ italia al dirupo,sempre l’ uno contro laltro,vergogna, burograzia a non finire.

  52. Angelina Di Gregorio ha scritto:

    Sarebbe utile…

  53. Tina Giudice ha scritto:

    No, sono tutti troppo attaccati a soldi, potere, poltrone

  54. Alfonso Sarno ha scritto:

    il problema sono gli ex comunsti

  55. Massimo Sottile ha scritto:

    Italiani Non fatevi prendere x il culo, è tutta una farsa, tutta!!!

  56. Carla Corno ha scritto:

    Finchè c’è da mangiare è tutta una sceneggiata! Dimostrano di poter stare con tutti…..

  57. Nunzio Censabella ha scritto:

    Bindi, Fassina e soci vedo Renzi come un usurpatore e quindi non se ne andranno mai dal partito. Anzi, vogliono cacciare lui. Ma al momento é un tantino difficile…

  58. Galliano Ciliberti ha scritto:

    La gente che plaude a Renzi: persone che hanno avuto il posto (fisso) grazie al partito, non hanno fatto nulla e ora si godono tranquillamente le laute pensioni.

  59. Salvatore Di Napoli ha scritto:

    con i dittatori come Renzi non c’è dialogo

  60. Cara Valentina ha scritto:

    Renzi faccia da pirla…mentre quelli che lo votano son pirla e basta!

  61. Cara Valentina ha scritto:

    Già. Solo i Volponi che li votano non se ne son ancora accorti.

  62. Cara Valentina ha scritto:

    Domenico: si, berlusca ha dato il la e il suo degno successore ci sta dando il colpo di grazia finale. Ma forse, chi ancora crede in questo PD, non si è ancora reso conto del fatto che dietro renzi c’è proprio er berlusca!

  63. Paola Candido ha scritto:

    Pover idiota

  64. Marino Coati ha scritto:

    Che più semplicemente il Fassina se ne vada fuori dalle balle no eh ?

  65. Alf Manc ha scritto:

    devono scegliere se stare con i padroni schiavisti o con i lavoratori…semplice…

  66. Aurelio Caressa ha scritto:

    Non ci sono parole per descrifere la demenza della maggioranza di questo nostro popolo di idioti.

  67. Renato Favaretto ha scritto:

    Il PD di Renzi NON è un partito di centrosinistra e tanto meno di sinistra, come lui va dicendo. Ergo … dopo le dichiarazioni della Leopolda 2014 la scissione è inevitabile.

  68. Fabiano Rosa ha scritto:

    Mazzola chi? Quello dell’ Inter? Parla di calcio che è meglio.

  69. Renato Favaretto ha scritto:

    Caro Luciano non può non riguardarti se hai l’aspirazione di vedere, in un prossimo futuro, una SINISTRA degna di questa definizione che non sia più lo sfacelo odierno raffigurato da sei partitini inutili e ininfluenti.

  70. Favaro Luciano ha scritto:

    Non hanno i cogljoni per farlo….stanno bene al caldo nel PD…
    e non si tratta di sfaldamento a sinistra ma di dignità e rispettabilita’…

  71. Paolo Mazzola ha scritto:

    parlo di quello che vedo e quello che vedo io lo vedono altri 60 milioni di italiani. Il Nazareno non l’ho inventato io, ma i cumparielli Renzie, Verdini e Silvio

  72. Gastone Losio ha scritto:

    no, non si può sfasciare il primo partito europeo, si deve invece fasciare l’Europa incidentata con questo partito, in questo medo: http://www.losio.com/rue/Federalismo.html#vision

  73. Daniel Rueda Hernandez ha scritto:

    speriamo , ma se si dividono quanti saranno rieletti? Neanche uno e tutti a casa.

Lascia un commento