•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: venerdì, 19 dicembre, 2014

articolo scritto da:

Licenziamento per scarso rendimento come “giustificato motivo oggettivo”. Damiano (Pd):”Aberrante”

foto di Cesare Damiano riforma delle pensioni

Mentre il ministro del Lavoro Giuliano Poletti incontra a Palazzo Chigi sindacati e imprese per discutere della legge delega di attuazione in materia di Jobs Act, che approderà in Consiglio dei Ministri il prossimo 24 dicembre, tiene banco la proposta di introdurre il licenziamento per scarso rendimento come “giustificato motivo oggettivo”.

Scarso rendimento come “giustificato motivo oggettivo”

Lo scarso rendimento, dunque, dovrebbe rientrare nelle categorie di licenziamento di natura economica, per le quali sono previsti indennizzi, ma non la possibilità di reintegro, che, nella delega, sarà ristretta solamente ai casi di licenziamento disciplinare, in cui il giudice rilevi la non sussistenza dei fatti materiali.

In sostanza, come ricorda un articolo comparso stamane sul portale di informazione e consulenza giuridica La legge per tutti, saranno a rischio licenziamento senza la possibilità di essere reintegrati quei lavoratori “svogliati”, ossia che non hanno voglia di raggiungere gli standard minimi dell’azienda in termini produttivi. “Un vero e proprio tabù sino ad oggi, in Italia, parlare di “rendimento” dei dipendenti”, ribadisce un passo dell’articolo, che, molto probabilmente, potrebbe trovare una sua disciplina stabilita dalla legge.

Già, perché in nessuna norma si parla, oggi, di licenziamento per scarso rendimento, anche se, di fatto, nel mondo giuridico si è già cominciata a tratteggiare questa fattispecie. Come ha sottolineato il senatore giuslavorista di Scelta Civica Pietro Ichino, “oggi la giurisprudenza è pacifica sul punto che lo scarso rendimento può costituire anche giustificato motivo oggettivo di licenziamento”.

 cesare damiano licenziare per scarso rendimento aberrante

Damiano (Pd): “licenziamento per scarso rendimento aberrante”

Non tutti, però, sono particolarmente entusiasti della proposta del governo sull’introduzione di questa fattispecie. Tra questi, c’è anche il presidente della Commissione Lavoro della Camera dei Deputati Cesare Damiano, che è stato particolarmente critico a riguardo.

Il ministro del Lavoro del secondo governo Prodi, infatti, ha bollato il licenziamento per scarso rendimento come “aberrante”, in quanto si contraddistingue come “una modalità arbitraria e unilaterale che consegnerebbe nelle mani del solo datore di lavoro il destino dei suoi dipendenti”.


Referendum, Sgarbi: “Ha vinto Renzi. Ecco perchè” – CLICCA IL VIDEO

Referendum, Sgarbi: "Ha vinto Renzi"

Sondaggio Referendum Costituzionale

sondaggio referendum costituzionale

La domanda del giorno

Dimissioni Renzi: Che cosa succederà ora?

Risultati

Loading ... Loading ...

Tutte le elezioni del 2016

Una grafica interattiva che mostra tutte le elezioni del mondo nel 2016

Riforma Costituzionale: clicca sulla Costituzione e fai il quiz!

Quiz Riforma Costituzionale

Termometro delle Voluttà

DaSì o No?

DaSì o No?

articolo scritto da:

153 comments
Gianni Rebolini
Gianni Rebolini

ma certo , se provato senza dubbi , assieme ai ladri , vanno licenziati senza che un magistrato li reintegri , ricordate aeroporti di malpensa?

Mimmo Ristori
Mimmo Ristori

Nella Pubblica Amministrazione resterebbe una risicata minoranza!

Laura Palmieri
Laura Palmieri

Lo vogliamo anche nel pubblico,,,,,,anche li non scherzano

Andrea Porceddu
Andrea Porceddu

Se è così, è giusto, un lavoratore che nn rende come dovrebbe, va o cacciato via, o incentivato a far meglio..

Lysia Neri
Lysia Neri

Concordo con Davide Bianchi e Leonilda Gambetti dipende da chi deve GIUDICARE! Poi può essere anche giusto! Almeno che non sia "mobbing"!

Fernando Giannoni
Fernando Giannoni

Damiano non può capire lo scarso rendimento. Lui da ministro non ha fatto un c....!

Ugo Bruschi
Ugo Bruschi

Penso che se il datore di lavoro è uno stronzo con o senza legge trova la soluzione per licenziarlo, se è una persona corretta, tenendo conto che lui ha fatto un investimento che non finisce dopo le 8 ore di lavoro, trova la soluzione senza danneggiare nessuno!.... Dunque i caso estremi esisto ed esisteranno sempre le o non legge

Ugo Bruschi
Ugo Bruschi

Siiiiiiiiiii e deve anche restituire parte dei soldi!... Ma qlo che fa più rabbia è perché i genitori degli alunni non vanno sotto casa a mischiarle le ossa!.... Penso che nessun altri in italia lo farebbe

Ugo Bruschi
Ugo Bruschi

Come se l'Italia fosse civile!.... 😂😂😂😂 abbiamo costruito l'Italia del dopo guerra su false promesse e chili di vaselina spacciandola per democrazia!.... Per favore!... Siamo ancora qui a discutere su qte stronzate!... L'imprenditore evade perché è italiano e a volte ladro, ma se pensa che i suoi soldi servono per pagare qlche migliaia di dipendenti pubblici inutili, sistemati per amicizie varie a fare una beata minchia, fa bene ad evadere!... Se un imprenditore è ingiusto nei confronti dei dipendenti è giusto che lo si mazzuoli, ma se un dipendente è fancazzista, fuori dalle palle. Non penso che nessuno dei due abbia interesse ad essere nemici, visto che l'obiettivo è comune 😊

Robin Capucci
Robin Capucci

Lo scarso rendimento è quello parametrato dalla giurisprudenza italiana da quarant anni, per cui sono in causa decine di lavoratori che si danno per malati frequentemente, non raggiungono mai gli obiettivi di lavoro giornalieri, non riescono a imparare da alcuna procedura scritta e spiegata, che procurano ripetuti danni. Insegnante delle scuole superiori imolesi, si da malata per 97gg lavorativi all'anno ma a scaglioni di due gg alla volta e sempre di venerdì..... Non va licenziata??

Maria Hollrigl
Maria Hollrigl

Se uno non lavora è giusto che lasci il posto a qualcuno che ha voglia di lavorare!

Marco Freri
Marco Freri

Chi stabilisce che il basso rendimento non sia in realtà una motivazione differente..

Luciano Rugieri
Luciano Rugieri

ho capito siamo italiani noi cerchiamo un posto di lavoro E NON IL LAVORO.

Luciano Rugieri
Luciano Rugieri

io ne capisco poco, bisogna fare su ogni cosa una legge che obbliga.

Antonio Di Palma
Antonio Di Palma

era ora ne o conosciuti di lavativi la sera tanto vino è il giorno dopo mandava la moglie dal dottore per il certificato di malattia in 38 anni avra lavorato 10 anni forse

Boscolo Ottavina
Boscolo Ottavina

Si vede proprio che questi signori non hanno mai lavorato in fabbrica attaccati a una catena di montaggio sono spregevoli ma perché non ci riuniamo persone oneste una buona volta anziché sempre scrivere e li mandiamo tutti a casa questi ladroni

Giacomo Scaglia
Giacomo Scaglia

una cippa lo diciamo noi, a voi imprenditori che fa comodo votare i porci che vi danno una mano ad evadere le tasse e non vi accorgete che le buste paghe dei vostri dipendenti sono tartassate!!! allora votate bene, voi fate finta di non capire!!! ma capite bene invece come fare i soldi e lasciare alla fame gli altri!! vergogna!!

Bruno Bonandin Fotostudio
Bruno Bonandin Fotostudio

Claudio potevi dimostrarlo oltre ogni ragione il dubbio o era la tua parola contro la sua? Questa era la domanda del cazzo..

Adamo Gambone
Adamo Gambone

Ma che ne so che lavoro fa lei??Mica è Barilla o Ferrero???? Io parlo delle grandi imprese, non di imprese da 4 soldi come la tua...

Claudio Orlandi
Claudio Orlandi

altre stronzate.ma te ci fai ci sei o ci sembri?io assumeno chi era capace.che cazzo c'entra il raccomandato.e poi da chi?io lavoravo il ferro

Adamo Gambone
Adamo Gambone

Non riesce a scrivere un commento sensato, argomentato e senza usare parolacce...mi spiace per Lei.

David Bianchi
David Bianchi

Vanno evitati gli abusi, come licenziamenti discriminatori mascherati da licenziamenti "oggettivi". Notate che per altro questa possibilità' esiste già' oggi. Il fatto che se ne parli nel Job Act lascia intendere che si vogliano "allargare le maglie" ossia lasciare alla parte debole, il lavoratore, l'onere della prova. Questo si che sarebbe aberrante. Oppure che comunque vada il processo o l'arbitrato debba finire con un indennizzo e non con il reintegro. Anche questo e' aberrante. Così'facendo l'Italia si allontana dal novero delle nazioni civili.

David Bianchi
David Bianchi

L'onere della prova deve essere a carico dell'imprenditore. Siamo in Italia, patria di evasori e gaglioffi.

Gianfranco Paoli
Gianfranco Paoli

Roba da schiavismo!!!!....se uno ha problemi fisici o di salute...se ne liberano!!!!...PAZZESCO!!!! ROBA DA 800!!!!

Claudio Orlandi
Claudio Orlandi

ma che cazzo di domanda è?io avevo 10 dipendenti che lavoravano uno che o stava male per finta o non faceva un cazzo.mica ci vuole un professore per capire se uno è nullafacente

Adamo Gambone
Adamo Gambone

Se il datore di lavoro vuole cacciare qualcuno per motivi vari (perché magari deve far assumere il raccomandato di turno) avrà una scusa in più. Nessuno ricorrerà mai al licenziamento discriminatorio, per intenderci, per non incorrere in dispute legali, ma userà il presunto o vero "scarso rendimento" per ricattare i dipendenti.

Bruno Bonandin Fotostudio
Bruno Bonandin Fotostudio

chi stabilisce se non fai davvero un cazzo o sei solo un esubero da far fuori no matter what?

Claudio Colameo
Claudio Colameo

dire abberrante è poco,la forca ci vuole per certe affermazioni

Lorenzo Gucciarelli
Lorenzo Gucciarelli

Sarebbe anche l'ora... Basta con questa piaga del posto fisso... Ci credo che le persone si sentono legittimate a non fare un cazzo .. Chi lavora, bene, chi non lavora può stare a casa benissimo... Si chiama produttività e merito ... Ora basta cazzoni, specialmente negli uffici pubblici (anche se qualcuno che lavora onestamente c è ancora )

Piero Corallo
Piero Corallo

Cominciamo a svuotare il parlamento, visto il vostro rendimento..buffoni!!

Franca Cott
Franca Cott

..perchè batsa un'antipatia e diventa "scarso rendimento". Una malattia? scarso rendimento. Un grave motivo familiare? scarso rendimento! Una gravidanza? scarso rendimento. Una adesione ad un sindacato? scarso rendimento.....

Andrea Lisiero
Andrea Lisiero

Umberto Hvalic è vero: ne la mafiosa DC né Berlusconi si azzardarono a tanto. E allora votate Matteo Salvini, cosi ci libereremo presto di Renzi. Ad Enrico Carboni dico: se qualcuno è "vergine", scagli la prima pietra.

Diego Rifici
Diego Rifici

Sono tutti fuori di testa. Speriamo che i lavoratori tirano fuori le palle e le fanno vedere i sorci verdi a questi buffoni che di lavoro non sanno neanche dove sta di casa.

Enrico Carboni
Enrico Carboni

e dove sta il problema..... Secondo certi , a lavorare si va a fare la comparsa ???? O si lavora, oppure fuori dai coglioni... In che mondo vogliamo vivere ??? nel mondo dei fancazzisti ruba stipendio a tradimento ???

Agnese Moglioni
Agnese Moglioni

Come decideranno lo scarso rendimento? Ci sarà qualche dirigente di nomina politica che deciderà sulla base del voto elettorale che il dipendente dovrà assicurare...democraticamente...