•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: venerdì, 25 aprile, 2014

articolo scritto da:

Marò, Mogherini “Non ci aspettiamo soluzione rapida”

india marò

Marò, nuovo intervento del ministro Mogherini: “l’avvio delle procedure per l’arbitrato internazionale è una buona notizia, ma la vicenda dei due marò trattenuti in India non si chiuderà in tempi brevi”. Lo spiega in un’intervista al Tempo il ministro degli Esteri Federica Mogherini.

Questo passaggio, afferma a proposito della nuova fase annunciata ieri nell’audizione al Senato, “è necessario, ma non deve portare ad aspettative su una soluzione rapida. I marò e le loro famiglie sono i primi a saperlo. Il punto è approdare a un livello di discussione adeguato. C’è una divergenza sull’attribuzione della giurisdizione e queste controversie si risolvono attraverso gli strumenti del diritto internazionale”. “La dinamica internazionale non sarà né breve né semplice. È giusto che sia chiaro per evitare aspettative d’immediatezza ed è giusto configurare il quadro nel modo più realistico possibile”.

Mogherini

Se la fase dell‘internazionalizzazione fallisse “lo vedremo a tempo debito. È una via complessa e lunga, l’abbiamo appena intrapresa. Ci diamo qualche possibilità di successo”.

Presidente Giorgio Napolitano “Onore ai Marò ingiustamente trattenuti” – Anche il Presidente della Repubblica oggi, 25 Aprile, ha voluto dedicare un pensiero ai Marò: “onore ai Marò ingiustamente trattenuti, lontano dalle loro famiglie e dalla patria” ha detto Giorgio Napolitano.

L’attacco di Raggi al governo – CLICCA IL VIDEO

L'attacco di Raggi al governo

Sondaggio Post Verità

Sondaggio Post Verità

La domanda del giorno

Salvini: "Il centrodestra è morto". Secondo voi il segretario leghista ha...

Risultati

Loading ... Loading ...

Tutte le elezioni del 2017

Una grafica interattiva che mostra tutte le elezioni del mondo nel 2017

Riforma Costituzionale: clicca sulla Costituzione e fai il quiz!

Quiz Riforma Costituzionale

Termometro delle Voluttà

Qui si fa il Jobs Act o di muore

Qui si fa il Jobs Act o di muore

articolo scritto da: