•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: giovedì, 4 dicembre, 2014

articolo scritto da:

Toto Quirinale: le carte di Renzi

renzi 4

Elezione per il Presidente della Repubblica. Più e più i nomi sul piatto per il dopo Napolitano. Da Riccardo Muti a Renzo Piano. Poi c’è la sfilza di uomini del centro sinistra. Il primo fra tutti è il ‘solito’ Romano Prodi. Ma anche Walter Veltroni sembra essere in lizza.

L’ex sindaco di Roma ha spesso affermato come la piattaforma politica renziana ricalchi la sua, quella voluta e costruita tra 2007 e 2008 quando il sindaco della capitale si trovava a sedere al Nazareno. Ma il Movimento 5 Stelle ha posto un veto: ecco il netto ‘no’ a Veltroni. Quindi l’invito dei pentastellati ai giornalisti per osservare “le veltronate che hanno causato un buco di 12 miliardi nei conti del Comune nel 2008 portandolo tecnicamente al fallimento”.

walter veltroni

Un uomo fuori dagli schemi politici quindi, visto che l’opzione Prodi sembra sempre più distante (stretto tra l’odio politico del centro destra, la rete a 5 Stelle ed il ricordo del 101). Il direttore d’orchestra italiano più famoso al mondo, Riccardo Muti, è stato preso in considerazione. Parla il figlio: “Renzi lo ha chiesto a mio padre”, scrive Laura Cesaretti su Il Giornale. Il tutto smentito da Palazzo Chigi: “strabilianti notizie di stampa destituite di ogni fondamento”. Mai conosciuto il figlio e non sente Riccardo da anni.

muti napolitano successione al quirinale

Spunta il nome di Renzo Piano. Ad Un Giorno da Pecora (trasmissioe radiofonica su Rai Radio2) lo ha affermato il figlio, Carlo: “non mi risulta, bisognerebbe chieder a mio padre. Ma lui non ha studiato per fare il Presidente della Repubblica”. No, non sarebbe adatto, “lui è un architetto, si occupa di periferie più che di politica”. Ma Piano resta uno che sarebbe ben visto dai 5 Stelle (glielo propose Grillo in persona, anni fa). Ed una figura estranea alla storia politica di una o dell’altra parte. Il tutto deve e dovrà rientrare nel quadro del cosiddetto Patto del Nazareno. Oppure Renzi potrà giocare una carta alternativa che nessuno tiene in considerazione: l’apertura della Lega Nord. Il competitor numero 1 di Renzi, oggi, sembra essere Matteo Salvini. Questi ha affermato all’Ansa come il partito padano sia pronto a votare un nome proposto dall’ex sindaco di Firenze purché “positivo e non di parte”. In tutto questo si profila il cammino della legge elettorale che sarà parallela all’elezione del Capo dello Stato: apriti cielo.

Daniele Errera

 


Referendum, Sgarbi: “Ha vinto Renzi. Ecco perchè” – CLICCA IL VIDEO

Referendum, Sgarbi: "Ha vinto Renzi"

Sondaggio Referendum Costituzionale

sondaggio referendum costituzionale

La domanda del giorno

Dimissioni Renzi: Che cosa succederà ora?

Risultati

Loading ... Loading ...

Tutte le elezioni del 2016

Una grafica interattiva che mostra tutte le elezioni del mondo nel 2016

Riforma Costituzionale: clicca sulla Costituzione e fai il quiz!

Quiz Riforma Costituzionale

Termometro delle Voluttà

DaSì o No?

DaSì o No?

articolo scritto da:

40 comments
Mario Lanza
Mario Lanza

il popolo lascialo stare,che ha votato berlusconi per un ventennio ed andreotti per 40 anni...

Claudio Riccio
Claudio Riccio

solo Prodi...anche per fare uno "scherzetto" al nano galattico!

Giacomo Gorini
Giacomo Gorini

meglio alvaro vitali. seriamente? allora direi ferdinando imposimato o rodotà

Adriana Bellelli
Adriana Bellelli

si cantava agli albori del 1900 l si canta ancora ad un secolo di distanza con la differenza che oallora ,confrontando i governo quelli erano angioletti a confronto di quelli di oggi!!

Adriana Bellelli
Adriana Bellelli

''cambiar governo per qual ragion ...per servir sempre nuovi ladroni!!!

Rosa Fos
Rosa Fos

proprio no,nefasti.......

Paolo Serra
Paolo Serra

Mi auguro che Renzo Piano non si disonori accettando. Chiunque non sia ostile al renzismo e al berlusconismo, chiunque non dia garanzie di opporsi in tutti i modi possibili allo stravolgimento della costituzione, anche sciogliendo d'autorità il parlamento per impedire che passino le riforme renziane, sarebbe complice di una dittura.

Marco Scolozzi
Marco Scolozzi

solo per vedere la delusione di D'Alema direi subito Veltroni ;-) ma non si tratta di semplice preferenza, bisognerà vedere uno che metta d'accordo quante più persone possibile e sia autorevole. Se deve essere donna ovviamente Emma Bonino, una persona seria e con gli attributi

Marina Stuardi
Marina Stuardi

Veltroni? Tanto per dirne una se lui, all'epoca, non era ministro dei Beni Culturali e non prendeva a cuore il restauro (e che restauro!) della Reggia di Venaria, questa meraviglia sarebbe rimasta il rudere che era, appena appena un po' sistemato da un pugno di volontari, e non sarebbe diventato, grazie all'estrazione del mercoledì del Superenalotto fortemente voluta proprio da Veltroni per destinare i proventi ai Beni Culturali, e all'intervento dell'Europa richiesto da lui a gran voce, uno dei monumenti più visitati d'Italia, che adesso, Reggia e Giardini meravigliosi, non hanno proprio niente da invidiare alla tanto decantata Reggia di Versailles.

Carlo Carapacchi
Carlo Carapacchi

solo per averne fatti i nomi ora ,sono tutti bruciati ! Per me basta che non fanno la Bonino !

Marco Natoni
Marco Natoni

Veltroni mi sa che ha qualche problemino...