•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: giovedì, 17 aprile, 2014

articolo scritto da:

Alberto Dell’Utri: “Mio fratello ha ragione. Mangano si è comportato da eroe”

Ex senatore Forza Italia Marcello Dell Utri

“Anche per me Mangano si è comportato da eroe”. Così Alberto Dell’Utri, fratello gemello del più famoso Marcello, due giorni fa ai microfoni de La Zanzara. In un passaggio dell’intervista con i giornalisti di Radio 24 Giuseppe Cruciani e David Parenzo, Alberto Dell’Utri ritorna sulle dichiarazioni del fratello, ex senatore Pdl, fidatissimo di Berlusconi fin dai tempi della prima Forza Italia, arrestato lo scorso sabato in un albergo di Beirut, in Libano. Marcello Dell’Utri, per cui la Cassazione, su richiesta della difesa, ha rinviato al 9 Maggio l’udienza finale del processo in cui è imputato per concorso esterno in associazione mafiosa, in diverse occasioni (in un’intervista nel 2008 e nel 2010 dalla Annunziata, durante la trasmissione In mezz’ora) aveva definito Vittorio Mangano, meglio noto come “lo stalliere di Arcore”,  un “eroe”.

“Mangano era uno che si è comportato da eroe – ripete Alberto Dell’Utri – poi poteva essere un delinquente o quello che era.  Mangano era al 41 bis che è un carcere terribile, dove non si può vedere la tv, leggere, incontrare parenti, parlare con nessuno”. E aggiunge: “Chi è che ha la capacità di resistere in una situazione del genere? E’ terribile. Lui è un eroe perché si è rifiutato di dire le cazzate che gli chiedevano di dire e che avrebbero voluto che lui dicesse, mentendo. Io non ne sarei stato capace” confessa.

dellutri perseguitato come berlusconi

Non nasconde, poi, l’amarezza dell’ex braccio destro di Berlusconi,  amministratore delegato di Publitalia (società del gruppo Fininvest) per la mancata candidatura al Senato, alle elezioni dello scorso febbraio, in cui Berlusconi decise di escludere dai listini bloccati nomi di spicco dell’allora Pdl, sotto inchiesta o condannati in primo grado. Fra questi “impresentabili”, fra gli altri, proprio Marcello Dell’Utri e l’ex coordinatore Pdl in Campania Nicola Cosentino. “Poteva essere candidato, almeno in nome dell’amicizia” ha concluso il fratello Alberto.

                                                                                                                                                                               Carmela Adinolfi


L’inglese impeccabile di Virginia Raggi – CLICCA IL VIDEO

L'inglese impeccabile di Virginia Raggi

Sondaggio Referendum Costituzionale

sondaggio referendum costituzionale

La domanda del giorno

Ultimo giorno di sondaggi: chi vincerà il referendum costituzionale?

Risultati

Loading ... Loading ...

Tutte le elezioni del 2016

Una grafica interattiva che mostra tutte le elezioni del mondo nel 2016

Riforma Costituzionale: clicca sulla Costituzione e fai il quiz!

Quiz Riforma Costituzionale

Termometro delle Voluttà

DaSì o No?

DaSì o No?

articolo scritto da:

15 comments
Antonio Crobe
Antonio Crobe

ma vai a fare in cu.......o stron ........o del c.,.....o

Lamberto Giusti
Lamberto Giusti

Si, e Provenzano aiuta gli anziani e Riina raccoglie francobolli... Ma perché non consegniamo i fratelli Dell'Utri agli Helzabollah?

Mario Caronesi
Mario Caronesi

era lo staliere a arcore,dove non ci stavano nessun cavallo...........

Gianni Tonti
Gianni Tonti

ma crepate tutti quanti mafiosi di merda

Pietro Favaro
Pietro Favaro

.... infatti lui e Falcone e Borsellino sono uguali ?????

Sergio Oleari
Sergio Oleari

con tutti sti eroi bisognerebbe scrivere un' altra odissea

Marco Solfrini
Marco Solfrini

Tanto per dimostrare che è un mafioso in famiglia di mafiosi, ma non un mafioso qualunque, ma il mafioso più mafioso!!!!

Mario Bertoli
Mario Bertoli

solo il piddi poteva farci un governo e dire Grullo è il male dell'Italia...ammazzatevi falliti

Giulio Giliberti
Giulio Giliberti

Sì, infatti non ha parlato. Muto come un pesce. Ma sa cosa significa la parola "eroe"???

Pierfrancesco Catapano
Pierfrancesco Catapano

ma dimmi tu... almeno Andreotti se n'era servito per sconfiggere le brigate rosse, di tutte le nefandezze che si è portato nella tomba non c'ha guadagnato 'na lira... a quale livello di pochezza si è ridotta la politica -.-''