•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: mercoledì, 14 gennaio, 2015

articolo scritto da:

Rassegna stampa, oggi le dimissioni di Napolitano

Tutti i quotidiani aprono con le imminenti dimissioni del presidente Giorgio Napolitano che arriveranno nella giornata odierna. Il Corriere della Sera fa qualche pronostico “Terna di nomi dal premier. E cresce l’ipotesi Veltroni. Berlusconi è ad Arcore. E aspetta. Verdini lo ha avvisato: Renzi ci proporrà una serie di candidati e noi potremo scegliere”. Eugenio Scalfari con un lungo editoriale  su Repubblica elogia il presidente “Napolitano nei quasi nove anni di Quirinale ha fatto il possibile e addirittura l’impossibile per compiere e far compiere qualche passo avanti in quella direzione, creare in Italia una sorta di establishment”. Ma la missione di Napolitano, spiega Scalfari, si è scontrata con la realtà del Paese, e il capo dello Stato sembrava un Sisifo qualsiasi”. Anche il Mattino elogia il capo dello stato che è stato “Nove anni in difesa della politica”.

Di diverso avviso sono Libero e Il Giornale. Il primo esulta “Finalmente se ne va. Re Giorgio lascia un’Italia in ginocchio anche per colpa di quanto lui ha fatto negli ultimi tre anni. Renzi vuol sostituirlo con una figura manovrabile. Ha i voti per farlo, ma noi possiamo contare sulla sindrome del Colle”. Vittorio Feltri scrive “Se ne va il despota gentile, un buon segno per l’Italia”.

Per il Messaggero “Napolitano è stato il presidente dell’emergenza (suo malgrado)” e per l’inquilino che verrà invoca un “arbitro saggio, non giocatore”. La Stampa traccia l’identikit del prossimo successore “In una fase di profonda riforma costituzionale come quella che si annuncia, non si può pensare, innanzi tutto, a un Presidente che non abbia una competenza e una esperienza delle regole e delle procedure che stabiliscono i rapporti tra le istituzioni della Repubblica. Un garante, insomma, che i previsti mutamenti di alcuni tra i più importanti organi dello Stato non intacchino i principi sui quali è fondata la nostra Carta fondamentale. “. Secondo Il Tempo il presidente del Senato, Pietro Grasso, sogna l’incarico presidenziale.

GIORNALI

Sondaggio elettorale Rosatellum

Sondaggio elettorale Rosatellum

sondaggio elettorale rosatellum

Speciale immigrazione

Immigrazione in Italia

Guerra economica con la Francia

Guerra economica con la Francia

Acquisizioni francesi in Italia

Partiti politici italiani

partiti politici italiani: l'archivio - statuti, programmi, bilanci

Sondaggi Politici

Sondaggi politici - tutti i dati sulla fiducia di leader ed istituzioni

articolo scritto da:

10 Commenti

  1. Lamberto Giusti ha scritto:

    A che ora smamma ?

  2. Antonio Rossi ha scritto:

    Siamo il popolo mentalmente ridotto più male al mondo se chiamiamo giornali quei bollettini dei padroni.

  3. Annamaria Cesini ha scritto:

    Anche il Fatto Quotidiano esulta

  4. Roberto Merangoli ha scritto:

    Nn solo… anche l’Italia onesta!

  5. Annamaria Cesini ha scritto:

    Io sono onesta ma non vedo particolari motivi di esultanza. Vedremo cosa ci sarà di nuovo

  6. Stefano Bianco ha scritto:

    Sti fogliacci lo odiano per la mancata grazia al loro editore….

  7. Stefano Egidio ha scritto:

    ora basta parlare dei giornali di satira…

  8. CristianBonomo ha scritto:

    … e anche se diciamo “più male”….

  9. Giuseppe Bonura ha scritto:

    Il fatto quotidiano,è logico era uno di loro,e non si sono accorti di avere un galantuomo ,Poverini,lasciamo quelle merde di libero e il giornale ,i direttori ,uno è stato graziato dal PRESIDENTE,l’altro si inventa un attentato

  10. Ottavio Bollini ha scritto:

    je suis carta de cùl

Lascia un commento