•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: martedì, 16 dicembre, 2014

articolo scritto da:

Prodi al Quirinale, il punto della situazione dopo l’incontro tra Renzi e l’ex premier

prodi

Prodi al Quirinale tra rumors e smentite al momento resta la principale strada seguita da Renzi per la successione di Napolitano. Ieri lungo incontro tra il premier ed il professore.

La battaglia per il Quirinale sta per entrare nel vivo, visto che, con ogni probabilità, il Presidente Napolitano dovrebbe dimettersi tra la fine di dicembre e l’inizio di Gennaio. E in tal senso va analizzato l’incontro tra Renzi e Prodi di ieri, un incontro durato oltre due ore e che, ufficialmente, ha visto come argomenti esclusivamente temi di politica internazionale: dall’Ucraina alla Libia, dall’Europa all’ISIS.

Prof. ufficialmente “non disponibile”

Prodi, infatti, nonostante ufficialmente dice di non essere disponibile a ricoprire la più alta carica dello Stato e di preferire di “girare il mondo per questioni internazionali”, ci spera davvero.

Dopo la delusione dell’anno scorso, quando la pessima gestione della questione Quirinale portò alla rielezione di Napolitano e all’abbattimento delle candidature di Marini e Prodi, Renzi non intende fare la stessa brutta figura dell’allora segretario Bersani e si porta avanti con il lavoro.

Il premier sa che Prodi potrebbe essere un valido nome di unione tra le varie anime del PD, raccogliendo possibili consensi anche da SEL e da una parte dei grillini. Ma la strada è ancora, lunga, e comunque Renzi sembra aver chiarito al Professore che non è lui la prima scelta. La prima scelta, infatti, resta un candidato bipartisan da concordare con Berlusconi. La priorità per Prodi, invece, è non essere bruciato come nel 2013, quando in 101 ridicolizzarono il partito, il suo segretario e lo stesso Prodi.

incontro renzi prodi

Prodi al Quirinale? Ieri incontro chiarificatore Renzi-Prodi

L’incontro con Prodi, comunque, è servito a molto più che un semplice sondaggio di disponibilità. Innanzitutto l’incontro è stato chiarificatore, distendendo i rapporti trai due: ora Prodi sa cosa lo aspetta e Renzi è pronto ad abbandonare il centrodestra in caso di impasse in Parlamento, quando sarà il momento.

Di sicuro l’incontro invia un messaggio a Berlusconi, non indispensabile per concordare un candidato al Quirinale e che deve assolutamente uscire dalle posizioni oltranziste e di chiusura. Su Prodi, infatti, Forza Italia ha posto un forte veto e difficilmente accetterà la sua candidatura, ma l’incontro mette pressione sull’ex premier, ora incaricato e obbligato a fare il primo passo verso Renzi e il PD per concordare un nome che non sia quello del Professore (Giuliano Amato?). Un messaggio forte arriva anche alla minoranza PD, cioè il messaggio che Renzi non accetta ricatti dai dem e, anzi, incontra di propria iniziativa le persone proposte da loro per anticiparli e obbligarli, nel caso, a votare.

Il fratello di Romano “Sarebbe un ottimo presidente”

A favore di Prodi parla anche Vittorio, il fratello, ex europarlamentare che dice che “Romano sarebbe un ottimo Presidente”. “Il PD di oggi è un partito che si inserisce in un’ambiente neoliberista, ma dovrebbe riprendere la concezione di comunità de L’Ulivo e abbandonare la concezione di partito leaderistico che ha adottato oggi”. La questione Quirinale sta per entrare nel vivo, e mentre il Paese aspetta l’ufficialità delle dimissioni di Napolitano la politica lavora incessantemente alla ricerca di un nome valido e condiviso.

Francesco Di Matteo


L’inglese impeccabile di Virginia Raggi – CLICCA IL VIDEO

L'inglese impeccabile di Virginia Raggi

Sondaggio Referendum Costituzionale

sondaggio referendum costituzionale

La domanda del giorno

Dimissioni Renzi: Che cosa succederà ora?

Risultati

Loading ... Loading ...

Tutte le elezioni del 2016

Una grafica interattiva che mostra tutte le elezioni del mondo nel 2016

Riforma Costituzionale: clicca sulla Costituzione e fai il quiz!

Quiz Riforma Costituzionale

Termometro delle Voluttà

DaSì o No?

DaSì o No?

articolo scritto da:

134 comments
Giangi Franz
Giangi Franz

Sarebbe una scelta tanto giusta e utile che non saremo in grado di farla. I nani non possono eleggere dei giganti pena risultare ancora più nani.

Claudio Colameo
Claudio Colameo

non ti preoccupare ci pensa berlusconi a bloccarlo e quindi ne avremo uno molto peggio.

Marco Lampronti
Marco Lampronti

Si sono d'accordo, il suo prestigio "internaziole" ( è un gioco di prestigio?)

Marco Lampronti
Marco Lampronti

In bicicletta è simpatico, fa tenerezza... Se volete che lo odiamo.....E poi basta PD ! !

Johnny Lee
Johnny Lee

Uno dei più ladri d'Italia e tu uno dei più coglioni

Aurelia Roberto
Aurelia Roberto

Sì può dire che sarebbe l'ultima goccia ........che fa affondare l' Italia! !!!!!!!!

Oreste Loro Pilone
Oreste Loro Pilone

Come sempre mancano le proposte. Diciamo sempre che non vogliamo qualcuno ma non siamo in grado di proporre un nome in alternativa.

Santi Crimi
Santi Crimi

ecco perchè l'Italia è allo sfasci, abbiamo quello che ci meritiamo; nn vi basta che ha contribuito a dimezzare il patrimonio Italiano svalutando la moneta Italiana lui e Ciampi, a casa devono andare questi ladroni......

Beppe Roca
Beppe Roca

Cara la crisi è globale mica solo in Italia. Il nostro problema è la Cina e paesi limitrofi.

Silvio Marino
Silvio Marino

i CONATI DI VOMITO SONO SUFFICIENTEMENTE ESPLICATIVI?

Elisa Santi
Elisa Santi

Dalla padella nella brace ..mortadella proprio nooooooo

Romeo Rosani
Romeo Rosani

Leggo un sacco di commenti idioti,specie quelli che danno contro l'euro........ma figuriamoci!!! Ancora questa storia che con la liretta staremmo meglio,che ignoranza: Comunque Prodi non avrà mai i voti di FI e quindi è impossibile che acceda al quirinale,perciò chi è avverso si tranquillizzi e,magari,eviti di scivere scemate inutili.

Carlo La Selva
Carlo La Selva

Dovrebbe accettare ma ci deve dire prima i nomi dei 101

Bruno Dezi
Bruno Dezi

ovunque è andato ad esempio l'iri si è procurato fama di grande liquidatore non vorrei che con lui capitasse qualcosa di definitivo all'Italia

Francesco Coraggio
Francesco Coraggio

Gentaglia è chi parla senza avere cognizione di quello che dice. Mi piacerebbe leggere fatti specifici e non generalizzazioni.

Lucio Filipponi
Lucio Filipponi

Ma ci dimentichiamo quanto ci è costato quando era presidente dell'IRI??? Ha sempre fatto e lavorato con i nostri soldi, saremo stati capaci anche noi. Basta con questa gentaglia.

Lucio Filipponi
Lucio Filipponi

Sarebbe una delle più grandi tragedie che ci possa capitare. Ma dobbiamo aspettarci di tutto da queste teste vuote che non conoscono la vergogna.

Christian Che-bol Bertelegni
Christian Che-bol Bertelegni

Non è una novella ma un dato di fatto. Lui è intervenuto a lavori ormai in corso, il progetto della moneta unica esiste già dal concepimento dell UE con accordi e fondi già stanziati, la colpa è da attribuirsi in primis ai governi precedenti che non han saputo opporsi alla svendita della lira evitando di fatto l'isolamento economico. L italia è sempre stata tra i maggiori promotori della moneta unica e questo molto prima di prodi. Che non sia uno stinco di santo come al contrario molta gente crede è sicuro, ma ognuno ha le sue colpe e i grandi condottieri leghisti detentori della giustizia assoluta sono i primi ad aver la coda di paglia...