•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: martedì, 28 ottobre, 2014

articolo scritto da:

Jobs Act, Renzi: “Vogliamo tenere aperte le fabbriche, non occuparle”

Matteo Renzi

La “guerra fredda” all’interno del Partito democratico si arricchisce di una nuova puntata. Quella relativa al Jobs Act, che presto approderà alla Camera. Il testo, sul quale è stata votata la fiducia al Senato qualche settimana fa e che per ora non è altro che una delega in bianco, potrebbe sancire la definitiva rottura tra le diverse anime del Pd.

Sul settimanale Oggi, il premier è tornato ad attaccare il sindacato, in special modo la Cgil, che ha minacciato lo sciopero: “Vogliamo tenere aperte le fabbriche e non occuparle, perché l’occupazione di cui hanno bisogno i nostri lavoratori non è quella che minaccia il sindacato”.

Uno dei leader della minoranza, l’ex ministro del Lavoro Cesare Damiano, avverte il premier: “Come presidente della commissione Lavoro sto esaminando il testo della delega. Faremo le audizioni, ci sarà la discussione generale, la presentazione degli emendamenti e li voteremo. Solo allora capiremo se l’esecutivo deciderà di mettere la fiducia” anche a Montecitorio (in otto mesi il ricorso alla ‘blindatura’ è stato attuato già 24 volte).

Cesare Damiano

“Spero che non si metta – prosegue -. Il problema è su quale testo si mette la fiducia. Se si mette su un tema che non condivido, si apre un grosso problema. Ho chiesto al presidente del Consiglio di avere fiducia nel dibattito parlamentare. Mi auguro – ha aggiunto – che quel che si è deciso nella direzione del Pd a larga maggioranza sull’articolo 18 faccia parte della legge delega, cioè che i licenziamenti vengano tutelati in modo che sia chiaro che i contenuti di protezione rimangono”.

A fianco del premier si schiera l’ex civatiano Filippo Taddei: “Da molti anni – dice – bisogna mettere il Paese al servizio dei lavoratori. Per questo la legge di Stabilità taglia le tasse per creare lavoro e la legge delega favorisce il lavoro stabile per creare competenze e capitale umano: quello che manca e quello che serve”.


Referendum, Sgarbi: “Ha vinto Renzi. Ecco perchè” – CLICCA IL VIDEO

Referendum, Sgarbi: "Ha vinto Renzi"

Sondaggio Referendum Costituzionale

sondaggio referendum costituzionale

La domanda del giorno

Dimissioni Renzi: Che cosa succederà ora?

Risultati

Loading ... Loading ...

Tutte le elezioni del 2016

Una grafica interattiva che mostra tutte le elezioni del mondo nel 2016

Riforma Costituzionale: clicca sulla Costituzione e fai il quiz!

Quiz Riforma Costituzionale

Termometro delle Voluttà

DaSì o No?

DaSì o No?

articolo scritto da:

42 comments
Rossella Mauro
Rossella Mauro

Io ero alla leopolda. Quest'uomo è un mitomane, un caxxaro, un raccontaballe, gente stordita che lo osannava , interventi ad hoc x appoggiarlo, musica altissima per impedire al popolino di pensare...è un pericolo vero x la nazione!

Sandro Di Spigna
Sandro Di Spigna

... il desiderio è una cosa ... la realtà è ben diversa ... se continua così fra non molto fabbriche da tenere aperte ce ne saranno ben poche

Leo Sama
Leo Sama

Tenere aperte le fabbriche licenziando gli italiani per assumere rumeni che lavorano dalle 12\18 ore al giorno come e' avvenuto dove lavoravo io a tempo indeterminato da oltre 7 anni? Ma vaffanculo renzi!

Silvia Dagostino
Silvia Dagostino

Sei ridicolo,tu sei il figlio clandestino di Berlusconi!!!!

Sonia Carpentras
Sonia Carpentras

per questo ami marchionne e lo porti con vanto non le apri le fabbriche le regali a chi ci ha mangiato denaro per anni

Luca Molina
Luca Molina

Noi Italiani siamo strani veramente ce la prendiamo con Renzi uno che ci sta mettendo la faccia nel bene e nel male e non è vero che molte cose non li sta facendo tutti quelli che lo criticano oggi perché non si fanno un mia culpa per quello che hanno votato negli anni precedenti le fabbriche non hanno chiuso per Renzi ma per una cattiva amministrazione grazie anche al nostro consenso fatelo lavorare che le cose non si risolvono in 1 o 2 anni

Marco Corvi
Marco Corvi

Certo aperte e libere di operai ed impiegati!! Magari piene di "schiavi"!

Giancarlo De Luca
Giancarlo De Luca

Devi proprio essere proprio un coglione per votare questo spara palle cazzaro

Pasquale De Maria
Pasquale De Maria

TI RIFRICSI ALLE FABBRICHE CHE STANNO CHIUDENDO COME LA FIAT E TANTE ALTRE renzi MA FAFFANCULOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO

Silvano Sussi
Silvano Sussi

Cacchio.... è come il demonio.... le sa tutte lui. !! Vacca Eva.........

Roberto Tempestini
Roberto Tempestini

......Poveri operai.....dopo tante lotte...!!! Quanto dovrete combattere nell'immediato " inizio di futuro "...!!!

Giommaria Derudas
Giommaria Derudas

Per tenerle aperte le fabbriche devi abbassare le tasse complessive al 20% se no quelle delocalizzano e perdiamo così posti di lavoro e tasse!!!

Fusaro Nello
Fusaro Nello

... e per farlo vorrebbe aprire il culo della gente??? Anche la malafede più sfrontata ha un limite...

Alfredo Brambilla
Alfredo Brambilla

ma ci fa o c'é il buon matteino? si occupa una fabbrica quando il padrone di questa vuole chiuderla senza dare alcuna giustificazione credibile e solo per delocalizzare parti di produzione o di organizzazione, non siamo scemi ne ignoranti, , siamo solo interessati a fare in modo che chi vuole speculare sul bisogno di vita e di lavoro di chi lavorando ha prodotto la ricchezza di quella azienda abdica alla sua funzione sociale costituzionalmente definita, ma mai applicata dalla gran parte di una classe imprenditoriale becera e incolta

Laura Palmieri
Laura Palmieri

Se una fabbrica delocalizza,l'Italia perde le tasse,,allora per qualche anno, perchè non chiede niente di tasse,,,così l'imprenditore non ha il fiato sul collo e è incentivato a produrre a ripartire,,,

Laura Palmieri
Laura Palmieri

E datti da fare,,,,,,e presto,,,,,però bisogna lavorare alla massima qualità,,,,,non potremmo lavorare e fare concorrenza con la Cina o India,,,,,noi siamo migliori,,,lavoreremo per fare prodotti, per i ricchi,,,,,perché siamo i migliori,,,,,facciamo il bello con qualità,,non abbassiamoci come loro,,,,loro sono tantissimi

Alessandra Bollini
Alessandra Bollini

quante parole inutili cominciate a fare i fatti basta slogan berlusconi li sapeva fare molto meglio di voi

Stefano Chiaramello
Stefano Chiaramello

Quello è un delinquente come ce ne sono tanti altri... bisogna smetterla di avere questa mentalità anacronista in cui l'imprenditore è lo schiavista e i dipendenti gli schiavi! conosco molte realtà dove gli imprenditori sono vittime di cattivi dipendenti! Non voglio dare ragioni a uni o a gli altri ma sono sicuro che se la smettessimo con questi stereotipi, la collaborazione fra le due categorie sicuramente potrebbe essere più costruttiva!

Francesco Meneghello
Francesco Meneghello

Comunque l'incompetenza di questo governo non fermerà la chiusura incontrollata di fabbriche, grandi o piccole che siano: le banche non concedono credito tranne a coloro che non ne abbiano bisogno, le speculazioni di queste le paghiamo NOI con tasse e gabelle, l'importazione a basso costo dall'estero e la pressione fiscale costringe a delocalizzare ANCHE chi vuole solo sopravvivere. In questo panorama da incubo se ne esce il bimbominkia e mette mano a qualcosa che meriterebbe l'attenzione di tutte le parti: se è vero che il governo non tratta con i sindacati (che se ne fregano dei lavoratori finquando non si toccano i statali) e questi devono trattare con le imprese, non sarebbe meglio che siano questi due ad accordarsi su delle riforme giuste per entrambi?

Alberto Sorvillo
Alberto Sorvillo

Per produrre cosa Matteo Renzi? E per chj, sempre Matteo Renzi? E a quale prezzo matteo renzi? Un prezzo cinese, per stipendi cinesi, e qualità cinesi?

Manuela Franchini
Manuela Franchini

Daccordissimo..ma ne esistono anche di cattivi e chi ci rimette è sempre l'operaio..notizia di oggi, quell'imprenditore agricolo che ricattava l''operaio, che se non faceva gli sversamenti abusivi, lo licenziava..

Stefano Chiaramello
Stefano Chiaramello

Ora mi prenderò vagonate di insulti... Esistono anche moltissimi imprenditori che investono nei loro dipendenti e che averne di bravi è nel loro interesse primario! dovremmo smetterla di pensare che i ruoli siano solo Imprenditore Cattivo e Operaio bistrattato...

Angela Pad
Angela Pad

Questo uomo e pericoloso va fermato

Sergio Massardo
Sergio Massardo

Ma era proprio in relazione a questo che facevo la domand provocatoria non a te ma al signore e padrone che risponde in quel modo

Manuela Franchini
Manuela Franchini

esistono ancora le fabbriche con realta imprenditoriali come la mia..quelle che investono, quelle che innovano..ma con il job act, saremo operai piu ricattabili...

G.b. Perazzo
G.b. Perazzo

sempre battute... evvvai... superasilvio.....

Manuela Franchini
Manuela Franchini

Stefano ma lei ha idea che cos'è il job act che vuole renzi? I neo assunti potranno essere licenziati in qualsiasi momento nei primi tre anni (quindi sei ricattabile)...per tre anni gli imprenditori non pageranno contributi e secondo lei a 2 anni e undici mesi che succede? i furbetti (e ce ne sono tanti...) licenziano per avere x altri 3 anni operai ricattabili...e cosi all'infinito...a spese ns, perchè gli sgravi sono pagati con le ns tasse

Stefano Bertone
Stefano Bertone

i diritti non vengono dal posto fisso o dalla protezione ad ogni costo del posto di lavoro

Manuela Franchini
Manuela Franchini

certo...ma con schiavi al posto di operai...con meno diritti e quindi piu ricattabili...Bravo!!!!