•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: sabato, 1 novembre, 2014

articolo scritto da:

Chi ha iniziato gli scontri del corteo AST

In questi giorni si è parlato molto degli scontri tra i manifestanti del corteo AST e la polizia.

Sono andate in circolo le versioni più diverse. Susanna Camusso della Cgil ha attaccato il Governo e chiedendo “di abbassare i manganelli” mentre Renzi ha promesso: “accerteremo le responsabilità”.

Tra i tanti video sulla vicenda, in circolazione, il più interessante sembra questo, che sembra mostrare l’inizio degli scontri.

Dalla visione del video è possibile trarre alcune osservazioni. La prima che viene in mente è che il corteo sembra deviare dalla strada principale, che sembra andare sulla destra dello schermo. Forse era il tragitto previsto ma sembra che sia una strada piccola quella che la testa del corteo voleva imboccare (e dove c’era il blocco).

La seconda osservazione che risulta evidente dal video è che il corteo non è molto compatto ma piuttosto sgranato, con quelli che portano lo striscione che a un certo punto accelerano per andare verso la polizia.

ast

Sembra evidente quindi che quelli che stavano davanti, visti i posti di blocco (ammesso pure che fossero verso tutte le vie di uscita, quindi che non ci fossero altri sbocchi) hanno pensato di caricare lancia in resta immediatamente, senza una pausa di riflessione che avrebbe comunque compattato il corteo dietro di loro, che appare, come dicevamo, invece molto sgranato.

Una prassi normale in caso di blocco inatteso sarebbe stata quella di chiedere chiarimenti su dove fare proseguire il corteo se non si fossero viste altre vie di uscita o se il percorso fosse stato deviato per qualche motivo dal percorso originale, invece di accelerare per caricare con uno striscione un gruppetto esiguo di poliziotti che stavano li fermi.

Ecco, delle persone pacifiche che vengono manganellate sono quelle che visto il posto di blocco si fermano, se invece caricano senza essersi fermati un attimo a riflettere e senza nemmeno aver sentito la pressione delle retrovie vuol dire che hanno agito di impulso.

Immaginate un posto di blocco improvviso sull’autostrada con la vostra auto. Avreste fatto lo stesso? Probabilmente no. E il fatto che si stia facendo una manifestazione non autorizza a pensare che si possa forzare un blocco anche se questi è stato deciso dopo. 

La polizia tra l’altro dice che dietro questa “deviazione” ci fosse l’intento di andare ad occupare la stazione di Roma Termini passando per via Solferino evidentemente non prevista nel tragitto del corteo. Si è trattato comunque di una azione impulsiva e non concordata con il resto del corteo, che dal video si vede chiaramente avere un attimo di esitazione su dove dirigersi quando inizia la carica.

Detto questo se qualcuno pensasse che i capi della protesta abbiano in un momento di concitazione deciso di “creare” lo scontro per fare notizia, forse farebbe peccato a pensarlo, ma forse potrebbe avere ragione…

Speciale immigrazione

Immigrazione in Italia

Guerra economica con la Francia

Guerra economica con la Francia

Acquisizioni francesi in Italia

Partiti politici italiani

partiti politici italiani: l'archivio - statuti, programmi, bilanci

Sondaggi Politici

Sondaggi politici - tutti i dati sulla fiducia di leader ed istituzioni

articolo scritto da:

13 Commenti

  1. Giorgio Graffieti ha scritto:

    quello che personalmente mi amareggia, al di là della cialtronaggine di Landini che sapeva benissimo cosa era successo, è l’assenza totale dell’informazione… si vedono, nei filmati girati in questi giorni, nugoli di telecamere di tutte le testate nazionali in tutte le posizioni e ha dovuto essere messo in rete un filmato amatoriale per mostrare cosa è successo prima delle famigerate manganellate… che pena il livello informativo di questo Paese.

  2. Ottavio Bollini ha scritto:

    Siete delle cacche umane..che dio vi perdoni

  3. Pingback: Cronache dal Palazzo d'Inverno di POL - Pagina 187

  4. Lorenzo Sassi ha scritto:

    Quel gran pezzo di merda di comunista di Landini ,sicuramente è lui il responsabile dell’inizio degli scontri

  5. micheledannibal ha scritto:

    TheLambkin_ è una tesi alla quale non credo…

  6. SergbarsSergio ha scritto:

    TheLambkin_ sembra sia vero,coloro che affermano che le teste si sono lanciate verso i manganelli !

  7. Giovanni Gatta ha scritto:

    Chi sostiene che quella del corteo e’ una stradina piccola o non conosce la zona (ed e’ un pirla a sosterlo) o e’ in malafede e la cosa mi fa incazzare (ronzino renziano

  8. Eugenio Policriti ha scritto:

    quando ci sono manifestazioni ci sono degli itinerari da rispettare non si forza un posto presidiato dalle forze dell’ordine o alcuni manifestanti si mettono vicini vicini faccia a faccia e dicono delle parole offenzivi contro le forze dell’ordine chiaro? dopo si piange!!!

  9. Beppe Roca ha scritto:

    E che dire, finalmente ci hanno spiegato cosa sono ste benedette tutele crescenti http://www.funshop.ch/shop/out/pictures/master/product/1/33707.jpg

  10. Stefano Bianco ha scritto:

    Se sono menati da soli tra un po …. come Cucchi è morto di influenza

  11. Sergio Gs IIo ha scritto:

    Questo il video che inizia prima degli scontri.. si vede perfettamente la ‘testa’ del corteo lasciare la strada principale per andare a sbattere contro la polizia ferma poco prima di auto e scooter in sosta nelle striscie… e continuare a spingere.. quando la strada principale è sulla dx dell’obbiettivo finché non arrivano di corsa altri agenti da dx e inizia la rissa … perché lo hanno fatto?
    Scontri operai AST a Roma: il video inedito: http://youtu.be/SoVxiR19IOw

  12. Pingback: Il Viminale prova a placare le polemiche: ecco le nuove regole - Termometro Politico

Lascia un commento