•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: martedì, 13 gennaio, 2015

articolo scritto da:

Primarie Liguria, Cofferati tira in ballo Renzi: “Regole stravolte ma Renzi sta zitto”

Primarie Liguria: dopo la vittoria contestata di Raffaella Paita non si fermano le polemiche.

Sergio Cofferati che dopo il voto ha detto di non riconoscere il risultato chiama in causa il segretario e premier Matteo Renzi: “fino ad ora non ha detto una sola parola”. “Ma la questione delle regole stravolte e dell’inquinamento delle primarie liguri l’ho denunciata per tempo a tutti i livelli”.

Sergio Cofferati in un’intervista alla Stampa torna sulla sua sconfitta al voto per diventare candidato governatore  e accusa: “il tentativo di snaturare le primarie, qui in Liguria è perfettamente riuscito: dovevano servire per scegliere il candidato-presidente, le hanno trasformate nello strumento per decidere le future alleanze. E per farlo hanno usato tutto e di più”.

“La mia avversaria ha avviato le primarie dicendo: se vinco io, governerò col Nuovo Centrodestra. E il Nuovo Centrodestra ha ringraziato e si è dato da fare. Il segretario regionale dell’Ncd ha annunciato: voto e farò votare per lei”. “In tutti i Comuni dove il sindaco è dell’Ncd, Raffaella Paita ha vinto con percentuali improbabili”.

E al giornalista che gli chiede se il premier sia rimasto zitto dice: “lui sì, la sua ministra Pinotti no. È andata a Sestri Levante a sostenere la mia avversaria dicendo che era indispensabile fare un governo come a Roma: e che dunque era giusto cercare i voti della destra”. “Io avevo inteso che l’alleanza con Alfano fosse frutto di una fase di emergenza: si fanno le riforme e si torna a votare. È cambiata la linea?”.

primarie liguria cofferati accusa regole stravolte e renzi zitto pinotti

Cofferati spiega di essere scandalizzato per le “decine di marocchini sedicenni portati ai gazebo. Gruppi di cinesi guidati da un capo che pagava per tutti e diceva chi votare. E a Lavagna, addirittura, il caso di una signora che vota, poi vengono chiesti – come da regolamento – due euro e lei sbotta: ma come, me li hanno appena dati e li devo restituire? Roba da Procura, qualcuno forse lo denuncerà”.

Primarie Liguria, Ironia Grillo

L’immagine di Sergio Cofferati tra una folla di cinesi e l’hashtag #IoNonVotoCoffelati: così Beppe Grillo sul suo blog entra nel dibattito sull’esito delle primarie del centrosinistra per scegliere il candidato presidente della Regione Liguria. “Centinaia di rom e di cinesi. – scrive – E il voto per le primarie del Pd da cui Raffaella Paita, assessore regionale alle Infrastrutture, è uscita come candidata del Pd alle regionali in Liguria, si trasforma in barzelletta. È lo stesso sconfitto, Sergio Cofferati, ex leader della Cgil ed ex sindaco di Bologna, a denunciare l’inquinamento e l’irregolarità del voto”.

ionovotocoffelati

 

Primarie Liguria, Guerini: modello da rivedere

“Le primarie vanno usate bene. Se usate male, si rischia di mettere in discussione uno strumento di partecipazione importante. La commissione che sta lavorando sulla forma partito farà delle proposte di revisione dello statuto e in quella sede apriremo una riflessione”. Lo afferma il vicesegretario Pd Lorenzo Guerini in un’intervista al Corriere della Sera.

“Il tema è renderle ancor meno permeabili a eventuali episodi di inquinamento”. Quello delle primarie, dice Guerini, “è uno strumento previsto dallo statuto e in ogni territorio si può decidere se usarlo o no. Chiamparino è stato scelto senza primarie”. Modello Chiamparino alle prossime regionali? “Le primarie mobilitano molte energie quando si tratta di scegliere sindaci o leader nazionali, mentre sono più complesse da gestire per le regioni. Eventuali modifiche statutarie saranno votate dall’assemblea nazionale”.

Circa il voto in Liguria, il vicesegretario torna sulle accuse lanciate dall’ex segretario Cgil: “i fenomeni segnalati da Cofferati sono contenuti, ma andranno approfonditi”. “Può darsi che in alcuni seggi si siano verificati fenomeni su cui bisognerà fare chiarezza assoluta. La commissione di garanzia farà un esame approfondito dei ricorsi e arriverà a un risultato rapido, chiaro e non contestabile. Chi ha sbagliato verrà sanzionato”.

Primarie Liguria, Paita “Mia vittoria regolare”

Raffaella Paita, vincitrice delle primarie Pd per la scelta del candidato alla presidenza della Liguria, respinge nuovamente le accuse di brogli e sottolinea come la sua vittoria sia stata regolare e “schiacciante”.

“Hanno votato 55 mila persone”, dice. “Io ho vinto con 4mila voti di distacco da Cofferati. Si tratta di una partecipazione maggiore rispetto anche a quella delle primarie tra Renzi e Bersani”.

“La presenza è stata enorme, il risultato netto. Nessuno può sostenere che non sia valido”. “Dobbiamo prendere atto del risultato, o rischiamo di offendere i partecipanti alle primarie”. “L’analisi del nostro organismo interno di controllo, l’Utar, parla di sole sei schede contestate su 55 mila”.

Quanto al segretario regionale Lunardon, che si è schierato con Cofferati, “io penso”, dice Paita, che “abbia sbagliato a fare contemporaneamente il giocatore e l’arbitro”. “Sarebbe stato preferibile un maggiore equilibrio. Tuttavia non intendo chiedergli un passo indietro: questo non è il momento di spaccarsi, ma di ricostruire”.

Riflette poi anche sulla partecipazione degli stranieri al voto: “il Pd ha voluto fortemente dare agli immigrati la possibilità di votare alle primarie, per favorire l’integrazione e aumentare i contributi democratici al partito. E questa scelta ha funzionato”.

Sondaggio elettorale Rosatellum

Sondaggio elettorale Rosatellum

sondaggio elettorale rosatellum

Speciale immigrazione

Immigrazione in Italia

Guerra economica con la Francia

Guerra economica con la Francia

Acquisizioni francesi in Italia

Partiti politici italiani

partiti politici italiani: l'archivio - statuti, programmi, bilanci

Sondaggi Politici

Sondaggi politici - tutti i dati sulla fiducia di leader ed istituzioni

articolo scritto da:

19 Commenti

  1. Giovanni Gobbi ha scritto:

    Il Cinese…… fregato dai cinesi…….

  2. Beppe Bianchi ha scritto:

    giusto. E i rumeni, cosa sono, peggio dei cinesi e di rom?

  3. Pinuccio Leinardi ha scritto:

    Devono votare solo gli iscritti, oppure coloro che sono presentati da 3 iscritti.

  4. Moris Bonacini ha scritto:

    però tu adesso vai a casa

  5. clemgio ha scritto:

    TermometroPol giuseppespadaro matteorenzi nn ha detto una sola parola sull’argomento xche impegnato a Strasburgo a parlare del nullaU0001f60aU0001f619U0001f604

  6. Giuseppe Di Marco ha scritto:

    ..e già Cofferati,questa volta Rom ed immigrati non sono andati bene eh?

  7. ExPD ha scritto:

    “Regole stravolte ma Renzi sta zitto”…
    …e te credo! Lui ha vinto le primarie nello stesso modo! Per non parlare delle tessere false! Che ridere.

  8. Stefano Sonlieti ha scritto:

    i Liguri ringraziano gli angeli del fango rivotando burlando

  9. Vincenzo de Leonardis ha scritto:

    Il cinese quando vinceva allo stesso modo i congressi della CGIL non si è mai lamentato……chi la fa l’ aspetti!!!

  10. Luisa Bacocchia ha scritto:

    queste primarie sono uno schifo

  11. Carlo Carapacchi ha scritto:

    Cofferati è ora di andare in pensione !!!!

  12. Valeria Nari ha scritto:

    PENA

  13. Enina Cocco ha scritto:

    ma guarda.. chi l’avrebbe mai detto che e primarie sono truccate? 😉

  14. Enina Cocco ha scritto:

    dimenticavo… per Renzi non votò forse la destra?

  15. Caterina Aleotta ha scritto:

    Siamo alle comiche finali. Ma noi non rideremo!

  16. Mauro Agus ha scritto:

    l’idea che possa essere passato il suo tempo ovviamente non lo sfiora. Chiunque abbia votato, chi lo sa cosa costoro hanno votato?

  17. Trevisani Giuseppe ha scritto:

    Cofferati non sa perdere e non vuole rassegnarsi al fatto che lui appartiene a quella sinistra PD che gli elettori del partito ormai vedono come il fumo negli occhi!
    I cinesi gli indiani e i rumeni hanno determinato la sua scpnfitta?
    Non è vero perché ai seggiNON VOTA chI non è residente e non compare negli elenchi deggli elettori e poi ci sono i rappresentanti di lista a controllare la regolarità dei votanti, chi ha fatto lo scutatore queste cose le sa, ma Cofferati ai seggi ci è andato solo per votare, qundi non sa come si svolgono le elezioni.
    Sergio, cambia disco e ritirati a cita privata,fai miglior figura!!!

  18. Alan Ford ha scritto:

    Ah, già, perché è pettinata male, il fatto che sia stata assessore alle infrastrutture e alla riorganizazione amministrativa e che nel periodo dei disastri, frane, alluvioni, dicono non si sia mai vista in giro, non conta?

Lascia un commento