•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: martedì, 25 novembre, 2014

articolo scritto da:

Verso un partito unico della sinistra?

Prove generali di un partito della sinistra. Ne è convinta Dagospia, che ipotizza un’imminente formazione di un nuovo soggetto politico che includa una parte della sinistra dem sempre più critica nei confronti di Matteo Renzi e dell’esecutivo da lui guidato.

Secondo il sito scandalistico diretto da Roberto D’Agostino, proprio in seguito alla vittoria mutilata del Pd in Emilia Romagna, Renzi si starebbe convincendo giorno dopo giorno della necessità di andare ad elezioni anticipate, e di farlo prima che alla sua sinistra ci si organizzi per dare vita al nuovo partito, “a trazione Fiom”.

renzi

In ogni caso, la versione di Dagospia non è priva di fondamento. Il crollo del tesseramento nell’anno in corso e il calo di voti in termini assoluti costituirebbero dei segnali d’allarme per il Partito Democratico, che continua a spostarsi verso il centro, lasciando sempre più in disagio quella larga fetta di iscritti fondatori con alle spalle decenni di militanza nel Partito Comunista Italiano prima, e nei Democratici di Sinistra poi. Tra questi, Stefano Fassina, dissidente della prima ora, sempre più in sintonia con l’ala sinistra del partito. C’è poi il gruppo dei civatiani, da Walter Tocci a Felice Casson, passando per Lucrezia Ricchiuti e Corradino Mineo, che non hanno mai nascosto il proprio imbarazzo da quando Renzi ha monopolizzato il partito. Proprio ieri l’ex direttore di Rai News ha parlato di “Puzza di regime”, non certo una dichiarazione d’amore, considerando che si riferiva ad un esecutivo guidato dal segretario del suo stesso partito

Un nutrito gruppo di parlamentari, dunque, starebbe valutando seriamente la possibilità di uscire dal Pd per approdare verso una realtà decisamente più orientata a sinistra, che riprenda l’esperienza positiva della Lista Tsipras, alla quale sono pronti ad aderire Sinistra Ecologia e Libertà, e forse Rifondazione Comunista.

Proprio Rifondazione, tra l’altro, è stata protagonista qualche settimana fa dell’ennesimo scossone avvenuto nell’estrema sinistra italiana. L’ex senatore Claudio Grassi (storico “rivale” dell’attuale segretario Paolo Ferrero) ha dato vita all’associazione politica Sinistra Lavoro, che ha già raccolto centinaia di adesioni e che si pone in una prospettiva di dialogo aperto con Sel e con l’ala sinistra del Pd, in attesa di una scissione continuamente annunciata e mai concretizzatasi.

sondaggio ipr intenzioni di voto 28 ottobre pd si spacca partito della sinistra

Alle regionali di domenica scorsa, in Emilia Romagna, la lista di ispirazione “tsiprasiana” L’Altra Emilia Romagna (che correva da sola) ha totalizzato il 3,7% dei voti, riuscendo ad eleggere un consigliere, il giurista Piergiovanni Alleva, mentre Sel – alleata di Bonaccini – con il 3,23% ha riportato due eletti. Due risultati importanti, che assommati sfiorano il 7%.

Alcuni sondaggi hanno già verificato il peso elettorale di un’eventuale Partito della Sinistra che si contrapporrebbe all’inclusivo e deideologizzato Partito della Nazione renziano. Ebbene, secondo una rilevazione di Ipr per Porta a Porta, il Partito della Sinistra partirebbe già da un 9,5%. In molti sono pronti a scommettere che il leader di tale soggetto politico sarà Maurizio Landini, che invece intende a tutti i costi continuare a guidare la Fiom, vista soprattutto la delicata fase attuale. Ma nulla si può dare per scontato.

Quanto conosci Donald Trump? Clicca sul suo volto e fai il quiz!

Quiz Donald Trump

Elezioni Francia

Elezioni Francia

Tutte le elezioni del 2017

Una grafica interattiva che mostra tutte le elezioni del mondo nel 2017

Termometro delle voluttà

Tutto secondo i piani

Tutto secondo i piani

Nipoti di Maritain

Nipoti di Maritain

articolo scritto da:

66 Commenti

  1. Liliana Gianni ha scritto:

    speriamo… certa gente non ha più nessun senso rimanga nel pd.

  2. Tonina Giorgi ha scritto:

    Mi va bene, magari anche al 10%….basta che non si usi l’acronimo P.U.S. 🙂

  3. Cristaldini Roberto ha scritto:

    Figurati se rinunciano alle poltrone, hanno una sola certezza: o in un nuovo partitino o con SEL percentuali ridicole

  4. Filippo Barbieri ha scritto:

    Non sono micca dei matti!!!

  5. girosci ha scritto:

    TermometroPol …..si illudono e faranno danni….in natura non esiste il partito unico della #sinistra…..

  6. Pierfrancesco Catapano ha scritto:

    la protesta della piazza se non trova rappresentanza politica finisce male. E non può essere lasciata a populisti e fascisti. Serve una grande sinistra per sgonfiare 5$ e lega.

  7. Walter Tizzano ha scritto:

    Sarebbe bello ma non lo faranno, sanno che nessuno li voterebbe. Preferiscono seminare zizzania nel PD invece…

  8. MariaPia Luchi ha scritto:

    MAGARI!!!

  9. Ignazio Angione ha scritto:

    non puoi essere votato ti vendi allo straniero non ami il popolo italiano

  10. Stanislao Ferraù ha scritto:

    talmente poco di sinistra che riuscirebbe anche a essere unico? 😀

  11. Pino Iaco ha scritto:

    Mah….anche piccolo, se servisse a fargli togliere il giubottino da bulletto….

  12. Stefano Malagoli ha scritto:

    magari

  13. Rita Tosi ha scritto:

    Ma vai a cagare ..idiota a te.e chi ti segue

  14. Salvino Cognata ha scritto:

    Sarebbe auspicabile, così la finiamo con questa manfrina.

  15. Simonetta Camisotti ha scritto:

    No

  16. Patrizio Pacio Zanoni ha scritto:

    P. U. S.
    tutto un programma……
    Sa già di marcio……

  17. Adriano Buoso ha scritto:

    Per rifare rifondazione comunista? Se non fosse una tragedia, direi che è una farsa! Non possono prendere atto che è cambiato il mondo?

  18. Vittorio Cobianchi ha scritto:

    Partito unico della sinistra, che, se l’esperienza insegna qualcosa, prima delle elezioni sarà diventato i dieci che ci sono ora.

  19. Roberto Benvenuto ha scritto:

    No

  20. Angela Roberto ha scritto:

    Lo spero tanto.

  21. Gilda Pagano ha scritto:

    nessuna scissione cambio segreteria subito

  22. Mimmo Perrone ha scritto:

    Partito unico della sinistra? Dura forse una settimana, poi si divide a sua volta 😉

  23. Caligola Tiberio ha scritto:

    È l’ unica via.

  24. Ivan Argiolas ha scritto:

    Al PD manca una lettera, la lettera C, scopriamo che è il Partito Democrazia Cristiana di vecchia e triste memoria!!

  25. Carlo La Selva ha scritto:

    Me lo auguro perché da come ragiina Cinative Fassina è meglio che se ne vanno

  26. Moscardi Fernando ha scritto:

    vai,andate, ma non vanno….poltronificio

  27. Angelo Ardito ha scritto:

    Sarebbero antilesionisti…non credo affatto

  28. Daniela Sollai ha scritto:

    Ma anche no

  29. Laura Gattini ha scritto:

    magari! Ma son diversi tra loro…

  30. Fosco Massimiliano Magaraggia ha scritto:

    il Frazionismo, una nostra malattia ereditaria…..

  31. Vanni Mircoli ha scritto:

    3,2 % è una percentuale raggiungibile…..compresi civati e cuperlo

  32. Gianni Antonino ha scritto:

    il PD è nato come partito di sinistra, chi se ne deve andare caso mai è chi tenta di trasformarlo nella nuova DC, Quando ho sentito alcuni parlamentari che preferiscono Fanfani a Berlinguer ….non siamo noi che dobbiamo trovarci un partito!!!

  33. Matteo Shanty De Petrillo ha scritto:

    siii altri aumenti da centinaia di euro perfavore!!! e indorateci la pillola con un ridicolo aumento salariale e per pochi eletti!!!
    ma soprattutto un graze a renzi per ver sbloccato fondi 0 per la scuola!! che se fosse stato del M5S lo afreste fatto nero fino alla gogna

  34. Rossano Bavaro ha scritto:

    Si che? Sinistra ma dov’è la vedete voi.io solo un branco di venduti mercenari

  35. Michele Provenzano ha scritto:

  36. Luigi Piemonte ha scritto:

    In un partito della sinistra la prima cosa che fanno i dirigenti è bisticciare! Poi una scissione per ritornare a 3. E bisticceranno per gli interessi dei lavoratori??? 🙂 🙂 🙂

  37. Iose Tuveri ha scritto:

    D’accordo con Gilda Pagano, subitissimo. Non lo sopporto più!

  38. Favaro Luciano ha scritto:

    ..ma che cazzo dite…sinistra con Renzi?…ma siete proprio deficenti….al massimo sostituirà Berlusconi!…

  39. Angela Pagliaro ha scritto:

    Partito unico? Ma quando mai ciò è avvenuto? Basta vedere i vari partitini da prefisso telefonico…e il…prurito che hanno avuto subito i duri e puri davanti allo sbalorditivo 40% di Renzi. Scommetto che stanno già studiando come far fuori anche questo segretario:troppo …vincente…per chi ha la puzzetta sotto il naso.!

  40. Massimo D'Ulisse ha scritto:

    Farebbe chiarezza, separando la sinistra moderna da quella che guarda ancora indietro. La sinistra si dividerà per l’ennesima volta per fondare l’ennesimo partito di sinistra-sinistra del 5-7%.

  41. Gianluca Rossi ha scritto:

    Ci spero ma non ci credo!

  42. Riccardo D'Attilio ha scritto:

    Capisco di parlare a una con gravi deficienze circa la conoscenza di cosa sia la politica e a cosa serva; ma un partito serve a partecipare, non a vincere; e nemmeno è normale che un segretario di partito (cioè di un organo di rappresentanza) sia anche il presidente del consiglio (cioè dell’alta amministrazione)

  43. Carla Corno ha scritto:

    Con berlusconi?

  44. Massimo Nesti ha scritto:

    Sono gia’ due partiti

  45. Gianni Corda ha scritto:

    Forse è il caso di rifare le primarie presentando un programma.Scommettiamo che Renzi non vince soprattutto con Zingaretti candidato.

  46. Leonardo Naticchioni ha scritto:

    Se fosse vero mi riscrivo subito al Pd!!!

  47. Miky Isola ha scritto:

    Avanti tutta verso il Sud America ma quello del Cile e dell’Argentina anni 70…che bellevriforme aspettano per i lavoratori e i pensionati….

  48. Miky Isola ha scritto:

    Il fatto che due terzi degli Italiani non abbia votato é già un fatto secondario….con queste premesse…

  49. Flavio E Carla Martinelli ha scritto:

    liberissimi di far la fine di Bertinotti e Diliberto, la porta sanno dovè

  50. Antonio Faccialibro ha scritto:

    era in procinto di scaccolarsi ?

  51. Tommaso Magistretti ha scritto:

    E lui li incula subito con il premio di maggioranza alla lista!

  52. Tommaso Magistretti ha scritto:

    Bello cosa? Dove vanno? Se lo fanno, lui fa la legge elettorale con Toninelli con premio alla lista e incula subito questo partito!

  53. Vincenzo Nigro ha scritto:

    possono fare una lega a sinistra, buon viaggio.

  54. Angelina Di Gregorio ha scritto:

    Magari con falce e martello… Vadano, la porta è aperta!

  55. Walter Tizzano ha scritto:

    non c’è bisogno di incularli con una legge elettorale, nessuno li voterebbe in ogni caso 😉

  56. Daniele Ossola ha scritto:

    Sarebbe ora, più che altro!!!

  57. Marcello Novelli ha scritto:

    Partito unico della sinistra con un sostanzioso 6% di consenso. Yeah!.

  58. Mimmo Ristori ha scritto:

    WALTER, hai ragione resterebbero senza scranno parlamentare sotto il sedere!

  59. Lysia Neri ha scritto:

    NON CI CREDO! Il PD rimarrà UNITO, anche il nostro caro Pier Luigi Bersani lo ha detto e i Bersaniani ( Pierluigi Bersani | Pagina Ufficiale) lo apprezzano! Questo è un grande e onesto politico, non i Civati, Cuperlo ecc, che credevo fossro fino a poco tempo fa!

  60. Alberto Pascolini ha scritto:

    A BUSCIARDO.

  61. Salvatore Prata ha scritto:

    io son mesi che me lo auguro.

  62. Luciana Monti de Luca ha scritto:

    Mollatelo !!!!

  63. Andrea Genovese ha scritto:

    speriamo….finalmente!

  64. Angela Di Siena ha scritto:

    Magari se ne andassero!. E’ una vita che vedo la sinistra scindersi….Hanno fatto sempre così, dietro belle parole di democrazia ….. vogliono conservare le vecchie lobby .

Lascia un commento